Non posso farcela

Lavorassi in una clinica specializzata in malattie sessuali particolarmente imbarazzanti capirei.

Ma dato che qua di tutt’altro trattiamo, ancora non riesco a comprendere una categoria di clienti.

Intendo quelli che entrano e – lungi dal salutare o dal presentarsi – hanno deciso essere superfluo anche spiegare di chi/cosa hanno bisogno (ricordo al paziente pubblico che qua ci lavorano 6 professionisti diversi…). Se ti attenti a chiedergli di chi hanno bisogno, per evitare che prendano residenza in sala d’aspetto, alzano un braccino e indicano una stanza (il che effettivamente li pone un paio di gradini sopra quelli che arrivano e non sanno con chi devono parlare. E qui si grida al miracolo già per il fatto che siano riusciti a fissare un appuntamento con NonSoChi). E diverse volte ho avuto l’impulso di rispondere che “Certo, la porta vi stava aspettando! Avvicinatevi pure e spiegatele cosa volete!”. Nell’era dei computer sono anche stata tentata di dirgli di rispondermi pure per SMS o e-mail, se parlare era troppo gravoso…

Sottolineo: nemmeno in caso di impiego nella suddetta clinica, avrei poi bisogno di sapere esattamente per cosa diamine vengono, del resto nemmeno gliel’ho chiesto, quindi… perchè tutto questo riserbo?

Resta il fatto che c’ho fatto i conti: se le cose con l’Inquilina vanno per il verso giusto, io qua, tra ora e fine settembre, ne ho per 6 settimane compresa questa che sta finendo (perchè da lunedì saluto tutti per le ferie e ci rivediamo il 29 agosto!). Poi bye bye, prima in un modo e poi nell’altro (più definitivo). Tipo per almeno tre anni, se il Boss del Piano di Sopra ® ce la manda buona, e comunque senza garanzie di ritrovare un lavoro simile. E quindi no: a comprendere sta gente entro la fine di settembre, non posso farcela. Sarà per la prossima – eventuale – puntata…

Annunci

22 pensieri su “Non posso farcela

  1. va beh! la nostra segretaria a volte si trova a parlare con gente che non sa con quali prof deve parlare per sentirsi dire che il rampollo non fa un tubo…siamo arrivati al caso limite di una che non sapeva l’indirizzo….- ehH hummm credo faccia il geometri… no ragionieri…. -(poi è risultato, dato che carla ricorda, senza bisogno di consultare papiri, tutte le iscrizioni di più di 300 ragazzi, che il virgulto era iscritto all’iti!)

    Mi piace

    • La vostra segretaria credo meriterebbe un blog “dedicato”! 🙂
      Quello che mi fa tristezza è pensare ad un genitore che non ha nemmeno la più pallida idea di che corso sta frequentando il figlio (mentre non mi stupisce se il ragazzo a scuola fa poco: al massimo ha ereditato il disinteresse genitoriale…)… 😦

      Mi piace

  2. La peggio da me è stata in una giornata da lupi invernale, acqua a catinelle, arrivano 2 tipe bagnate fradice che dicono di avere appuntamento alle X… Io non le ho mai sentite nominare, sull’agenda non sono segnate, chiedo ai 3 con lo stesso cognome Y in ufficio se hanno preso loro l’appuntamento eprsonalmente per vie traverse (amico di un’amico di un’amico ecc…), nessuno sa nulla, richiedo alle 2 tipe gocciolanti nell’ingresso, neanche loro sanno nulla, nome di battesimo della persona con cui avevano appuntamento compreso. Avevano preso appuntamento ma poi l’indirizzo lo avevano preso su internet (non hanno parlato di siscuro con me perchè nonostante la memoria di m…..a le indicazioni le do precise precise con tanto di telefono, indicazioni stradali, bus… proprio per evitare problemi del genere e far pedere tempo a tutti)… Boh… Cercano e ricercano il bigliettino dove avevano segnato il numero di telefono che ormai è bagnaticcio, stinto e pasticciato… Non si capisce un granchè… Poi, andando ad esclusione chiedo se l’Y di cui parlano si chiama per caso Z e allora hanno l’illuminazione divina… Non avevano completamente sbagliato persona? Perchè anche il LORO ZY fa lo stesso mestiere dei miei Y… E, purtoppo per loro che erano a piedi, lo studio, Z, lo aveva ad una decina di minuti di strada a piedi sotto il diluvio…

    Mi piace

    • Mi consola sapere che geni di questo tipo non capitano solo da me, però spesso mi chiedo: ma sono l’unica al mondo che quando deve andare in un “posto nuovo” (tipo per una visita medica, toh!) si cerca per benino il percorso su internet… e soprattutto sa e si ricorda il NOME e COGNOME della persona con cui ha preso appuntamento???

