(Never)ending story – Parte 8^

Il © di Eni è sempre di Eni, il  ©  di Morte è sempre di Morte, la torta spero sia buona

Allora: volendo essere fiscali, avrei dovuto fare questo post di “Buon Compleanno” il 1° febbraio (data in cui ho postato il primo capitolo della “saga”)… ma intanto ho ricevuto la comunicazione di cui sotto da parte di Eni soltanto il 3 di questo mese (è vero che loro l’hanno datata 25 gennaio, quindi in effetti si erano preparati un pochino per tempo all’evento…), e poi ho preferito aspettare di sentire anche la campana dell’Hera per avere conferma, prima di scrivere… perchè, come si può intuire dalle parentesi nel titolo, questo non è solo un post di anniversario, ma è anche il post che celebra la “fine del tunnel”.

E poi, visto che Eni ha combinato il casino nell’agosto 2009, ha fatto finta di risolverlo a luglio 2010, poi lo ha gentilmente trasmesso ad Hera nell’ottobre 2010 e, finalmente, lo ha risolto a gennaio 2012, credo di potermi permettere qualche giorno di ritardo anch’io per la celebrazione dell’anniversario, no?

Comunque, a quanto pare, ce l’abbiamo fatta: come si può leggere dalla lettera qui accanto (eh, lo so che detta così sembran parole grosse… anzi, piccolissime, date le dimensioni della lettera. Ma se ci cliccate su, va là che le cose migliorano un po’!), sono riusciti nell’epica impresa di correggere un errore del piffero (lo scambio di due matricole di contatori… cioè, non dovevano occuparsi della fame nel mondo, del moto perpetuo, della presenza di neuroni nel parlamento italiano o di vita su altri pianeti [molte le probabilità in più dell’esistenza della seconda] o di riuscire a tener pulite le strade in pianura quando nevica, eh?).

C’han messo due anni e mezzo e nel frattempo hanno anche tentato di farsi pagare un’assurda fattura da oltre 5.000 €uro, hanno messo in difficoltà per mesi anche il mio nuovo fornitore (che, come vi accennavo, mi ha anche rimborsato €.60,00 per ritardi nella soluzione del reclamo… ritardi peraltro imputabili a qualcun altro!), ci hanno fatti girare come trottole (io, il Consorte, mio padre quando poteva – per non farci prendere millemila ore di permesso da lavoro-, ma soprattutto le nostre gonadi) e spender qualche €uro in raccomandate, ma… habemus papam… ops, “letturam correttam” (sì, lo so… st’ultima cosa è latino come io sono un ingegnere aerospaziale…)!

Se sono sollevata? Eh, mi pare il minimo…

Se sono soddisfatta? Sto cavolo! Che uno debba perdere due anni per vedersi dar ragione su una minchiata del genere, è da quinto mondo… Sinceramente: arriverà da Eni la fattura a conguaglio corretta per quel famoso settembre 2010 (e invece di 5.000 € saranno 50 € a dir tanto tanto: trattasi di nemmeno 50 metri cubi di gas ancora in sospeso con loro!). Ma io avrei una gran voglia di non pagargliela… tanto per prendermi un risarcimentino danni pure da loro (e loro sì che dovrebbero risarcirmi per il “ritardo nella soluzione del reclamo”!). Tanto, che potrebbero farmi? Sospendermi una fornitura che non mi fanno più da quasi un anno e mezzo? 😉

Ma non preoccupatevi, non son qua a dichiarare che intendo entrare nella schiera degli utenti morosi: so che lo farò, e anzi che lo farò anche nei termini di scadenza… mi conosco. Parlando in giro, sono una di quei rari italiani cretini che ancora pagano il Canone RAI, quindi vi ho già detto tutto. E visto che in casa la TV ci serve solo da monitor per la Wii e il lettore DVD [davvero: quella del salotto è un Sony “a cassone” vecchio di 7 anni e nemmeno gli abbiamo comprato un ricevitore peri l digitale terrestre. E no, non abbiamo manco Sky], fate voi.

