Metti una sera a cena, all’improvviso

La risposta visiva alla domanda di Paola, se Leda e la Shunrei in coda e vibrisse avessero già adottato o meno l'Inquilina... 🙂

Beh, non che si sia trattato esattamente dell’orario di cena (a meno che non vogliamo spostarci verso la penisola iberica), ma all’improvviso decisamente sì. Torno online per narrare cosa è successo tra il 6 e il 7 novembre scorsi, ma con due avvertimenti: il primo è che va bene che qua è “casa mia”, ma se questi racconti “mammici” dovessero risultar pallosi o comunque interessanti solo per me medesima… siate ben gentili, scrivetelo e vedo di cambiar registro. Anche perchè insomma… per far la mamma (o meglio, per tentare di fare la mamma…) c’ho tempo offline (è per tutto il resto che non ne ho più! 😉 ), forse pensare ad altro almeno qui sul blog potrebbe pure essermi terapeutico. Il secondo è che la nostra nuova “padrona” è parecchio esigente, quindi con ogni probabilità (e per vostra fortuna) d’ora in poi potrò aggiornare il blog solo in maniera molto “varia ed eventuale”…

Come si poteva intuire dal minipost precedente, l’Inquilina (bisogna che le trovi un altro nome, visto che al massimo ora potrei definirla “Convivente”) m’ha disdetto il contratto d’affitto con qualche settimana d’anticipo e nessun avviso, sono ancora qua che ragiono se chiederle i danni appunto per il “mancato preavviso”. Poi penso che, in qualità di genitrice della minore, toccherebbe pagare a me… e sì, credo che sia una vaccata.

Comunque, torniamo indietro di una decina di giorni… domenica 6 novembre avevo la “solita” visita di controllo dalla Doc per vedere appunto lo “stato delle cose”. Io tranquilla, va bene che ci aveva avvisati che non avremmo finito novembre (altro che 3/12 come avevo comunicato all’INPS!), ma insomma… tra il 6 e (metti caso) il 20-25 ne passava ancora di tempo, no? Tra l’altro, non avevo avuto dolori e nemmeno perdite “strane”, va te a pensare.

Entro in ambulatorio, e la prima cosa che mi sento dire è: “Ma che bella pancia alta! Visto che il ricovero di settembre ha proprio funzionato?” e lì penso: “Visto? C’è ancora tempo, dicono che uno dei segni di preavviso è che una settimana prima dell’evento la pancia “scende”!”. Poi mi prova la pressione e… 135-80. So che non è un record, ma per una che ha sempre avuto 110-60, 120-70 per tutta la sua vita e l’intera gravidanza, ammetto che è stata un po’ una sorpresa. Arriviamo alla visita vera e propria, e la Doc: “Guarda che sei dilatata di 2 cm”. Occappero… “Beh, vabbè… 2 cm che sarà mai, mica ci passa un bambino” penso io da brava ignorante. “Senti, stasera io sono di turno, attacco alle 20. Venite in ospedale, facciamo un monitoraggio e ripetiamo la visita per vedere come sei messa”. Ok, va bene… facciamo questo controllo. Ma tanto, io ero sicura: quella notte sarei tornata a dormire nel mio letto!

Perchè questa certezza? Beh, dopo una mia amica che ha partorito a giugno e che è stata ripetutamente rimandata a casa nelle ultime 2 settimane prima del parto, nonostante avesse forti dolori e perdite, messa come ero messa io ero convintissima che dovesse passare ancora chissà che!

Comunque: torniamo a casa, mettiamo avanti l’arrosto di lonza (il Consorte voleva provare una nuova ricetta per la cena, ormai la carne l’avevamo fatta scongelare e nonostante ci fosse stato un cambio di programma tanto valeva non mandarla sprecata… “Sai mai…”), e dopo pranzo ci facciamo anche un bel giro alla Fiera di San Rocco, che a me piace un mucchio e poi volevo vedere se trovavo una tendina per la porta della cameretta (casa nostra è fatta un po’ come si può… diciamo che la cameretta dell’Inquilina dovrebbe essere in realtà un salottino-ino-ino [difatti il nostro salotto dovrebbe essere una cameretta…], quindi nella porta c’è un pannello di vetro per dar luce al corridoio).

All’ora “x” carichiamo le borse in macchina, io per scaramanzia ci ficco dentro anche fotocamera e videocamera (comprata esclusivamente per l’evento Inquilina nemmeno una settimana prima, il 31/10: se aspettavamo ancora un attimo, ce la prendevamo in quel posto e ciao ciao idea di fare filmati…), e sempre per scaramanzia una volta arrivati in ospedale saliamo in reparto lasciando il tutto in auto: “Tanto stanotte torno a dormire nel mio letto, vedrai”.