      Mi piace

      • No non sei l’unica, solo che noi siamo una minoranza, evidentemente. E ci piace vivere facile. Agli altri piace rendersi la vita più avventurosa ma soprattutto sfracellare le scatole al prossimo.
        Se poi lavori in uno studio associato con 20 persone e arriva la/lo/gli stordita/i di turno che ha/hanno appuntamento con… Chi?!?! Non si ricordano… Gli snoccioli tutti i nomi ma niente allora a te, segretaria, tocca farsi sbranare da 19 persone perchè li hai disturbati mentre faceva altro chiedendoli se tocca a loro.. La gente proprio non si rende conto di quanti accidenti si tirano addosso…

        Oppure tizi al citofono che ti chiedono indicazioni stradali, o che cercano un’altro ufficio e ti suonano per sapere se tu sai qualcosa, tipo se è nel palazzo, nella via, dove, come, quando, perchè…
        Una volta mi è capitata un’aspirante donna della pulizie (sudamericana?!?!) che cercava un negozio di parrucchiera di prossima apertura dove doveva fare un colloqiuo… E si stupiva che non ne sapessi nulla. Cioè ad 1 a 10 come faccio a sapere di un negozio che non ha ancora aperto?
        Un’altra volta un tipo voleva sapere dove stava un centro nonsobbenediche e si è INCAZZATO perchè non sapevo che dirgli, ora, considerando che nel palazzo dove lavoro, in quello di fianco e pure in quello di fronte (e non so quanti altri) ci sono i portinai, che cavolo telefoni in un ufficio?

        Mi piace

          • Davvero, non so se consolarmi per il fatto che – a quanto pare – tutti gli studi sono uguali (perchè questi non capiscono che – solo perchè non sanno cosa vogliono dalla vita o dalla prossima mezz’ora – una non può mettersi a telefonare a tutti gli interni per scoprirlo… non mi pagano per farmi infamare, soprattutto non mi pagano ABBASTANZA per farmi infamare aggratis!!!)…
            … oppure se disperarmi viste le condizioni in cui versa il genere umano…

            E sì, lasciamo perdere quelli che ritengono tu debba sapere chi abita in ogni interno del tuo e dei palazzi adiacenti e si incavolano se non sei capace di venire incontro alle loro limitate capacità mentali… scommettiamo che questa stessa gente non conosce nemmeno il proprio vicino di pianerottolo?

            Mi piace

  3. Quindi questi geniacci pur di non bussare o annunciarsi rischiano di aspettare tipo un’ora anche con la stanza vuota a loro insaputa? certo che ce n’è di gente strana al mondo. Visto che da lunedi vai in ferie e io parto oggi (per poi però ritornare, ahimè) ne approfitto per salutarti a augurarti buone vacanze 🙂

    Mi piace

    • Assolutamente sì! E ti dirò: solo una minoranza si rifiuta di proferir parola alcuna e ricorre ai gesti, ma la maggioranza assoluta (direi un buon 70-80%) se non sei tu a rivolger loro la parola e chiedere come mai sono lì non si degna nè di salutare, nè di venire a spiegare di cosa/chi ha bisogno. Un’altra piccola parte entra e fa scena muta senza nemmeno avere un appuntamento… quindi il rischio che dici tu (di aspettare un’ora davanti a una stanza vuota) sarebbe tutt’altro che campato per aria!

      Intendiamoci: di spiegare perchè sono lì – per dire – me lo risparmio anch’io tipo quando vado dal dentista (ma non i convenevoli! Come si fa a entrare in uno studio e non dire nemmeno “Buonasera”?)… ma perchè nello studio c’è un solo dentista!!! Indovina da chi dovrò andare..? 😉

      PS. Buona vacanza a te!! 🙂 A me aspettano 4 settimane qua a casa (quest’anno non si va in nessun posto)… delle quali 2 completamente da sola con le belve (il Consorte lavora). Suppongo che arrivata al 28 agosto me ne sarò fatta due OO di sta fatta, nonostante ci sia da cominciare ad organizzare qualcosa per la stanza dell’Inquilina… 😛

      Mi piace

  4. C’è un’altra categoria di tipi, che per me è la peggiore, la più temuta… Quella per la quale ti vengono fatti dei c….i spaziali perchè fanno incazzare i capi come nessuno mai ma dato che non possono dire nulla a loro la dicono a te (e tante grazie, eh…)… E cioè… Chi saranno mai? Ta tan… Ma quelli che vengono senza appuntamento!!!! Ma che vuol dire “Passavo di qui e son salito, magari Mr. X poteva ricevermi un’attimino…”. Un’attimino?!?!? Ma vai a buttarti a mare che almeno sei biodegradabile e non inquini troppo và!!!

