Il Mondo di Quark

Per la serie “c’ho poca voglia di lavorare”, il post di oggi sfrutta biecamente la fauna locale del parco che ho vicino casa… In un commento a questo post avevo accennato che avrei postato la foto di uno dei conigli del parco, un tipetto un po’ particolare. Ebbene: gioco la carta del coniglio, e rilancio con un po’ di altre immagini racimolate in queste mattinate di afa trascorse appunto al parco alla disperata ricerca di un refolo d’aria. Anche calda. Ma almeno aria in movimento…

Iniziamo quindi con “lui”, il Punkoniglio:

La prima volta che l’ho visto con quel ciuffo bianco in testa ero convinta che si trattasse di una piuma di una qualche papera che gli era rimasta attaccata fra le orecchie… e invece no: trattasi di ciuffo di pelo autoctono! 🙂

Continuiamo con qualche famigliola, che son sempre carine…

Queste non so che oche siano di preciso, ma la cucciolata “2 alla vaniglia e 3 al cacao” era troppo caruccia. 🙂

Gallina nera con quattro “calimeri” al seguito (famiglia più tradizionalista di quella di cui avevo parlato in questo post).

Cigna (<- suppongo si dica più correttamente “cigno femmina”, ma non sottilizziamo) con cignetti (e piccione infiltrato)…

… e pavona con pavoncino (questa si “capisce” meglio se la ingrandite, vista la “colorazione tono su tono” di volatili e sfondo)!
Famigliola di oche alsaziane in formazione “a freccia”, al tempo stesso pucciose ed utilissime per dare indicazioni stradali… 😀

E, a proposito di “utility”, piccola carrellata su “i mestieri del parco”:

Iniziamo con i “Pavoni Segnamiglio”, che sono sicuramente più fighi e stilosi delle rozze pietre che usavano i romani per lo stesso servizio. *__*

Proseguiamo con i “Conigli Reggi-Albero”, professione importantissima e di grande responsabilità: se spostate il coniglio, vien giù la pianta… U__U

Terminiamo con i Baywatch ufficiali del parco, gli manca solo la tavoletta rossa a tracolla e sono uguali-uguali a quelli del telefilm. Riescono a stare immobili nello stesso punto per talmente tanto tempo, che c’ha sfiorato il dubbio fossero di plastica (la versione lacustre dei nani da giardino). Poi uno s’è tuffato in acqua…

In ogni caso, è grazie a loro se le tartarughe possono fare il bagno e prendere il sole in tutta sicurezza!

E chiudiamo la carrellata in bellezza…

Pavone chiuso… e pavone aperto! 😀

Annunci

16 pensieri su “Il Mondo di Quark

    • E poi che ne mancano parecchi all’appello… 🙂
      La cosa particolare è che con tutte le specie particolari presenti nel parco, i preferiti dell’Aquilina sono… i piccioni! 😀

      Mi piace

        • Che ti devo dire… tutti i gusti son gusti!
          Ammetto che i piccioni si danno molto più da fare per mettersi in mostra (soprattutto poi se ti vedono armato di pane raffermo)… probabilmente è per questo che al momento le attenzioni della pupa son concentrate su di loro!

          Mi piace

  1. Bellissimi e son tanti per essere in città!
    Mi piacciono tantissimo i pavoni, con la loro bellissima coda! Ne ricordo uno da bambina che stazionava nella villa del Barone Revoltella! Buona settimana!

    Mi piace

    • Posso dire che in effetti siamo piuttosto fortunati: il parco è a circa 2 km dal centro città (quindi praticamente in mezzo alla zona abitata, ormai), e tra l’altro noi ci abitiamo proprio a 200 metri… è come avere il giardino, senza però la rottura di dover provvedere alla manutenzione (tagliar l’erba, raccoglier le foglie, innaffiare…)! 😉

      Mi piace

    • Lasciam stare il caldo… dopo la pia illusione di voci che davano per certo un temporale per giovedì (e per due giorni ci se la poteva anche fare, su!), mezz’ora dopo già il contro-ordine: temperature in calo non prima di martedì prossimo… e FORSE, eh?
      Non ce la faccio più…. T__T

      Mi piace

  2. Ci tengo a ribadire l’importanza, per l’ecosistema boschivo, dei conigli reggialbero.
    Madre Natura non opera a caso, e loro svolgono un lavoro sporco e faticoso ma immensamente utile.

    ” Un albero che cade fa rumore, se nessuno lo ascolta? ”
    Certo, ma se c’è il coniglio reggialbero il problema non si pone nemmeno.

    Mi piace

    • Ecco: ci tengo anch’io a ribadire l’importanza di questo sottovalutato mestiere!
      Anche perchè quelli delle foto erano impegnati in incarichi “di routine”, ma ho altre fotografie degli ultimi giorni in cui addirittura un team di tre (3!) conigli era occupato con lo stesso albero. Già oggi i loro sforzi avevano dato frutti: erano solo due. Insomma, non son mica lì a pettinar le bambole, eh? U__U

      Mi piace

  3. No ma che carini! mi fai venir voglia di tornarci, sai, quando eravam piccoli io e mio fratello i miei ci portavan spesso.
    Se sabato mattina faccio un giro ti ci trovo? 😉

    Mi piace

    • Diciamo che in questo periodo tra le 10.30 e le 11.40 son lì il 90% delle mattine; l’Aquilina ci sta pure più di me, visto che esce col nonno (o il Consorte, nel weekend) già sulle 10 e sempre grazie a lui non si perde nemmeno i giorni che io sto a casa a far qualche lavoro (pochi, ultimamente: visto il caldo, chi può aver voglia di mettersi a sudare in casa spolverando?!!??)… 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...