Tempismo…

Dopo 13 e rotti anni di onorato servizio come cliente Vodafone (da quando ancora “si chiamava” Omnitel e tutto era verdolino invece che rosso), a fine febbraio ho infine “tradito” il mio storico gestore di telefonia cellulare.

Complici il fatto che mi era scaduta una promozione che mi avevano attivato gratuitamente l’anno scorso (e che rendeva la mia tariffa un po’ meno sconveniente del solito… almeno verso gli altri Vodafone), e che fino a fine febbraio sia io che il Consorte avremmo potuto avere un piano tariffario migliore (rispetto al nostro, soprattutto per le chiamate verso chiunque) passando in Coopvoce (riservato ai soci prestatori e noi, (im)modestamente, prestammo), olè… e ci siam tirati dietro pure mio padre (che non ha prestato niente e manco è socio, ma dopo aver dato un’occhiata all’antichissima tariffa che aveva sul suo cellulare – roba da chiedere un mutuo a chiamare altri cellulari – e visto che avrebbe perso l’unico vantaggio di chiamare me con un altrettanto antico You & Me… beh, c’è stato poco da doverlo convincere).

Di solito non lo faccio, ma stavolta passi un po’ di pubblicità… che tra l’altro, con tutta la roba a marchio Coop che stiamo usando per l’Aquilina e con cui ci stiamo trovando benissimo (per non parlar del fatto che in generale costa pure molto meno…), m’è pure passata per la testa la balzana idea di chiedere alla “signora Coop” di farle da madrina al battesimo, che la pupa è quasi più figlia sua che mia… 😄

Scherzi a parte, il passaggio da un gestore all’altro non è sta cosa epocale… firmato il contratto il 18 febbraio, il 22 abbiamo “saltato il fosso” e dopo qualche altro giorno ci è stato anche trasferito il credito residuo che avevamo con Vodafone. Insomma, niente di strano… proprio niente, nemmeno la possibile telefonata da parte di Vodafone (come ventilato dalla commessa della Coop) con qualche ghiotta promozione, per tentare di convincerci a non cambiare operatore. Del resto, non che mi aspettassi una gran scenata di gelosia… a me 50 € di ricarica durano circa 6 mesi, il Consorte riesce a fargli compiere un anno. Insomma, non pensavo sarebbero corsi dietro proprio a noi lagnandosi per la pesante perdita di fatturato che gli avremmo causato!! 😀

Ebbene, dopo almeno due settimane che il nuovo operatore era subentrato al vecchio, mi arriva sul cellulare un SMS… dalla Vodafone. E che vogliono da me, ormai? Ecco qua:

“Per te 10 euro di ricarica omaggio ogni 10 euro di chiamate verso i numeri nazionali per un mese. Per attivare gratis Autoricarica Parole chiama il 42100 entro 19/03”

Primo pensiero: alla faccia! I computer Vodafone con i database dei clienti procedono grazie alla forza di una squadra di criceti nella ventola del processore, ditemi la verità… e non sono neanche incentivati granchè a zampettare, ste povere bestie!

Secondo pensiero… dite che se chiamo il numeretto la promozione della Vodafone è valida anche sulle ricariche Coopvoce da qui a un anno? 😉

Annunci

21 pensieri su “Tempismo…

  1. Trovo comoda la CoopVoce per chiamate brevi, infatti me la dimentico sempre spenta. La cosa buona è che quando non prende di suo, si aggancia ad altri, cosa che mi pare non faccia la 3. Il mio numero di cellulare principale è nato ad ottobre 1999 e resta Vodafone.
    Ma quindi anche a te hanno levato la promozione! ALlora non me lo sono sognata!! Solo che io non me ne sono accorta se non per il credito consumato troppo velocemente. Ma tralasciamo, ché già sono di pessimo umore da ieri…
    Credo che la Coop abbia buoni prodotti e prezzi in genere accettabili 🙂

    Mi piace

    • Non so se avessimo la stessa… a me avevano attivato (gratis) a 1 € a settimana (invece che 3) la 1 Cent Parole e Messaggi, per chiamare e mandare SMS a tutti i Vodafone a 1 cent (per gli altri numeri, restava valida la mia tariffa), ma mi avevan detto dall’inizio che sarebbe stato per un anno e poi stop.
      Finita quella, la mia vecchia Vodafone Friends è diventata una ciofeca: 1 cent per SMS e chiamate verso 4 numeri Vodafone (dei quali 2 manco li uso più o quasi…) con scatto alla risposta di 16 cent, e 19 cent al minuto (con il solito scatto da 16) verso tutto il resto (buoni gli SMS, 9 cent)… ti lascio immaginare la volta che ho avuto bisogno di chiamare un’amica che aveva TIM e abbiam parlato per 35 minuti (da ottobre 2010 non abbiam più il fisso, a casa… quindi si va di cellulare per tutto)! O__O;
      Mo’ pago sì gli SMS 10 cent… ma 7 cent al minuto verso chiunque, e 7 cent di scatto alla risposta. La metà se verso gli altri Coopvoce…

