Letargo

Sarà pure arrivata la primavera, ma mentre la natura si risveglia io invece, negli ultimi giorni, sto con ogni evidenza entrando in letargo (<- come da titolo). E’ anche vero che recentemente tendo a svegliarmi da sola prima che ci pensi la radiosveglia (e proprio per questo i miei ritmi di lettura hanno subìto un miglioramento: alzarmi non ne ho voglia, dormire di nuovo nemmeno… sotto con un nuovo capitolo!), ma diciamo che per l'”abbiocco diurno” dovrebbe esserci un limite.

Invece, mi basta essere sul divano  a guardare un telefilm, anime o film e non importa che ora sia, le 15 o le 22… non importa nemmeno in che posizione mi trovo, se seduta o sdraiata: partono i titoli di coda e io non ho la minima idea di cosa sia successo nell’ultima mezz’ora (questo non solo con le cose pallose, ma per dire anche con il mio telefilm preferito, Cold Case, del quale sto facendo una scorpacciata “in differita” della 7^ stagione… della 7^ e ultima, stagione… T___T ). E qui vorrei giusto far notare una cosa, che un pochino mi inquieta: non importa a che punto della storia io mi sia abbioccata… quando partono i titoli di coda, mi sveglio!

Di norma, poi, risolvo ricaricando il filmato e cercando “l’ultima cosa che mi ricordo”… oppure facendomi raccontare cosa è successo dal Consorte, se ha assistito anche lui al letargo (si fa prima, dai!). Però è una bella rottura di scatole…

Sarebbe niente (forse), può capitare (suppongo)… se non fosse che da piccola non riuscivo proprio ad addormentarmi se in stanza non c’erano buio e silenzio assoluti. Per dire: buttavo un paio di maglie sullo stereo e sulla TV per non avere nemmeno la loro luminosità, e dato che – fino almeno agli anni 90 – la tapparella della mia stanza era di quelle vecchie di legno pesantissime e assolutamente non “sigillanti” avevo convinto/costretto mio padre ad inchiodare internamente delle strisce di plastica tra listello e listello… per tenere fuori sole, luci e quant’altro dalla stanza. Vero è che la mia stanza dava ad est, e senza quella “schermatura” in estate già sulle 5 di mattina mi ritrovavo 3-4 lame di luce direttamente sul cuscino… (sì, m’avevano piazzato il letto in posizione davvero molto strategica…).

Adesso, invece, chissene! Come dicevo, può essere pieno giorno, può esserci la luce accesa, può esserci la TV che sbraita… poff! M’abbiocco lo stesso. E poi dicono che invecchiando non si cambia, eh?

Però una teoria ce l’ho. E’ il divano. E’ lui che deve essere soporifero. Al contatto prolungato, credo. Voglio dire… la foto di Leda qua sopra può ben servire a sostegno della mia ipotesi, no? 😉

Annunci

14 pensieri su “Letargo

  1. non credo sia questione di vecchiaia,io ultimamente mi addormento ovunque. aspetta…aspetta,non mi dire che questi sono i primi segni di un invecchiamento alquanto precoce,perchè i miei primi capelli bianchi… li giustificavo dicendo che è una cosa di famiglia,anche mia madre a vent’anni,ebbe i primi maledetti capelli grigi tra le sue ciocche nere. brrr. In ogni caso,io alterno periodi di folle insonnia a periodi di sonno profondo,sono entrambi troppo pesanti da sostenere…perchè più scrivo e più mi accorgo di non essere una persona normale? 😄

    Mi piace

  2. Segno di vecchiaia assolutamente no, questa volta! 😉
    Del resto, dicono poi che man mano che si diventa vecchi, si ha meno bisogno di dormire, no (tant’è che mio padre ormai si alza prima adesso di quando andava a lavorare… domenica compresa!)?
    Quello che mi dà da pensare è solo la mia “insonnia” da luce/rumore di 15-20 anni fa confrontata a questo crollare un po’ ovunque come capita di adesso! 😀

    Mi piace

  3. io non faccio testo, non ho un buon sonno per cui inevitabilmente crollo guardando la tv.
    ma dimmi ‘sta cosa di cold case, hai spoiler? dai dai dai spara!!
    ma secondo te è normale che spuntì quando si mette a pois in su si copra le pudenda con la coda?

