Neverending Story – Parte 5^

Il (c) del marchio Eni è sempre di Eni, il (c) della Morte è sempre di Morte…

Questa volta mi sento di rassicurarvi: ho buoni motivi per credere che questo sia l’ultimo post (dopo ben quattro precedenti!) in cui vi rompo l’anima con questa storia!! E, pensando al fatto che tutto sto casino è iniziato ad agosto 2009, mi sembra che in effetti sia anche ora di vedere la fine del tunnel!

L’altro giorno, come preannunciato sul finire del post n.4, il Consorte è andato da Hera con una copia dell’ultima lettera che avevamo ricevuto da Eni, per aggiornarli degli ultimi sviluppi che avevamo avuto noi e anche per sapere a che punto stavano loro… visto che era da almeno un mese che non sapevamo più nulla da parte loro.

Quello che ha scoperto è stato che in quel momento avevamo maggiori aggiornamenti noi sulla faccenda di Hera stessa! Già, perchè nonostante la loro richiesta di chiarimenti e rettifiche partita poco dopo la nostra segnalazione, Eni non s’era ancora degnata di dar loro uno straccio di risposta, e loro si trovavano tuttora con il nostro reclamo aperto e la nostra fatturazione praticamente bloccata. E qui, vi chiedo solo una piccola riflessione: se quelli di Eni non si degnano di trattare decentemente nemmeno dei “colleghi”… lasciate ogni speranza o voi sfigati utenti! Fatta una fotocopia della nostra “nuova lettera”, l’impiegata di Hera ha promesso che avrebbe provveduto a trasmetterla subito alla sede, specificando comunque che quanto scritto da Eni non stava nè in cielo nè in terra: tocca ovviamente ad Eni correggere le proprie fatture, mentre la segnalazione “di rettifica” per iniziare i controlli  Hera l’aveva già fatta da almeno due mesi (senza ricevere riscontro, vedi inizio paragrafo)!

Il Consorte rientra a casa e mi manda giusto un SMS per avvisarmi di questo risultato di “palla al centro”,  e che ne avremmo parlato poi meglio in serata (già, perchè pur se ha avuto una mattinata di permesso, difficilmente saremmo riusciti ad incrociarci a pranzo “io che torno/lui che parte”).

Tempo tre quarti d’ora dal suo SMS, mi squilla il cellulare in ufficio (fortuna ha voluto che fosse un momento di calma relativa). Numero nascosto, ma visto che a volte il dentista mi chiama con le stesse modalità (e io sono in attesa dell’appuntamento per la solita pulizia annuale) rispondo. Non è il dentista. E’ Hera, anzi, è la stessa impiegata che ha parlato con il Consorte poco fa. Mi dice che, dopo che il Consorte ha lasciato lo sportello, è stata chiamata dalla loro sede centrale: finalmente Eni ha risposto alla loro richiesta!

Ed ecco i risultati: Eni ha ammesso l’errore, sia di fatturazione che di assegnazione/scambio a database delle matricole dei contatori. Provvederanno nei prossimi giorni sia a sistemare la fattura di chiusura (per noi!) sia a fornire ad Hera i dati giusti per poter finalmente  fatturare decentemente!!! L’impiegata mi ha chiesto se nel frattempo nei prossimi giorni le facciamo avere una nostra lettura aggiornata, e mi ha detto che indicativamente in un mese dovrebbe essere tutto a posto … io le ho risposto che, con sto pasticcio che dura da agosto 2009, un mese in più è decisamente nulla, da aspettare!

C’è giusto una piccolissima conseguenza negativa (e in questo caso vi avviso: nessuna mia ironia nascosta nel “piccolissima”. E’ veramente una bazzecola rispetto al resto): mi ha già avvisata che nei prossimi giorni riceveremo da loro una bolletta di circa 600 €, partita nonostante il reclamo per via di certi automatismi di sistema. Mi ha però detto di non preoccuparmi: essendo uscita su letture errate, hanno già mandato avanti la pratica di storno e quindi non è da pagare. L’unico mio disagio sarà perdere 10 minuti in banca per andare a bloccare il Rid di questa fattura (giusto per il fatto che l’automatismo di pagamento potrebbe andare avanti comunque anche se loro stanno stornando a livello contabile). Cosa ne penso? Fuffole, al confronto di quel che è successo finora!!