Mi attaccano al monitoraggio, e nella mia ignoranza a me il tracciato sembra addirittura migliore di quelli che uscivano a metà settembre, quando l’Inquilina s’era messa fretta prima del tempo: il suo battito è più tranquillo, le contrazioni non sembrano sto granchè. Segue visita: e lì primo segno premonitore. “Guarda che sei di 4 cm”. Ohibò… in 10 ore abbiam raddoppiato… ma dai, 4 cm sono ancora pochi, no? Vero? Giusto?

La Doc fa qualche lavoro di ristrutturazione ai miei piani bassi (non entro in particolari, ma… niente di troppo piacevole) e lì la nostra aura di “torno a dormire nel mio letto” s’è dissolta: pochi dubbi, si son rotte le acque… ore 21.15 circa del 6 novembre.

Da lì in poi c’è poco da raccontare… sulle 11 eravamo arrivati a 6 cm, ho richiesto l’epidurale (avendo fatto il percorso esami-visita-seminario, il pensiero è stato che tanto valeva approfittarne…) ma non c’è stato verso: la stessa mia ciccia autoctona che aveva reso le ecografie un mezzo terno al lotto (il termine medico non lo ricordo, ma pare che i miei chili di troppo siano un ottimo isolante contro le ecografie. Potrei brevettarli, se ci fosse un utilizzo pratico…), ha reso impossibile riuscire a inserire il catetere per l’epidurale… così mi sono beccata due fori, manovre attorno alla spina dorsale e relativo ematoma (che mi ha fatto dolere la schiena per giorni) per l’anima del cavolo.

A mezzanotte credo fossimo già a 8 (permettetemi la scarsa precisione, in quel momento avevo altro cui pensare che guardar l’orologio e chiedere misure!), e ammetto che l’ultima ora è stata quella più difficile… ma non voglio assolutamente lamentarmi, perchè all’1.15 avevo l’Inquilina urlante sulla pancia (con le esperienze altrui che ho sentito, 4 ore per un primo travaglio sono un mezzo record), 3,090 Kg per 48 cm (ma probabilmente sono più attendibili i 50,5 cm misurati dalla pediatra due giorni fa)!

Come è stato vederla finalmente in faccia per la prima volta? Ecco questo magari ve lo racconto in un altro post… forse tra qualche anno. Perchè al momento son ancora “Senza parole” come nel post precedente. 🙂

Annunci

18 pensieri su “Metti una sera a cena, all’improvviso

  1. Mi verrebbe quasi da dirti che mi stai sulle balle, guarda un po’!
    i primi 4 cm senza accorgerti e i seguenti 6 i 4 ore….. grrrrrr muoio di invidia

    (10 ore x 6 cm con flebo, e cesareo d’urgenza…. sic)

    Però sono talmente contenta per te che ti perdono per essere stata così sfacciatamente fortunata :D:D:D

    tanti tanti auguri ancora di cuore mia cara
    davvero 🙂

    A.

    Mi piace

    • L’ho scritto e lo ripeto: non posso assolutamente lamentarmi, non mi aspettavo nemmeno io che le cose andassero così!!
      Speravo di prendere dalla parte di mio padre, è vero: quando è nato lui (terzo figlio, però), mio nonno non riuscì nemmeno ad attraversare un piazzale per portare a casa la levatrice… una volta tornato a casa, mia nonna aveva già fatto! Molto meglio che prendere da parte materna: mia nonna (primo parto) impiegò 10 ore per far uscire mia zia… al che si sentì dire: “Signora, stia pur lì, ce n’è un altro” (nel ’34 figurati se si sapeva quanta gente ci fosse “là dentro”), e le ci vollero altre 4 ore per far uscire mia madre (podalica e cianotica, peraltro).

      Mi piace

  2. Beh, 4cm senza nemmeno accorgertene… Mi sa che in molte ci metterebbero la firma! Però a me ‘sta cosa che non ci si accorge di niente mi mette un po’ d’ansia!
    Però, l’Inquilina è bella pagnottella per essere nata con un mese d’anticipo: i miei ultimi nipotini sono nati a 40 settimane (anche 41) di 49 cm e circa 3kg di peso!!!

    Mi piace

    • Intendiamoci, magari sono tonta io… che ne so, qualcun’altra avrebbe visto qualche segno premonitore! 😉 Il mio unico “segno premonitore” era che mi trovavo d’accordo con la Doc quando diceva che non avremmo finito novembre, ma che già da dentro la pancia l’Inquilina non mi sembrava proprio un Sagittario… mi dava l’idea di avere quell’ignoranza e testardaggine (in senso buono) tipiche degli Scorpioni (tra l’altro… Milo di Scorpio è sempre stato il mio Cavaliere d’Oro preferito U_U)!

      Tu non preoccuparti (nè di non accorgertene, nè di accorgertene “troppo”), che ognuna di noi fa storia a sè: l’importante è restare tranquille, prepararsi per quanto possibile e pensarci solo… quando sarà il momento!

