Never ending story – Parte 2^

Questa è la famosa lettura che portammo ad agosto ad Hera… per la privacy, il contatore mi ha chiesto di modificare un pochino la sua immagine: non gli piace essere tirato in mezzo per via di casini combinati da altri e vuole precisare che lui e il suo collega del terzo piano – poverini – non hanno colpe per quello che sta capitando da un anno e mezzo.

E qui il secondo capitolo della saga. Insomma, approfittando delle ferie, di qualche fattura emessa “decentente” da Eni, quindi dell’attimo di “calma” e di apparente situazione risolta e siamo andati da Hera per cambiare gestore… e abbiamo anche fatto bene, visti gli sviluppi che vi raccontavo nell’altro post. Comunque, il motivo principale di passare ad Hera era che essendo un’impresa più “locale” c’era la possibilità di parlare agli sportelli con qualcuno che non si facesse scudo di un fantomatico ufficio romano. Ora s’è aggiunto anche il fatto che, in fase di piena contestazione con Eni… almeno Eni non può ricattarci (per costringerci a pagare quel furto frutto di un loro errore prima riconosciuto e poi truffaldinamente ignorato) con la spada di Damocle di staccarci l’utenza!

Quindi, siamo andati da Hera con il vecchio contratto iniziale Italgas del 2004 con tutti i numeri di riferimento (soprattutto quello del contatore!), e (memori dei casini) spiegando per bene perchè stavamo cambiando fornitore e presentando alla tipa allo sportello anche una foto appena scattata del nostro contatore: con lettura (11101, era, in quei giorni), matricola, cognome e quant’altro bene bene in vista!

Sembrava tutto a posto: voglio dire, ora noi e i vicini avevamo addirittura due fornitori diversi… fine, patta, che poteva succedere? Sembrava. Perchè arriva la prima fattura Hera, io assolutamente non immagino possa esserci nulla di sbagliato… sì, mi pare un po’ altina, ma sai… cambio di gestore (altre tariffe e altro periodo fatturato), quest’anno ha fatto freddo presto… Insomma, sì, sono stata pirla io: non ho controllato che lettura risultasse da quella fattura e nemmeno la matricola del contatore. Però capitemi: avevamo sottoscritto un contratto da dove risultava la matricola corretta, gli unici ad avere Hera tra i contatori del mio civico siamo noi… credo che la mia colpa sia stata per una volta di essermi fidata. O magari il fatto di avere 100 altre cose ben più gravi di questa in testa, negli ultimi mesi. E piuttosto ditemi: quanti di voi, al ricevimento di una fattura (acqua, luce, gas) controllano ogni volta il numero del proprio contatore?!?!?

Domenica scorsa era il giorno per dare la prima autolettura all’Hera: 11600, bello, è anche tondo! Loggo sul sito, vado per comunicare la mia lettura e… ma diocristo, la lettura precedente (di un altro geniale letturista… o sarà sempre lo stesso idiota??) è di… 175oo (e rotti, non ricordo il numero!). Vado a tirar fuori quindi la fattura (la prima e unica arrivatami finora da Hera, tra l’altro ovviamente pagata) e… non solo le letture che risultano su quella sono già di 17000 e rotti, ma addirittura la matricola del contatore indicata in fattura… NON è la nostra!!!!

Già, perchè evidentemente quei mentecatti di Eni hanno passato i dati sbagliati ad Hera, dove non so perchè diamine hanno bellamente ignorato tutta la documentazione che gli avevamo fornito noi (fotografie, vecchio contratto… e nuovo contratto firmato, dove la matricola del contatore invece è quella esatta!) e quindi hanno di nuovo… scambiato il nostro contatore con quello dei vicini!!!!

Insomma, il famoso sportello “locale” per il pubblico dell’Hera lo abbiamo testato in fretta… ma devo dire che, almeno per il momento, si sono comportati decentemente: hanno preso nota dell’errore, hanno già anticipato che provvederanno ad annullare la fattura errata, a ricalcolarla e a fare il conguaglio con quello che abbiamo già “erroneamente” pagato, che si faranno vivi per telefono per aggiornarci.