      Mi piace

  2. pensa te che io ho fatto una cosa più o meno simile in dicembre…siamo passati da Tim/Telecom a Vodafone sia per fisso che cellulari
    e pure io dopo 13 anni di fedeltà…
    ma alla fine ci guadagniamo quindi chissenefrega dei rapporti di vecchia data!!! 🙂
    anche se sono dell’idea che bene o male si arricchiscono tutti alla faccia nostra in ugual misura 🙂

    Mi piace

    • Quello sicuro, credo che in questo settore (sia telefonia mobile che fissa) parlare di “concorrenza” sia effettivamente da fare usando delle belle virgolette marcate…
      Ma appunto: se ci si riesce a risparmiar qualcosina, poche remore a cambiare… mica ho sposato Vodafone (sebbene la mia SIM risalga allo stesso dicembre 1998 in cui mi sono fidanzata col Consorte 😛 Anzi, in un certo senso [molto “traverso”], galeotta fu la SIM…)!
      Vista la comodità di poter mantenere il proprio numero (e quindi di non dover diventar scemi a comunicare il nuovo a tutti), in effetti forse ogni tanto conviene guardarsi attorno… del resto, ho visto che anche il passaggio è abbastanza “indolore”!

      Mi piace

    • Io invece sono parecchio stanziale pure con i cellulari… cambiar telefonino per me è un mezzo trauma!
      I motivi per cui li ho cambiati sono stati in un caso (il primo Alcatel) un requiem per la batteria che non teneva più la carica (tempo fa costava di più una batteria nuova che un telefono nuovo, in proporzione!), il software del telefono che inizia a dare i numeri (il secondo, un Philips, e il quinto, un Nokia 3110), e per finire mamma o babbo che avevano bisogno di un cellulare e/o di un cellulare nuovo, e a loro sarebbe andato benissimo “come quello che hai tu” (il carrarmato e terzogenito serie Nokia 3310 e il Nokia 3100, 4° della serie, che ho adorato: il primo con schermo a colori!)… ergo cambiavo telefono io e a loro passavo direttamente il mio ancora perfettamente funzionante! 😛
      Ora è un annetto e mezzo che ho il Nokia 2730 della foto… e spero ben che duri, perchè probabilmente è quello con cui mi trovo meglio. 🙂
      Insomma, 6 in 13 anni e passa non è granchè, dai… 😛

      Mi piace

      • in effetti sei una dilettante! ho scoperto che a scuola scommettono asu quanto dura il nuovo cel appena si accorgono che ne ho cambiato uno! quello che è defunto più platealmente è stato di quelli con lo sportello che si solleva: 10 giorni, l’ho aperto in segreteria ora intervallo -caffé e… il coperchio è caduto tra le riasate generali…ora uso quelli che scorrono… con gli altri partono chiamte etc perchè col blocco tastiera mi vengono i8 nervi!:D

        Mi piace

        • Io ho sempre avuto solo dei “pezzi unici”… più che altro dopo aver visto la fine che facevano gli sportellini di quelli dei miei amici (magari negli anni ne han migliorato la robustezza… ma sai mai…)! Ora ammetto che sono tentata dagli smartphone che permettono anche di navigare in rete… ma poi penso che sarebbe solo una spesa inutile in più, dovendo pagare anche il traffico internet: soprattutto ora che sono a casa da lavoro e che – per un pezzo – non credo proprio staremo lontani dal router di casa più di una mezza giornata!

          Mi piace

  3. Io la mia attuale tariffa vodafone non la cambierei con nessun piano tariffario di quelli nuovi! Se consideri poi che in certi periodi la vodafone sembra volermi tanto bene, assegnandomi promozioni “aggratis”, direi che mi hanno ben fidelizzata!
    I prodotti a marchio coop li adoro: i pannolini sono fatti dalla stessa ditta che produce gli huggies (che però costano quasi il doppio), il gelato dalla sammontana… Prodotti dimarca a basso costo, in pratica!