Conclusione? Il servizio clienti di Eni, da tutta questa storia, ne esce alquanto maluccio: lo sportello clienti locale non è stato in grado di far altro che dire che “non possiamo far nulla, fanno tutto da Roma”, mentre ci sono volute due raccomandate A.R. perchè si decidessero a darmi una risposta sensata (tra l’altro non “da Roma”, ma da Peschiera Borromeo… sorvoliamo…). Al contrario, il servizio clienti di Hera (nello specifico lo sportello della mia città… che mi spiace non poter nominare apertamente per mia “politica di blog”) ne esce molto bene: disponibilità ad ascoltare, disponibilità a fare, disponibilità a prendersi carico del problema (creato da altri) e a venire incontro al cliente. Fosse anche solo per questo, sono contenta di aver cambiato gestore!

Che altro dire? Beh, per prima cosa che secondo me ‘sto blog ha portato bene: da quando ho iniziato a stracciarvi l’anima qua su, questa faccenda pare abbia iniziato a smuoversi, e soprattutto sembra stia arrivando ad una conclusione positiva (che non è poco, in sto paesucolo!). Per seconda cosa… mettiamola in questo modo: il mio lato pessimista mi impone di non assicurarvi che non parlerò più di questa storia. Ma io spero proprio che invece sia così! 😀

P.S. Per Perennemente Sloggata:  e adesso vogliamo che si sistemi allo stesso modo anche la tua questionaccia con Panmedia/Aiazzone, giusto? 😉

Post correlati: #1 – #2 – #3 – #4 – #6 – #7 – #8 – #9 – #10 – #10b – #11 – #12

Annunci

22 pensieri su “Neverending Story – Parte 5^

  1. ecco appunto. domattina sono dall’avvocato. c’è una piccola novità, peraltro inutile, ma racconterò domani.
    per il resto: FINALMENTE, non se ne poteva davvero più. cmq tutta la mia sfiga personale (su tutti i frnti) è cominciata nel febbraio 2009 (anche se la vera origine si potrebbe far risalire a fine 2008): sarebbe ora di finirla. eccheccavolo.

    Mi piace

    • beh, pensavo, tu qui non puoi scrivere il nome dello sportello. ma una letterina di ringraziamento alla Hera puoi scriverla, mettendo il nome delle persone che ti hanno seguita. sicuramente le incentiverà a continuare così.

      Mi piace

            • Vuoi la verità? Il mio nome già se lo ricordano ora!! 😄
              E dire che ultimamente ci sono andati praticamente solo il Consorte e (un paio di volte a sentire se c’erano novità) mio padre… Gli basta iniziare a spiegare il discorso che l’impiegata interrompe con un “Ah, Shunrei! Quel pasticcio di Eni, sicuro!” 😀

              Mi piace

    • Grazie! E per le “puntate precedenti” non preoccuparti: credo che costringere qualcuno a sciropparsi i 4 post precedenti di ‘sta storia possa essere considerato l’equivalente di una pena detentiva di un paio di mesi! 😉

      Mi piace

  2. Non dico nulla per scaramanzia, ma spero che finalmente ti abbiano risolto sto problema 🙂 P.S. curiosità personale: ma Hera è un gestore operante solo nella tua zona? Da me non l’ho mai sentito..

    Mi piace

    • Qua dita ancora incrociate, appunto per scaramanzia! 😉
      PS. Diciamo che è “abbastanza di zona”: per dire, non sono sicura che arrivi oltre i confini regionali. Non dico che come tariffe siano i migliori, ma c’è la comodità degli sportelli locali (oltre agli onnipresenti callcenter) e di poter riunire con loro tutte le utenze (visto che acqua e rifiuti qua in zona sono gestiti solo da Hera).

      Mi piace

  3. Pingback: Never Ending Story – Parte 1^ « Gite Mentali

  4. Pingback: Neverending Story – Parte 4^ « Gite Mentali

  5. Pingback: Never ending story – Parte 2^ « Gite Mentali

  6. Pingback: Never Ending Story – Parte 3^ « Gite Mentali

  7. Pingback: Never Ending Story – Parte 6^ « Gite Mentali

  8. Pingback: Never Ending Story – Parte 7^ « Gite Mentali

  9. Pingback: (Never)ending story – Parte 8^ « Gite Mentali

  10. Pingback: Neverending story – Parte 9^ è__é « Gite Mentali

  11. Pingback: Neverending story – Parte 10^ « Gite Mentali

  12. Pingback: Giornata di melma « Gite Mentali

  13. Pingback: Neverending Story – Part 11 « Gite Mentali

  14. Pingback: Neverending Story – Part 12 « Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...