Ma… è già Natale? :)

Immagine presa dal web

Stamattina, intorno alle 10.30, suona il campanello: “Chissaràmai?”… il tempo di recognizzare il trillo, di infilarmi le ciabatte e di mettere in pausa l’AlMusic sul portatile (perchè alle gatte di sentire gli Angra mentre io vago per casa interessa poi una cosa relativa…), e stava suonando di nuovo. Raggiungo il citofono, mi sgolo a chiedere “Chi è”, e il campanello suona di nuovo. A sto punto, con un paio di accessori che iniziano pure a girare, guadagno il balcone e guardo di sotto: corriere SDA delle Poste (che si è ben guardato dal rispondere al citofono), dice che ha un pacco per me: “Chessaràmai?”.

Qui c’è bisogno di un piccolo prequel: il 16 luglio, approfittando del fatto che era in vacanza per alcune settimane nella vicina Cervia, la mia amica A. di Ghemme (ci siamo conosciute per lettera grazie alla comune passione per gli Aerosmith tipo 16-17 anni fa) è venuta a trovarci con il marito P. e con il figlio L.C. di sei anni. Abbiamo passato una bella giornata in giro per la città, al vicino cinogiapponese, qua in casa con le gatte (che devono aver sfoderato tutto il loro fascino felino, tant’è che mi racconta A. che per giorni L.C. non ha fatto altro che parlare di loro, di come giocavano, di come erano morbide..!) e poi al parco comunale, dove un pavone ha pure avuto la cortesia di perdere una piuma della coda sbattendo detta coda a tre metri da noi. Tra l’altro, a loro si deve il primo giocattolo ufficiale dell‘Inquilina: la paperella Palmira per il bagnetto! Che son già qui che mi chiedo se ci divertiremo più io e il Consorte ad usarla quando sarà il momento, o l‘Inquilina… 😛

Una delle tappe della mattinata era stata in libreria. Adoro/temo gli amici che hanno la nostra stessa passione di leggere (come anche i cari M.E.C. de Il Gatto Ve(r)de e Provvede e P. che me lo ha fatto conoscere!): li adoro perchè da bravi topi di biblioteca un giro in una libreria – in compagnia e con i suggerimenti di altri roditori di libri – è emozionante come una mattinata a Mirabilandia… a temerli è invece di più il mio portafogli perchè appunto non son buona di uscire da una libreria senza un sacchettino “sospetto”. 😛

Comunque, in tale occasione avevo scoperto di avere in comune con P.  la passione per i libri di Terry Pratchett: avendolo io scoperto recentemente, sono ancora abbastanza indietro nel recuperarne la bibliografia completa (sempre quel tiranno del portafogli, sempre e solo lui, dannato!!) mentre P. ci ha raccontato di avere addirittura diversi volumi “doppi”, dato che quando la TEA ha deciso di far uscire una nuova edizione, ha deciso di ricomprarne alcuni per averli tutti uguali in scaffale. E di lì la sua proposta: “I miei doppi non li legge nessuno, se li regalassi a voi?”. Credo mi siano brillati gli occhi tipo manga giapponese… 😄

E infatti, il pacco che è arrivato mezz’oretta fa conteneva ben:

  • Il Colore della Magia
  • La Luce Fantastica
  • Uomini d’Arme
  • A Me le Guardie!
  • L’Arte della Magia
  • Morty l’Apprendista
  • Stregoneria
  • Sorellanza Stregonesca e
  • Maledette Piramidi

Chiunque ami leggere, sa bene che si tratta di un piccolo tesoro! 🙂 E insomma, ne approfitto per ringraziare anche da qui P., A. (e anche L.C., ovvio! Che ha già ereditato dai genitori un gran bell’interesse per i libri… mi auguro davvero che anche l’Inquilina venga su come lui! 🙂 ) per questo splendido regalo!

E ora scusatemi… ma ho un po’ di pagine da divorare! 😉

PS. Scusatemi anche se vi ho incasinati un po’ con la mia solita abitudine di citare gli amici per iniziali…

Annunci

7 pensieri su “Ma… è già Natale? :)

    • Beh sì, lo ammetto: è stata veramente una fortuna (questo regalo) nella fortuna (conoscere persone piacevoli come A. e la sua famiglia)! 🙂

      E per Terry Pratchett, visto che ti piace il genere, non posso che consigliartelo caldamente: il suo è un fantasy un po’ diverso da quelli epici (per quanto abbia una sua epicità!) e seriosi… ma assolutamente divertente e soprattutto geniale ad ogni paragrafo!

      Mi piace

    • Oppure Maurice! 😉
      (in effetti ho promesso al Consorte che il prossimo gatto “proviamo” [<- perchè alla fine, quando cerchi, è il felino a prendere te… e non importa di che colore, sesso o età sia!] a prendere un maschietto… giusto per vedere di "riequilibrare" un pochino la situazione di casa! 😀 )

      Mi piace

  1. Pingback: Un albero che non appassisce « Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...