    Mi piace

    • Ecco, sta cosa mi fa piacere: sei la prima persona che conosco che segue Cold Case!!! 🙂 Credevo di essere l’unica italiana cui piace… Diciamo che per principio non faccio spoiler, ma in questo caso ho idea che sarebbe uno spoiler da poco: si tratta della serie trasmessa in chiaro da RAI2 tra settembre 2010 e questo febbraio. Io la sto semplicemente vedendo in “ritardo” perchè la TV in diretta non sono più in grado di sopportarla… e quando ho finito di reperire gli episodi avevo un’altra serie a mezzo (la 5^ di Bones) che ho voluto finire prima! 😉
      Per quanto riguarda Spuntì, direi che è semplicemente un vero gentilgatto! Leda non mostra nulla solo perchè “non ha nulla da mostrare”, se no la foto lì su dovevo etichettarla come “V.M. 18 per tutti i felini”! 😄

      Mi piace

  4. Quanto ti invidio !!! Io ho sempre avuto difficoltà a dormire,anche a 16 anni,per il tuo caso può anche dipendere dalla primavera che dà questi sintomi di letargia.A proposito anche io sono una fan di Cold Case ,però me li vedo in streaming,la TV non la sopporto più ,e mi sono vista anche le 5 stagioni di Dexter e tutto SEx end the City. Le Casalinghe Disperate le segui ? Sono spassosissime .

    Mi piace

    • Mmmmh, ‘sto blog si sta rivelando ancora più remunerativo di quel che pensassi: ben altre due persone con cui parlare di Cold Case! 🙂
      Con Dexter sono ferma alla 4^ (mi sto procurando la 5^ man mano): pur con la curiosità che mi ha lasciato la fine di questa serie, voglio aspettare di vederla col doppiaggio italiano!
      Desperate Housewife invece non l’ho seguito, ma se me lo consigli e date le altre serie che abbiamo in “comune”… vedrò di recuperare! 😉

      Mi piace

  5. leda non fa testo.come si rilassano i gatti non si rilassa nessuno . personalmente qualsiasi film ha su di me effetto soporifero : da sempre! e sono una che dorme poco di natura!
    ai tempi dei tempi, mio merito, dopo che al cinema mi sono addormentata davanti a uno di quei film la cui locandina dice. un thriller che non fi farà più dormire! ha deciso che era più economico dormire sul divano di casa davanti a una qualsiasi cosa- perchè non consideri la cosa da questo punto di vista?

    Mi piace

    • Per i gatti hai ragione: ho sempre pensato che non ci sia niente di più rilassante al mondo che osservare un gatto che dorme! 🙂
      E dal punto di vista “risparmio” in effetti ci sta: sempre meglio abbioccarsi a casa e potendo “rimandare indietro” che al cinema, pagando e senza funzione “rewind”! 🙂

      Mi piace

  6. Si ,te le consiglio caldamente ,pensa che mi è bastato vedere il
    1 episodiovisto della 3° serie per comprarmi in DVD le prime 2 stagioni, allora non avevo il PC.Ora non so resistere e me le vedo con i sottotitoli,anche di DeXter ho visto 3,4,5° serie con i sottotitoli.

    Mi piace

  7. Pur’io ultimamente mi abbiocco un pò ovunque, specie in metropolitana, ma forse è perchè sto dormendo circa 5 ore a notte e non riesco più a sopportare questi rtitmi, ormai ho un’età anch’io 🙂 Comunque pur’io prima mettevo le maglie sullo stereo e sul videoregistratore per non avere luce, addirittura una sera fui ospitato a dormire a casa di un amico nella stanza della sorella (che non c’era) e aveva attaccate al cassonetto quelle stelline di plastica (che non ricordo come si chiamano) che assorbono luce e la rilasciano durante la notte, roba che sembra mezzogiorno quando spegni la luce. Morale? mi arrampicai sul cassonetto e ci misi il giubbino sopra 🙂

    Mi piace

  8. Sarà la “vecchiaia”?!!Non lo so. Non ero un caso grave quanto il tuo perchè per dormire non avevo bisogno del buio assoluto, anzi, forse ero ugualmente grave, ma soffrivo del disturbo opposto, ossia ero TERRORIZZATA dal buio e avevo sempre bisogno di qualche fonte di luce!! Ad ogni modo il sonno non era certo la mia priorità assoluta, anzi talvolta dormire era quasi una punizione perchè.. il tempo per “fare” non bastava mai, volevo giocare, giocare, giocare e ancora giocare!!Poi.. sono cresciuta. Adesso, non faccio che lavorare, lavorare, lavorare e ancora lavorare e.. potrei dormire anche in piedi, anche per terra, in pieno sole o nell’oscurità più assoluta, ma.. una cosa è certa: NIENTE concilia il sonno come il divano di casa davanti alla televione!!!

    Mi piace

    • Ben trovata!!!!!!! 🙂
      Anch’io fino a una certa età non riuscivo a dormire con il buio completo (porta aperta e luce dell’ingresso accesa, se no eran tragedie!), il cambiamento drastico mi pare sia successo alle medie e me lo sono portato dietro almeno finchè non mi son sposata!
      Comunque mi par di capire che sia stata smerciata una discreta partita di “divani soporiferi” un po’ in giro per l’Italia… 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...