E’ solo che ogni tanto, lo ammetto, la voglia di non fare sempre la “brava ragazza”, soprattutto quando il resto del mondo se ne strafotte di fare anche solo meramente il proprio dovere, un po’ mi viene… (se non cedo è solo perchè so che, anche se c’è gente che evade e ruba per milioni di €uro, se non pago 50 €urini io mi tartassano dopo 30 secondi dalla scadenza…). mad

Post correlati: #1 – #2 – #3 – #4 – #5 – #6 – #7 – #9 – #10 – #10b – #11 – #12

Annunci

26 pensieri su “(Never)ending story – Parte 8^

  1. Sono contenta per te.

    E non preoccuparti, non sei l’unica cretina che paga il Canone RAI. Senza contare che se non ho capito male, da quest’anno sarà obbligatorio mettere nella dichiarazione dei redditi il numero del contratto del Canone RAI. Da ciò di presume che i non cretini che non lo pagano ma hanno lo stesso la TV potrebbero divertirsi in futuro.

    Mi piace

    • Non prendermi per cattiva, ma per l’idea del controllo incrociato “dichiarazione dei redditi/canone RAI” mi viene solo da dire: “Ed era anche ora!”.
      E’ un sistema che ha lo stesso dei gran buchi (non è detto che l’intestatario del canone sia tenuto alla dichiarazione), ma almeno sarebbe un segno…
      visto che a livello di principio le hanno fatte tutte per trovar cavilli per farlo pagare anche a chi la RAI o la TV in generale non la guarda manco di striscio (si chiama Canone RAI, ma invece è una “tassa sul possesso di apparecchi atti alla ricezione del segnale televisivo”… anche solo in via ipotetica. Quindi monitor di PC e certi cellulari compresi).
      Un’altra cosina che potrebbero fare (e avrebbe senso) sarebbe controllare se tutti gli intestatari di abbonamenti SKY o Mediaset Premium pagano il canone… e se non lo fanno, andare a vedere allora come riescono a “proiettare le immagini dal decoder direttamente nella testa degli spettatori”!

      Mi piace

  2. Aaaaah ma allora non siamo gli unici!
    Oddio, non sai quanto ti capisco e sono contenta che, a quanto pare, uno su mille ce la fa! Noi siamo ancora in ballo da quasi due anni per risolvere un problema sempre di errata lettura del contatore. Evidentemente per loro era troppo difficile gestire la voltura di una bolletta senza fare errori e ci hanno sparato una ridicola fattura da circa le cifre che ti sei trovata tu… oltre al fatto che ogni volta che si chiamava il call center, ci dicevano che era stato risolto e corretto tutto, ed immancabilmente non era mai vero!
    Siamo passati ad altro gestore e siamo in attesa che si decidano ad emettere fattura corretta, altrimenti col cavolo che paghiamo! Oh, ad un certo punto sono fatti loro: se vogliono i soldi, si spiccino a risolvere.

    Mi piace

    • Non che pensassi di esser l’unica (una delle ultime volte che è andato a sentire per questa storia, al Consorte la tipa dell’Hera ha detto che, solo nella nostra città, avevano altri 500 clienti acquisiti da Eni nelle nostre stesse condizioni: 500 clienti con la fatturazione bloccata…), ma ammetto che mi fa specie incontrare qui un’altra “compagna di sventura”! 🙂
      Visto che pure voi avete cambiato gestore per questi casini, mi chiedo quanti clienti abbiano perso in questi anni… evidentemente, però, ancora troppo pochi per rendersi conto che è il caso di gestire un po’ meglio la situazione!