    Mi piace

    • Quella dei pannolini non la sapevo! Li compriamo da mesi perchè l’Aquilina è piuttosto… ehm… passami il termine, “di chiappa buona” (nel senso che abbiamo cambiato varie marche a seconda della più conveniente con le offerte e nessuna le ha mai dato problemi: Pampers, Coop, Chicco, Huggies, Lidl, Eurospin, Pillo…), ma non sapevo venissero dalla Huggies.
      A proposito dei prodotti Coop, una dritta che forse può essere utile anche a te, tra un po’: gli omogenizzati della Coop li fa la Hipp (che fa omogeneizzati biologici), con la differenza che negli Hipp c’è in aggiunta il sale iodato (se non ho capito male, fino a un anno d’età il sale sarebbe da evitare), nei Coop… no! E, ovviamente… costano meno degli Hipp. Non dico sia così per tutti i prodotti a marchio, ma addirittura in questo caso il prodotto a marchio risulta migliore di quello “di marca”…

      Mi piace

      • Sì, i pannolini (perlomeno taglia 2 e 3) sono prodotti da Kimberly-Clark, e a vederli internamente, son fatti uguali uguali agli huggies newborn(presi perché trovati in offerta, ovviamente). Tra l’altro ultimamente li avevano messi in superofferta: il pacco da 60 a poco più di 6€… Beh abbiamo fatto appena in tempo a prenderne 4 pacchi, poi sono andati a ruba!
        Grazie per la dritta sugli omogeneizzati, quando ci toccherà iniziare, ne faremo buon uso! 🙂

        Ah, sto commentando con un indirizzo email finto sennò non mi fa commentare… Ma che c’ha ‘sto wordpress oggi?

        Mi piace

        • Beh, siete stati fortunati a trovarne 4! Noi siamo andati domenica (la promozione c’era già dalla settimana prima, ma non era ancora in vigore un’altra promozione con dei buoni che avevamo, 10 € di sconto ogni 50 di spesa), ed erano rimasti solo degli 1, dei 2 e dei… 5! L’Aquilina è sui 6 kg e porterà i 3 ancora per un bel po’… avrei preso forse qualche pacco di 4 per un futuro, ci fossero stati. Ma dei 5 mi sembrava assurdo, pur con l’offerta!! 😄

          PS. Per quanto riguarda WP… mi chiedi una cosa che non ti so dire! Mi vien da pensare che stian facendo qualche lavoro di modifica… ad esempio, da una decina di giorni hanno messo una funzione nuova nelle statistiche delle visite: vengono divise per nazione di provenienza. Così ho scoperto di avere “uno” svizzero affezionatissimo che viene a trovarmi sistematicamente ogni giorno… O__O;

          Mi piace

    • Eheh… ora sto pensando a Megan Gale che fa la pubblicità con tanto di scialle di lana e “zanetta”… 😀
      Comunque, è stata bella anche la scena della commessa della Coop che quando c’ha chiesto le vecchie SIM per la pratica di trasloco s’è vista consegnare da me una Vodafone 64k (l’avevo “aggiornata” qualche anno fa) e dal Consorte… una bella Omnitel verdolina! Archeologia telefonica, in pratica…

      Mi piace

  4. Anche io sono con Vodafone/Omnitel dall’inizio e mi sa che prima o poi tradirò come hai fatto te …
    Detto che telefono poco pure io ho una tariffa da 10 cent al minuto (sulla carta) ma a me pare che gli euro facciano in un attimo a volatilizzarsi
    Eppure conti alla mano dovrei chiamare per 8 minuti (scatto alla risposta compreso) per farne 1
    (ma una telefonata da 8 minuti … credo sia più unica che rara)

    Boh, misteri …

    Mi piace

    • Per me la ladrata maggiore – ma per tutte le compagnie telefoniche, nessuna esclusa – è per gli SMS: se si pensa a quanto sono “pesanti” quei 160 caratteri per la rete, un costo medio di 12 centesimi è assurdo (qualcuno fa 10, altri 15…).
      Leggevo non mi ricordo dove il rapporto kb/costo per gli SMS… in pratica, un Gb di roba viene a costare tipo 800 € o più. Se pensiamo al normale traffico internet (e a quanto paghiamo con una connessione ADSL nemmeno troppo conveniente lo stesso GB di download), è pazzesco…

      Mi piace

  5. Che bello trasformare 250 punti in 5 € di traffico, solo che a me telefonare piace poco, ora ho quasi 50 € nella scheda, spero di non perdere il telefono, vale più la scheda che l’apparecchio 🙂

    Mi piace

    • E hai ragione in pieno: soprattutto da quando hanno cambiato il sistema della raccolta punti, che non si possono più tramutare direttamente in sconto sulla spesa… anche a chiedere i buoni libri, ci avanzavano sempre parecchi punti “sgaffi”. 😦
      Invece così finiscono man mano in traffico telefonico e in pratica ci tiro su i 5 € al mese per la promozione che mi permette di chiamare e messaggiare il Consorte a costo zero (che siam d’accordo che quando ha bisogno lui, mi fa uno squillo e lo richiamo io “aggratis”) 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...