A.A.A. cercasi…

Immagine presa dal web

E’ da un po’ di anni che non ho a che fare con queste cose, ma è molto possibile che a breve debba rispolverare le vecchie esperienze in merito. Parlo di tutto l’ambaradan legato alla ricerca di un posto di lavoro e poi dei conseguenti colloqui di lavoro quando la ricerca riesce a spingersi fino alla fase successiva.

Se sono tornata a pensarci non è soltanto per la piega che stanno prendendo le cose per me, ma anche per i racconti di S. degli ultimi mesi. E mi ha dato da riflettere. Mi ha dato da riflettere, perchè al livello di smaronamento attuale che mi ritrovo addosso, non sono sicura che riuscirei a rispondere… come si aspettano che un mendicante di retribuzione faccia!

Perchè qui ha ragione Perennemente Sloggata: ormai si può solo parlare di d(on)atore di lavoro. Non sei tu ad offrire un servizio (per il quale dovresti essere adeguatamente retribuito). Sono loro a concederti munificamente la possibilità di spendere il tuo inutile tempo… poi che arrivi anche qualcosa sul tuo conto corrente, è un’altra loro munificissima concessione. E quindi dalla tua commossa riconoscenza ci si aspetta lealtà assoluta, sacrificio di qualsiasi ulteriore tempo venga richiesto, e di mettere il d(on)atore al di sopra di ogni altro valore. Perchè tutto il resto… son cagate, dai!

Sono drastica? Beh, se voi siete tra i fortunati che possono darmi torto, pensate bene bene se anche tutti i vostri amici lo sono… Tra l’altro, sono sempre convinta che “si lavora per vivere, non si vive per lavorare” ma in giro vedo troppo spesso che invece il resto del mondo crede nell’esatto contrario. Cioè: crede che tu debba essere felice dell’esatto contrario.

Che certe ricerche di personale siano uscite dal Signore degli Anelli il dubbio ti viene subito mentre leggi gli annunci: “Cercasi apprendista con esperienza”… ma… se ho già esperienza, cosa cavolo dovrei apprendere??? “Cercasi neodiplomato/neolaureato con almeno 3 anni di esperienza nel settore”… quindi, secondo te, l’esperienza dovrei essermela fatta durante gli anni di scuola/università? O il concetto di “neo” è parecchio allargato?? Ma se volete fare una scorpacciata di questo genere di lettura vi rimando qui (purtroppo è un po’ che non viene aggiornato… ma non credo sia per “scarsità di materiale”).

Comunque, anche alcune domande che fanno ai colloqui hanno del genio dentro, dai. Qualche esempio?

“Cosa si aspetta da questo lavoro?” Uno stipendio. Tu che dici? E’ una risposta stupida? Ok allora fammi una domanda intelligente e vedrò di rispondere a tono.

“Ha figli? Vorrebbe averne (altri)?” Ammesso e non concesso che in questo campo a volte “volere non è potere”, ma si può sapere cosa te ne frega? Primo: chiedilo anche al mio “concorrente” maschio che sta per entrare. Secondo: t’ho mica chiesto, io, se hai le emorroidi? E dire che potrebbe servirmi per capire per quanto tempo al giorno, eventualmente, rimarrai seduto nella scrivania accanto alla mia a rompermi i coglioni. Oppure… ti starai mica candidando tu per una collaborazione?

“Quali sono i suoi pregi? E i suoi difetti?” Sicuro di volerli sapere? Sicuro che te li dico, anzi? No perchè in questi casi la maggior parte della gente fa passare per difetti quelli che in realtà sarebbero i pregi di un lavoratore… “Sa, ho il difetto di essere molto preciso… non mi piace sbagliare, e finchè non finisco una cosa per bene non smetto.” “Purtroppo sono sempre fin troppo puntuale… spesso arrivo addirittura prima agli appuntamenti”

“Come si vede da qui a 10 anni?” Con le rughe qui, qui e qui, credo. Ma… ops, pardon… credevo fosse un colloquio per un posto da contabile, non da apprendista Nostradamus..!

“Mi descriva il suo lavoro ideale” Non fare un ca77o tutto il giorno, stipendio sui 15000 € al mese. Oh, mi scusi… il colloquio per il posto di senatore ce l’ho tra un’ora, ho fatto confusione!

“Mi descriva il processo col quale prende una decisione importante” Tiro una moneta: testa è sì, croce lo faccio fare al collega. Nei casi proprio di particolare importanza indico un referendum, però. Dio quanto mi stanno sulle balle quelli che mettono scheda bianca!

“Quali sono le occasioni in cui litiga con le persone, e perché?” Di norma quando mi fanno domande idiote. Che, c’hai da avere?!?