      Mi piace

  3. Io la lotta ora ce l’ho in corso con Aeon, da un anno non arriva la bolletta, aspetto che il conto cresca e tra un po’ cambio gestore. 🙂
    Evitare il canone RAI? Una cosa impossibile dopo il primo versamento. Mi ero anche iscritto al gruppo fb “no canone RAI”, è stato più facile cancellarmi da lì. :d

    Mi piace

  4. Sei morosa per 50€? Ti prenderanno la casa, la macchina e pure le mutande.

    Sei un dottore che dopo una visita dice: “100€ senza fattura, 200€ con la fattura”? Costruirai la tua ennesima villa al mare, comprerai il tuo ennesimo suv.

    Vafangala. Altro non si può dire.

    Mi piace

  5. @Popof1955: confesso, il canone lo abbiamo pagato solo quando c’è arrivato a casa il primo bollettino con la lettera “Non ci risulta pagato, ma se l’avete già fatto fate finta di niente” (al motto di: “vienimi a cercare tu, che io di sicuro non mi faccio vivo per primo!”. Insomma, c’abbiam provato…)… forse avremmo potuto far davvero “finta di niente”, ma sai com’è: una volta che sei sulla “Mailing List”, ti senti un po’ come “segnato”. Meglio non rischiare, data la nostra fortuna… PS. Credo che il cambio di gestore sia l’unica arma in mano al povero utente! Il vecchio gestore continua a comportarsi da deficiente, ma intanto perde clienti… vendetta, tremenda vendetta! 😉

    @Sanguemisto: in effetti forse dovrei ritenermi fortunata… temevo di dover lasciare la questione in eredità all’Aquilina, con tanto di annotazione nel testamento! 😀

    @Sloggata: guarda, dopo l’odissea che è stata… il fatto che si sia risolta mi fa temere che i Maya abbian davvero ragione e che siamo sul serio vicini alla fine! 😛

    @Laila78: tzè, 50 €! Per quelli non posso essere ancora morosa “tecnicamente”: non c’hanno ancora mandato la fattura. Però (*gonfia il petto orgogliosa*) per qualche settimana (secondo la mente malata di Eni) siamo stati morosi per più di 5.000 €. Eccheccavolo, le cose o farle bene o non farle proprio, no (si vede però che quelle poche settimane non son contate per farci entrare tra i “grandi ladri”… niente villa in paradisi fiscali. E dire che a me bastava un appartamentino in Val di Fassa… U__U)? 😉

    Mi piace

  6. Io sono reduce invece da una litigata con ENEL. Non trovavano il fax con la ricevuta del pagamento nonostante l’avessi inviato 4 volte. Poi finalmente…Intanto però i maledetti hannp ridotto la potenza disponibile. Niente pho, ne lavatrice, ne lavastoglie ne ferro da stiro….
    Però mi hanno anche detto che mi chiameranno per avere una valutazione sul servizio offerto e li si che mi divertirò!

    Mi piace

    • Valutazione sul (dis)servizio offerto? Ci vuole un bel coraggio a chiedertela! In un caso simile, la mia preparazione comprenderebbe la valigetta con i coltelli da cucina e un acciarino di quelli tosti… mica per usarli, giusto per inquietarli un po’ anche solo telefonicamente (“Cos’è questo rumore? Oh, non si preoccupi, stavo affilando il coltello per sfilettare…”) 😉

      Mi piace

  7. Pingback: Never Ending Story – Parte 7^ « Gite Mentali

  8. Pingback: Never Ending Story – Parte 6^ « Gite Mentali

  9. Pingback: Neverending Story – Parte 5^ « Gite Mentali

  10. Pingback: Neverending Story – Parte 4^ « Gite Mentali

  11. Pingback: Never Ending Story – Parte 3^ « Gite Mentali

  12. Pingback: Never ending story – Parte 2^ « Gite Mentali

  13. Pingback: Never Ending Story – Parte 1^ « Gite Mentali

  14. Pingback: Neverending story – Parte 9^ è__é « Gite Mentali

  15. Pingback: Neverending story – Parte 10^ « Gite Mentali

  16. Pingback: Giornata di melma « Gite Mentali

  17. Pingback: Neverending Story – Part 11 « Gite Mentali

  18. Pingback: Neverending Story – Part 12 « Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...