Dovrebbero anche mandare un letturista “in loco”. Spero tanto che avvisino prima perchè stavolta voglio esserci, magari con un testimone, via! Sia perchè ci sia qualcuno appunto a “testimoniare”, sia perchè questo qualcuno possa placcarmi nel caso mi scappi definitivamente la pazienza. Ci rimireremo tutti i vari numeretti, gli farò seguire i tubi “col ditino” e per dimostrargli che abito davvero al 2° piano, e non al 3°, me lo porto anche in casa per due grattini alle gatte e un caffè, suvvia (se è proprio “gnocco”, gli appioppo una copia dell’atto di acquisto con i dati catastali…)!

Non canto vittoria e vedremo come va a finire, ma diciamo che mi è sembrato almeno di avere a che fare con persone civili (ma soprattutto: con persone)! Tra l’altro, se entro una decina di giorni non telefonano, ho comunque intenzione di ripassare con la “fattura della vergogna” di Eni (che ho trovato in buchetta poche ore dopo essere passata da Hera) per aggiornarli e dirgli che comunque so che l’errore non è partito da loro… e che quindi posso concedergli il beneficio della buona fede. E che quindi loro possono concedermi il beneficio di una fatturazione corretta… non è chieder troppo, no?

Però, diciamocelo…

keppalle!!!


P.S. Update alla 1^ parte, dopo che il Consorte è andato di persona all’I.U.C. (Inutile Ufficio Clienti) dell’Eni. Sapete la risposta del genio allo sportello? Beh, secondo loro: “Adesso è un problema del nuovo gestore, è lui che deve correggere l’errore e i conteggi”. Controbattuta: “Certo che ci deve pensare il nuovo gestore, questo grazie a voi che siete stati molto molto carini a trasmettere i dati sbagliati, che tra l’altro ci avevate scrittodi aver corretto *sventolamento della lettera di scuse*… però, per amor di precisione: i 5000 €uri siete VOI che li volete, non il nuovo gestore!”. La raccomandata è già partita. Palla nel campo di Eni! è__é

Post correlati: #1 – #3 – #4 – #5 – #6 – #7 – #8 – #9 – #10 – #10b – #11 – #12

Annunci

25 pensieri su “Never ending story – Parte 2^

  1. a legger ‘ste cose, soprattutto il “p.s.:” mi sta tornando su il pranzo della mensa aziendale. stinco di maiale ai funghi, patate e zucchine lesse.

    Mi piace

    • Trattieniti: quella è roba troppo buona per non essere digerita! 😉
      (mumble mumble… coincidenza: lo stinco è nostra la cena prevista per stasera! Le patate no… dall’ultimo spezzatino ne son rimaste due del diametro di un mandarino e ci siam dimenticati di ricomprarle sabato… =__=)

      Mi piace

  2. Faccio un commento globale qui: purtroppo è sempre la stessa storia e lo stesso schifo, di qualsiasi utenza si tratti. Quando anni fa passai da telecom a infostrada rimasi un mese senza telefono, i call center non hanno mai operatori disponibili anche se aspetti 2 ore attaccato alla cornetta e gli uffici (se ci sono) ti arronzano o si fanno scudo dietro la sede centrale. Tutto uguale, ovunque. Sai come si muovono? se minacci di portarli a striscia la notizia, perchè hanno più paura del processo in tv che di quello civile (che ha tempi biblici). Spero che riesca a risolvere tutto, sennò ti porto le arance in galera 🙂 P.S. Una curiosità: visto che la lettura arrivata erroneamente a te era dei tuoi vicini..ma questi che fanno:accendono i termosifoni anche ad agosto, si fanno docce 24 ore su 24 e cucinano giorno e notte per tutto l’esercito italiano? mmazza quanto consumano 🙂

