Shampoo, taglio e deliri…

A fine ottobre siamo finalmente riusciti ad andare a darci una sistemata ai capelli, progetto che avevamo in mente ormai da settembre ma che, per un motivo o per l’altro (prima il mio ricovero, poi i weekend spesi a cercare di portare avanti i preparativi per l’arrivo dell’Inquilina) non eravamo ancora riusciti a realizzare.

Per me, poco male: stavo comunque cercando di far allungare i capelli e il danno collaterale maggiore era che la “frangetta” era definitivamente spirata ormai da un paio di mesi. Requiescat in pace, amen. Per il Consorte, invece, quei 5 mesi (esatto, da fine maggio…) di lontananza dalle forbici stavano diventando un problema un po’ più complesso. Va bene lui aveva deciso di lasciarli crescere almeno dietro “per voto” propiziatorio (per l’Inquilina), ma riuscire ad irregimentare il resto era ormai “mission impossible” e alla terza volta che qualcuno (ogni volta diverso) ti chiede “Ma hai litigato col barbiere?”… beh, ti rendi conto che è ora di darci il letterale taglio!

Dato che nel frattempo la nostra fidata parrucchiera aveva pure aperto un salone in proprio, c’era anche la curiosità di vedere come aveva sistemato… e poi, insomma: ci meriteremo pur due coccole ogni tanto, no (tra l’altro, per come sto messa al momento, mi sa che passano altri cinque mesi prima che io riesca a tornare a farmi dare una tosata…)?

Mi è dispiaciuto solo un po’ non poter provare il lavaggio dei capelli con il massaggio shiatzu attivato nella poltrona: data l'”anguria” che mi stavo ancora portando appresso abbiamo deciso che forse non era il caso… sai mai che si fossero scatenati “effetti collaterali” strani. Sarà per la prossima volta. 😉

Comunque, mentre aspettavo che finisse la tosatura della mia pecorell… ops… ehm… il taglio dei capelli al Consorte, la mia attenzione è stata attirata da un cartellone con la pubblicità di una marca di prodotti per capelli: lo vedete in alto a sinistra. Come mai, che avrà di strano?

Beh… sembra solo a me, o è identico spiccicato (spalline e spada a parte) a questa immagine di Lady Oscar??? 😀 Ora però la prossima pubblicità del balsamo la voglio con l’immagine di Shaka per dimostrare quanto bene districa i nodi nei capelli lunghi…

Annunci

7 pensieri su “Shampoo, taglio e deliri…

  1. per la serie:te lo avevo detto! quella non aveva intenzione di aspettare…ma, almeno un breve preavviso lo ha dato: mio figlio è nato in ospedale solo perchè ero lì (essendo io rh- e lui rh+ mi era venuta l’orticaria) e l’ho espulso tipo pallone da rugby tempo di arrivare dal corridoio alla sala parto! i record delle primipare li ho battuti tutti!

    Mi piace

    • Lasciamo perdere… i miei sono quasi l’esatto contrario: scuri e lisci poco meno di uno spaghetto! =__=
      E ho idea che farei ridere i polli anche solo a tentare un cambio di tinta così drastico…

      Mi piace

  2. Cavolo è vero, hanno pure la stessa espressione del viso 🙂 Comunque una curiosità: da te i parrucchieri fanno sia tagli per uomini che per donne? non ho mai sentito una cosa del genere dalle mie parti!

    Mi piace

    • Guarda, qua ultimamente stanno diventando “merce rara” le botteghe di barbieri o parrucchieri specializzati “solo per uomini” o “solo per donne”: ormai son quasi tutte “unisex” ovunque! Uno degli ultimi negozi di barbiere “come una volta” deve essere quello dove va a tagliarsi i capelli mio padre, ma è ormai un’eccezione e ho idea che si estinguerà quando il proprietario (che non è più un ragazzino) andrà in pensione…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...