Indovina che…? – Parte 2^

© by Edra

And the winner is… Emanuele, 7^ risposta al post n.1!

Come minacciato in questo post, procediamo a “scoprire” l’arcano, anche perchè ha poco senso tirarla ancora per le lunghe.

Stavolta l’immagine lascia un po’ tanto a desiderare, ma l’ho scattata col cellulare direttamente alla pagina della rivista incriminata (poi ho provveduto a ritoccarla con la mia solita grazia elefantiaca, ma spero che si capisca quello che serve!) dopo essermi ripresa un attimo dallo shock.

Ebbene sì, signori (e signore, ovvio), l’oggettino misterioso è…

una poltrona!!!

Premetto: io di design, di moda, di arte moderna et similia non capisco una beneamata mazza. Ergo: ciò che segue è il puro parere personale di una profana ignorante che oltretutto non ha nemmeno avuto modo (e suppongo mai lo avrà, se arrivate in fondo al post!!) di provare detta poltrona, che magari è l’oggetto di arredo più comodo e confortevole di questo universo (e, considerata la forma, suppongo anche di un paio d’altri…).

Però, lasciatemelo dire: è un arnese tale che la poltrona-sacco con la quale Fantozzi rischiava la morte in non ricordo quale film (forse in più d’uno) diventa robetta!!!

E qui vorrei quasi indire un nuovo sondaggio: come dannazione ci si dovrebbe sedere lì sopra (<- o lì dentro??)????

L’altra domanda- più da *casalinga mode on* – riguarderebbe il come dannazione pulirla (trovatemi un “copripoltrona” per proteggere sto coso dalle macchie, dai!). E’ anche vero che può avere “secondi usi” parecchio interessanti: lì in mezzo potreste “smarrirci” agevolmente e definitivamente il cagnino rompipalle della prozia Crimilde. O, se detta parente non supera il metro e cinquanta, smarrirvi direttamente la prozia la prima volta che viene a trovarvi…

Solo un’ultima cosina. Seguite la freccina verdolina e notate il convenientissimo prezzo di vendita. All’Ikea, al confronto, son dei dilettanti!

Scommetto che state già intasando Gooooogle per sapere dove la vendono nella vostra zona per fiondarvi a comprarla, eh? 😉

Annunci

15 pensieri su “Indovina che…? – Parte 2^

  1. cavoli, la rossa potrebbe apprezzarla come lettiera, senz’ombra di dubbio.
    anche a me ha colpito per la pulizia: sul sito che ci ha indicato il vincitore, dà un modo di pulizia inopportuno per chi ha animali in casa.
    ma immagino che chi può permettersela, può anche farla pulire da professionisti…

    detta onestamente: orribile, piuttosto preferirei tenere in salotto la moto di un noto pilota… l’anno scorso è successo davvero che un’agenzia chiamasse per assicurare la moto che fu di un pilota straniero forte: prima di riporla in salotto voleva farci un giro…
    solo 60mila euro di moto…

    Mi piace

    • Sempre pensato che Goccia fosse una gatta “smart”! 😉 Qua da me sarebbe già tanto se l’usassero per farsi le unghie o per impastare: il graffiatoio più costoso della storia!
      Sarà che, non avendo soldi da buttare, di norma preferisco gli oggetti pratici a quelli stilosi… ma per me st’obbrobrio possono tenerselo!

      Mi piace

  2. Abbasso il design assurdo e stracaro e W la praticità a buon prezzo.
    No davvero, una “poltrona” a quel prezzo, alta 45 cm… Ma dopo che ti ci sei seduta, chi ti ci tira fuori da una poltrona a risucchio come quella? MADDAI! COme minimo ci vuole un contorsionista.

    Per chi può permettersela… Pulirla? Giammai, quando è sporca la si butta e se ne prende una nuovo, immagino. O__o!

    Mi piace

  3. no, perchè a me si è staccata la stoffa della sdraio (mi ero seduta forse un po trpoppo di botto e la stoffa aveva almeno 50 anni…però è sconcertante) ma per uscirne ha dovuto aiutarmi mio marito e la situazione mi pare la stessa

    Mi piace

  4. Avrai mica buttato la stoffa della sdraio rotta, vero??? No, perchè se la dai a sti designer chissà cosa ti ci tirano fuori… 😛
    E comunque, vorrei sapere quanto è ergonomica una roba del genere. O quanto meno sull’anatomia di COSA è stata studiata…

    Mi piace

    • Non ho assegnato la vittoria a te e Paola solo perchè questo “coso” viene spacciato per “poltrona” (ma de che… lo schienale è uno scherzo, e non ha manco i braccioli!!), ma era appunto a voi due che mi riferivo quando dicevo che due risposte (puff) si erano avvicinate parecchio! 🙂

      Mi piace

  5. Sono stata recentemente in un albergo straecologico a impatti praticamente semilunno… L’ha avevano la sedie fatte con tanente strisce di cartone una attaccata all’altra… Belline, non c’è che dire ma quando ti ci sedevi mica stavi tanto tranquilla…

    Mi piace

    • Ma difatti secondo me la creatività dei designer non si è fermata all'”oggettino”… si è espansa senza ragione anche alla classificazione dello stesso!!! Come scrivevo a Lastthelost, a casa mia una poltrona prima di essere definita tale deve sfoggiare minimo uno schienale (degno di tale nome) e un paio di braccioli…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...