E uno…

Un anno fa, poco prima di tornare a casa per tentare di dormire qualche ora (almeno lui) il Consorte mi chiese, riferendosi al fagottino di mezzo metro e 3 chili nella culla da ospedale accanto al mio letto: “Che effetto ti fa?”. La mia risposta fu un assai poco brillante “Non ne ho idea… non riesco ancora a rendermene conto”. C’è da dire che erano più o meno le due e mezza di mattina e che 4 delle ultime 5 ore non erano state le più piacevoli dei miei 33 anni.

12 mesi, (più o meno) 6 chili e (circa) 30 centimetri dopo, la brillantezza della mia risposta a una domanda del genere sarebbe pari a quella dell’anno scorso… e questo senza nemmeno la scusante di crisi da mancanza di sonno e dolori sparsi.

Forse è perchè non passa giorno che non si provi lo stesso dolce stupore di quel primo incontro.

Magari è perchè nel giro di un attimo mi è cambiato il mondo e mi ci vuole ancora un po’ per riuscire ad esprimerlo a parole.

Più probabilmente è perchè son pirla io.

Comunque sia…

Buon 1° Compleanno, cucciola!

Annunci

20 pensieri su “E uno…

  1. Grazie a tutti! 🙂
    Sono anche piuttosto soddisfatta della torta… alla fine come decorazione siamo rimasti sul “semplice”, ma di sicuro è venuta buona (peccato che la festeggiata non l’abbia praticamente assaggiata… la roba più solida delle pappe ci è ancora “nemica”… =__=)!

    Mi piace

    • Grazie! 🙂
      Diciamo che non posso prendermi più del 20% del merito di pasticceria, però: il mio lavoro è stato limitato al suggerire l’idea del “prato fiorito” e poi disporci sopra fiori, candela e scrivere il nome (il “pennarello” da dolci m’ha pure fatta dannare l’anima…), farcire il pan di spagna e ricoprirlo con la marmellata d’arance per “incollarci” la copertura. Roba che tra 3 anni massimo l’Aquilina mi frega il ruolo a mani basse… 😀
      Il “resto” dell’opera è tutta merito (al solito) del Consorte: pan di spagna all’arancia, crema pasticcera al cioccolato e poi colorazione del cioccolato plastico e relativa “stesa” e copertura.

      Mi piace

  2. Augurissimi Aquilina (ma … perché sulla torta hanno scritto Daniela?mah! tua mamma è proprio fuori come un balcone!)
    Paola e Fagiolino, Sigfrido, Esopo, Alice, Sigyn, Drang, Erin, Jasmine, Thor, Muni, Skady, Alcmena, Elettra, Freya, Falstaff, Gattila,Sally, Yoda, Artemisia(Gentileschi), Marasmina (Mina – codabella), Shunrei, Bakunin, Lucrezia,Matisse, Marilù-Patte- Qui- Dance ,Amartia, Seita e Prosper, KGB, Matilda, Muezza ,Boris , Alboino,Angèlique la Marquise, Tolomeo (Meo), Berenice,Twist, Bibo,,Avogadro,Bohr, Marie-Curie,Mireille ,Alain, Iris, Tycho, Artemio, Figaro She-She, Bisina, Chérie, Ofelia, Vladimir, Sandy, Cambise lll, Artù, Fritz, Samantha, C.Mario, Lilly ed Ishtar Pacha

    Mi piace

    • Sul fatto che la mamma sia fuori dai coppi, direi che dopo due anni di boiate qua su non ci piove! U__U
      Per il nome sulla torta… guarda, a voler esser pignoli è “sbagliato” anche per un altro motivo: quando l’Aquilina fa i capricci abbiamo iniziato a minacciarla di andare all’Anagrafe e chiedere che le cambino una sillaba del nome, così è più appropriato: Dagnola. Per il momento la minaccia non sortisce effetti, ma ‘petta che inizi a capire di più… 😛

      Mi piace

  3. Per prima cosa auguri di cuore, che tua figlia possa crescere serena e felice come vuoi tu.
    E invece la risposta “Non ne ho idea… non riesco ancora a rendermene conto”, non è poco brillante, in effetti quando nasce un figlio sono infinite le cose che ci passano per la testa, come un caleidoscopio in cui le immagini si fondono e confondono, esprimerle a parole diventa quasi impossibile.

    Mi piace

    • Grazie! 🙂
      E’ che sto avendo la conferma che se per alcuni mestieri quell’anno o due di apprendistato contano una cosa relativa (perchè anche dopo 10 anni che li fai c’è sempre qualcosa da imparere), quella del genitore è una “professione” per cui un anno di “servizio” vale una cippa… con lei che cambia ogni due per tre, qua stiamo “crescendo” in due! 😀

      Mi piace

      • Ricordati che per ogni cosa nel nostro mondo occorre una licenza o una patente, l’unica (al momento) per cui non necessita è i far figli e crescerli e vale l’esperienza sul campo. Al momento del concepimento vien dato un libriccino sul come affrontare alcune cose, ma poi è il buon senso a guidare e dici bene si cresce con i figli, Vedrai che il secondo ….

        Mi piace

  4. Buon primo compleanno e due giorni, Aquilina!!!
    La torta è carinissima, allegra. E tu… Beh, mi spiace dirtelo, mia cara, ma sei al mio stesso punto, e non credo sia un buon segno! 😛 Scherzo, anzi mi rasserena sapere che sentirsi mamma è strano, io a dire il vero, dopo quasi undici mesi ancora non mi ci sento, il che la dovrebbe dir lunga… E sempre a dimostrazione che siamo dei pessimi genitori, ti dico che noi a nome ti battiamo: la Puzzola quando frigna diventa Lagnese, quando va a fare il bagnetto è Bagnese, quest’estate, quando sudava e iniziava a puzzare di cane bagnato (non esagero… :-/ ) era Cagnese, e quando è ora di mangiare lei è Magnese!!!!

    Auguri di nuovo!!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...