      Mi piace

  3. Sembra quasi una puntata di quel telefilm su Real Tv o similare dove si partorisce all’improvviso. Togliendo il problema dell’epidurale ci sarebbe da metterci la firma.

    Mi piace

    • Ecco di quella trasmissione (ho visto solo gli spot, lo ammetto) ci sono due cose che non credo:
      – puoi arrivare anche fino al 6° mese, senza “accorgertene” (perchè per i primi tre ci possono essere delle perdite periodiche simil-ciclo e perchè la pancia può iniziare a vedersi anche solo dal 7° in poi, dipende dalla propria costituzione fisica), ma oltre… ENNO’, bisogna proprio che una sia ben imbornita per non accorgersene almeno lei!!!
      – il pupo che la tizia che partorisce in vasca da bagno tira su, come minimo ha qualche settimana di vita: col cappero che escono (con parto naturale) così belli riposati e con gli occhi spalancati (quello poi, è talmente padrone di sè che manco piange: hanno tagliato il video poco prima del momento in cui strizzava l’occhio e mostrava il pollice alla telecamera, novello Fonzie del 21° secolo)! A 30 secondi dal primo strillo, pare che si sian fatti 4-5 riprese con il Tyson dei tempi d’oro…

      Mi piace

      • Passi per il parto, che cmq son tutte immagini ricostruite, quindi ci sta che nascano bimbi di già tre mesi, ma mi domando: questi bimbi cosa sono, statuine? No, perché coi calci e coi giri che fa Bimbetta, trovo impossibile non riuscire a distinguerla da un generico movimento intestinale arrivati a fine gravidanza!

        Mi piace

        • Quello che mi fa cascare le braccia è che la maggior parte di queste queste presunte mamme per caso spargolano a sorpresa dopo 9 mesi praticando il sesso insicuro ovvero preservativi o altro questi sconosciuti. *__*
          Cioè niente contraccettivi di nessun genere e si stupiscono di essere rimaste incinte? Più che ostetrici fare anche intervenire il reparto psichiatria al gran completo.

          Mi piace

          • Avete presente quella che dice “Credevo che il medico fosse drogato”? Beh, il mio pensiero è “Pure tu però, ciccia, qualcosa di buono devi essertelo fumato, per almeno sti ultimi 3 mesi!” 😄

            Comunque quoto MQ: verso le settimane finali, i “movimenti intestinali” sono tali da farti venire almeno il dubbio che nel BigMac del pranzo fosse compreso un alien…

            Mi piace

    • All’umorismo sto tentando di aggrapparmi con tutto il mio neurone e mezzo (sì, è vero, erano tre… erano, perchè ultimamente si stanno dando i turni per reggere i ritmi!) perchè lo ammetto: questi primi dieci giorni non sono stati granchè facili… stanotte è stata la prima da “allora” in cui sono riuscita a dormire 6 ore (non filate, ma 6 ore diobono!!!), che rispetto alle 2 scarse che sono state la media finora sono un autentico lusso. Pensare poi che parecchi dei problemi che ci siamo trovati davanti si sarebbero potuti evitare non aiuta, ma lasciamo stare: se la “pesata” dell’Inquilina di stasera darà esiti positivi, non me ne fregherà più di un bel niente.

      Comunque, anche se non so se ci riuscirò (per dire: ho scoperto che il Nano aveva dato le dimissioni la domenica sera, aprendo per caso Feissbuk… chi ha più tempo per leggere?!?), avevo intenzione di non cambiare drasticamente la rotta del blog: vero che è cambiata radicalmente la mia vita, ma non è un buon motivo per ammorbare l’intero web con poppate, pannolini e pasta Fissan. Può darsi che pian piano io posti (a puntate) un mio sfogo personale… ma se riesco a digerire la cosa, è altrettanto vero che potrei risparmiarvelo! 😉

      Mi piace

  4. Quindi anche l’ex inquilina è “notturna” (da quello che ho capito è nata all’una): dai che presto si stabilizza anche il suo ciclo veglia-sonno e riuscirai a dormire di notte: almeno anche nel caso di mia nipote è stato cosi 🙂

    Mi piace

    • Ecco, non sai quanto mi rincuora questo tuo commento! 🙂
      Perchè in effetti stavo pensando che io o il Consorte avessimo qualche antenato vampiro che i parenti ci hanno nascosto: l’ex Inquilina è una pigrona di giorno (devo svegliarla all’ora di mangiare, e spesso la cambio “in corsa” a metà del pasto per vedere di movimentare un po’ la situazione… s’abbiocca col biberon in bocca!), poi invece per la poppata delle 4-4.30 di mattina te la ritrovi lì con gli occhi spalancati che ti fissa, senza nessuna voglia di tornare nella carrozzina… (indirettamente proporzionale alla voglia che ho io di tornare sotto il piumone…) 😄

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...