    P.S.
    Buone vacanze a tutti.

    Mi piace

    • Con la sottocategoria: “Quello che viene senza appuntamento e poi si lamenta/si inca77a perchè chi cerca non c’è”. Prendendosela con la solita impiegata della reception, ovvio. Al solito: indovina chi si becca una sclerata? 😉

      Mi piace

      • Quella situazione, nonostante gli sbraiti, mi procura una certa soddisfazione quando faccio presente che si riceve su appuntamento.

        Mi piace

        • Manco quella: è più il giramento di scatole perchè quelli che capitano a me col cappero che la prendono con filosofia… si risentono per aver fatto un giro a vuoto!!! E io dico: ma chi ti ha detto di iniziarlo, sto giro, se non la tua testaccia (o la tirchieria di non spendere i soldi di una telefonata)?!? E pigliatela con quella, allora!!

          Mi piace

          • O forse perchè sanno che se telefonano l’appuntamento non glielo danno perchè sono dei gran rompi…..ni teste di ghisa e gli è già stato detto ridetto ribadito e straribadito che si deve aspettare una risposta da XYZ prima di poter fare qualunque cosa e che quindi, per il momento, tutto quello che si poteva fare è stato fatto.

            Mi piace

            • Mi fai venire in mente una cosa successa la settimana scorsa: una ditta insinuata in un fallimento del 2010 che ha chiamato (28 luglio!!!) in studio per sapere se sarebbe riuscita ad ottenere qualcosa indietro ed entro quando (considerato il fatto che ste cose al momento non le sa manco il curatore di detto fallimento, al mio boss sarebbe occorsa minimo minimo la palla di cristallo…)… Entro quanto!!! 😄
              Aggiungo solo questo: anche 15 giorni fa ho ripescato dall’archivio una pratica del 1997 per la quale era arrivato per la cliente l’assegno relativo al riparto finale di un fallimento di quegli anni…

              Mi piace

  5. la cosa curiosa nella fattispecie del suddetto alunno figlio di cretina è che lui non è assolutamente cretino e ha anche dei voti decisamente buoni! un po’ come mio figlio cuoco che ha per madre una che fa esplodere le uova sode!

    Mi piace

  6. Beh, fortunatamente per alcuni (e di sicuro mi riferisco molto di più all’alunno del tuo primo commento!) oltre ai geni dei genitori entrano in gioco anche quelli di nonni e bisnonni… o semplicemente una bella dose di fortuna!! 😉

    Mi piace

  7. da me invece entrano con fare strafottente e mi chiedono “quant gram?” come se io potessi sapere da una domanda del genere se hanno intenzione di acquistare o di vendere…almeno imparassero un ciccinino di italiano prima di fare certe domande…

    beata maternità!

    Mi piace

    • Lasciamo perdere… non è che io chieda a qualcuno che si è appena trasferito da chissà dove di parlare l’italiano dell’Accademia della Crusca (manco gli italiani autoctoni lo parlano!), ma… m’è capitata gente con cui si riusciva a comunicare a malapena a gesti (e dopo scoprivi che erano in Italia da tipo 5 anni… che, voglio dire: almeno per sbaglio/caso qualcosa in 5 dovrai imparare!!)!!
      Un caso tra tutti: venne sta tipa in studio, per riuscire a capire cosa voleva e poi risponderle mi fece segno di aspettare. Chiamò una sua amica/parente/conoscente, me la passò al cellulare… e sta crista fece da interprete per tutto il tempo con il telefonino che veniva palleggiato di qua e di là… =__=
      E devo ammettere anche una certa ammirazione/sgomento nei confronti di queste persone: io sarei terrorizzata dal non capire una mazza di quello che mi dicono/leggo… soprattutto,non mi metterei mai a firmare contratti di pagine e pagine senza avere un’idea di cosa sto firmando!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...