Annunci

7 pensieri su “A.A.A. cercasi…

  1. È verissimo, al giorno d’oggi è uno schifo. Quante volte mi son sentita ripetere queste domande insulse, da gente ancora più insulsa. Alla fine mi son detta “ma vaffanculo, vada come vada”. Per i colloqui cercavo di addobbarmi per essere almeno presentabile…cercavo di dire cose che nemmeno io avrei potuto mai immaginare di dire, e alla fine andava sempre male! La mattina che ho fatto il colloquio per il compro oro mi sono svegliata tardi, ho preso i primi stracci che ho trovato nel buio dell’alba e me li sono infilati: quando son salita in macchina mio padre mi ha rimproverato perché avevo una camicia bianca (——>rosa, dato che mi piace mescolare i colori in lavatrice O_o) tutta stropicciata, un paio di pantaloni bianchi, senza cintura e ogni due secondi dovevo sistemarmeli di nuovo in vita perché mi cascavano (ed erano stropicciati anche loro). Quando mio padre mi ha fatto notare che ero conciata giusto per andare a lavorare in una stalla gli ho risposto di non preoccuparsi perché tanto sarebbe stato l’ennesimo colloquio andato male. Quando mi sono presentata ai miei titolari mi hanno fatto le domande di cui sopra, a cui ho risposto quasi ridendo…poi mi hanno fatto un paio di quesiti matematici: a uno ho risposto bene, all’altro no. È quando mi hanno fatto giustamente notare l’errore ho esclamato “È VERO, CHE PIRLA CHE SONO!!!” Quando sono uscita ho detto a mio padre che era andata come previsto…ma quando mi hanno richiamata per assumermi ci sono rimasta di stucco. Io per ora non mi posso lamentare dei capi che ho per fortuna, ma non nascondo che sono sempre alla ricerca del lavoro perfetto, anche perché dopo quello che mi è successo sai bene che non è proprio il massimo della sicurezza. Al giorno d’oggi è davvero difficile, soprattutto per una donna come giustamente fai trasparire dal post, trovare o cambiare lavoro, proprio perché la gente vuole laureati, sotto i 25 anni, già capaci di fare il mestiere e senza esperienza, in modo da assumerli con apprendistato. La gente non ha più olio negli ingranaggi del cervello, solo ruggine…io però ho sbagliato tutto sin dall’inizio. Mi sono rovinata la vita con le mie mani e se sono qui è solo colpa mia. Ma a te auguro con tutto il cuore di sistemarti nel migliore dei modi!

    Mi piace

  2. l’elenco dei pregi e dei difetti, fu una domanda che mi fecero anni fa ad uno dei primi colloqui …
    risposi sui pregi, mentre i difetti …
    Beh, quelli dissi che mica li dovevo rilevare io (cioè che faccio, autogol ?) quanto semmai le persone che mi stavano attorno.
    Al tipo nn piacque troppo come risposta, mi disse che ero il primo esente da difetti che aveva incontrato (e lì … sai che fatica nn poter dire … beh nn hai mica capito tanto … io mica ho detto che sono senza difetti … ma ascolti quando ti parla la gente o ti fai solo i tuoi viaggi mentali alla scoperta di chissa cosa ?)
    difatti fui scartato …
    (e con il senno di poi credo fu un successone)

    Purtroppo hai ragione in quello che dici, io dopo 1000 altre esperienze, quando l’azienda è fallita, per trovare un lavoro a tempo indeterminato ho dovuto ricominciare da zero, che tanto e sotto sotto, dell’esperienza alla fine nn frega poi nulla a nessuno …
    Dovrebbero pagartela, ma un minimo di pazienza e un po’ di fortuna, si può trovare un apprendista che in qualche mese, arriva a svolgere le stesse mansioni per circa metà stipendio …

    Tieni botta cmq perchè è vero …
    si lavora per vivere e nn deve mai essere il contrario !

    Mi piace

  3. @Autista per caso: Difatti i colloqui spesso lasciano il tempo che trovano… soprattutto quando davanti hai certi “esempi di chiarezza mentale”, come quello che hai citato!

    @Mamma di Multa e Kissie: concordo. Quando ti va bene… spesso è quando non te l’aspetti! Perchè devo dire una cosa: quello che mi piacque da subito del mio attuale boss è stato che mi chiamò a casa (ero nelle liste del collocamento, un semplice nome fra mille mila) fissando il colloquio per le 11 del giorno dopo, “colloquiammo”, e alle 13 dello stesso giorno mi richiamò per sapere se potevo iniziare dal lunedì dopo. Chiaro, semplice, conciso!

    Mi sono esonerata dallo scrivere a proposito dei concorsi (tipo per le banche), sebbene pure lì ce ne sarebbe da dire, ma appunto parlando con S. ho notato che ormai anche le ditte piccole fanno almeno due-tre selezioni… che lascia il dubbio se sia per “scremare” davvero o perchè il selezionatore ha bisogno che le cose gli siano ripetute almeno 2 volte per capirle!

    Mi piace

  4. spassosissimo e veritiero. fortunatamente non ho mai dovuto cercare lavoro, mi hanno sempre cercata loro: ho lavorato nella prima privata finchè la proprietaria ha chiuso per raggiunti limiti di età (dopo aver portato ad esaurimento le ultime classi) e sono passata alla seconda che mi stava appresso da anni più che altro per far piacere ad una amica che già vi lavorava (la preside le ha chiesto di intercedere dopo anni di risposte negative). colloquio: premettando che lavoro per il piacere di insegnare, vengo alle mie condizioni e non ci devono essere interferenze decido numero di ore programmi etc. la preside \ proprietaria ha risposto. la conosco di fama , accetto sono passati più di dieci anni ed ha mantenuto i patti

    Mi piace

    • Solo due parole (vista la situazione mia ma anche generale…): sono fortune!!
      Insomma, è una “fortuna” che meriti e non ci piove… ma c’è tanta gente che, se le va bene, “s’adatta” lei a richieste assurde di altri. Se va male… lasciamo stare! 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...