    Mi piace

    • Il mistero sul perchè, nonostante i contatori siano stati cambiati e azzerati contemporaneamente, i vicini del 3° abbiano una lettura così sfasata è presto detto: sono gli unici di noi tre che hanno sempre abitato lì. Anche il mio piano è sempre stato abitato, ma quelli che ci hanno preceduti hanno (una delle poche cose buone lasciateci!) installato un timer per programmare ore-temperature… cosa che di sopra non credo abbiano (e ti risparmio certi discorsi della moglie su come “risparmiano” loro, perchè prima di scriverli dovrei farli rivedere da uno psichiatra)!
      Al 1° piano hanno addirittura una lettura inferiorissima alla nostra: stanno sui 7000! Questo perchè per diversi anni è rimasto vuoto…

      E per quanto riguarda il passaggio Telecom-Infostrada… se ti è capitato di leggere i commenti alla “1^ parte”, ho scritto lì un assaggino di quello che c’han combinato proprio a ottobre 2010! 😉

      Mi piace

      • PS. Sai che l’idea di Striscia mi solletica alquanto..? Vedo cosa mi rispondono (se hanno il coraggio di rispondere) e nel caso preparo una mailina con la documentazione della raccomandata! *__*

        Mi piace

    • Don’t worry, non c’è molto da aspettare: sto finendo le limature, ma domani il post va su!
      Come avrai immaginato, ho nuovamente scancherato con la programmazione (che era andata su per il 2 febbraio… pensavo che non succedesse nulla perchè era già “passata”, invece le segnalazioni [me ne sono accorta da Google Reader…] sono partite come nulla fosse =__=)… una martellata sull’indice destro, ecco cosa dovrei darmi: magari così prima di cliccare ci penso un attimo di più! T__T

      PS. Ora sono davvero curiosa per lunedì! 😉

      Mi piace

  3. in bocca all’eni! e pure all’Hera (a proposito: l’hera si ostina amandare il conto della spazzatura a mio figlio che non ha più la residenza a bologna da 7 anni e, di conseguenza , ha chiuso tutte le utenze quando ha reso l’appartamento, anche se ha presentato la fotocopia di tutte le chiusure delle utenze e un certificati-aire di residenza a dakar e, su suggerimento loro, quando arriva una raccomandatah era la rstituimo al mitteente senza aprirla ) non per scoraggiarti neH! solo per spiegari l’in bocca all’hera!

    Mi piace

    • Sinceramente… credo che tra i gestori delle utenze non se ne salvi praticamente nessuno. Ci sono, è vero, i “meno peggio”… ma appunto: i “meno peggio”, non i “migliori”!
      Spezzo giusto lancia a favore di Hera: anni fa contestai una bolletta dell’acqua troppo alta (avevano stimato i consumi dei precedenti proprietari, che erano in 4, e all’arrivo della fattura a noi mancavano ancora non so quanti mc reali per arrivare al consumo fatturato!)… reclamo accolto, fattura annullata. Spero non sia stata la famosa “mosca bianca”…

      Mi piace

  4. Pingback: Neverending Story – Parte 4^ « Gite Mentali

  5. Pingback: Neverending Story – Parte 5^ « Gite Mentali

  6. Pingback: Never Ending Story – Parte 1^ « Gite Mentali

  7. Pingback: Never Ending Story – Parte 3^ « Gite Mentali

  8. Pingback: Never Ending Story – Parte 6^ « Gite Mentali

  9. Pingback: Never Ending Story – Parte 7^ « Gite Mentali

  10. Pingback: (Never)ending story – Parte 8^ « Gite Mentali

  11. Pingback: Neverending story – Parte 9^ è__é « Gite Mentali

  12. Pingback: Neverending story – Parte 10^ « Gite Mentali

  13. Pingback: Giornata di melma « Gite Mentali

  14. Pingback: Neverending Story – Part 11 « Gite Mentali

  15. Pingback: Neverending Story – Part 12 « Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...