Libri e domande

Ho scoperto questo test/questionario a fine ottobre sul blog di Ilgattosyl, e da brava divoratrice di libri l’idea mi è piaciuta subito! Un po’ meno “subito” son riuscita a terminare questo post, ma penso che non sia cosa che abbia “scadenza”… se si parla di libri, è sempre un buon momento!

1) Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?
Spesso li scelgo perchè conosco già l’autore e mi è piaciuto il suo stile. Altre volte è il titolo ad attirarmi (anche se in questo caso poi è determinate per l’acquisto il “riassunto” nei risvolti di copertina o sul retro). Altre volte ancora mi fido delle recensioni, sì, ma di altri amici lettori. Questo per dire che le recensioni “ufficiali”, soprattutto quelle “strillate”, non solo mi lasciano indifferente… mi stan pure un po’ sulle balle. I libri non dovrebbero essere “mode”, come invece sta accadendo ultimamente con le librerie invase a ondate da determinati (de)generi!
2) Dove compri i libri: in libreria o online?
Ultimamente… al supermercato. Lo ammetto, il 15% di sconto sul prezzo di copertina (unito, a volte, ad altre promozioni) è un grosso incentivo all’acquisto (per non parlar del fatto che “soldino risparmiato è soldino investito”… in un prossimo volume). In libreria compro quei titoli che sugli scaffali di Iper e catene non arrivano.
3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?
Qualche settimana fa la pila di libri da leggere sul mio comodino si era penosamente assottigliata: solo 4 (oltre quello in lettura) mi separavano… dal dover recuperare il prossimo scatolone di riletture dal garage! 😛 Poi tre dei miei autori preferiti mi hanno fatto trovare sorpresine in negozio, qualche altro titolo ci ha incuriositi… ecco, ora la famosa “pila” è tornata sui 12-13 elementi e sto proprio più tranquilla! 🙂
4) Di solito quando leggi?
La sera prima di addormentarmi. Anzi: non riesco ad addormentarmi se prima non macino qualche pagina.
5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?
Si, lo ammetto. Di solito quando esce un libro dei miei autori preferiti in genere lo compro immediatamente, senza aspettare edizioni economiche o che. Solo che… quando trovo libriccini da 50 pagine scritti larghi e che costano tipo 12-15 €… lo so, lo so. Un libro non si giudica con il righello o la bilancia. Ma in casi come questi di solito preferisco investire gli €uri in altri volumi più corposi che mi tengano compagnia per un po’ più di 10 minuti!
6) Genere preferito?
Romanzi dal fantasy all’horror al poliziesco all’umoristico, e poi storia contemporanea o locale.
7) Hai un autore preferito?
Uno no. Parecchi… Stephen King, Andrea Camilleri, Stefano Benni, Daniel Pennac, Terry Pratchett, la Rowling, James Herriot. E mi fermo qui, che sono troppi da elencare…
8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?
Non posso dire “appena ho imparato a leggere” perchè ci s’è messa molto prima mia madre a leggermi favole e di tutto un po’ ad alta voce.
9) Presti libri?
Di solito no… ma non per non volerli prestare. E’ che per lo più manca la richiesta…
10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?
M’è capitato di farlo quando avevo a mezzo un libro cartaceo e un e-book (però con gli e-book faccio molta più fatica, preferisco il sistema “tradizionale”). Ma non è una cosa che adoro, piuttosto (ad esempio se mi prestano un libro, per poterlo restituire appena possibile) interrompo il libro che sto leggendo e prima di riprenderlo in mano inizio e finisco quello “nuovo”.
11) I tuoi amici/famigliari leggono?
Il Consorte, purtroppo, meno di un tempo (ma solo perchè è il tempo a mancargli… o meglio, quel poco che ha libero lo impiega per altri passatempi). Per l’Aquilina è presto, ma spero di riuscire a “traviarla” (per il momento è molto complicato leggerle qualcosa perchè quei tremendi manini hanno idee terribili su cosa fare alle pagine di un libro, e io non ho braccia abbastanza lunghe o sufficienti diottrie per trovare una soluzione… =__=).
12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?
In media… direi 10-12 giorni. Poi dipende: se un libro mi prende, tempo due sere e ho fatto fuori 300 pagine. Diversamente, con altri che ingranano meno (che mi interessano, sì… ma dopo 3 pagine inspiegabilmente e sistematicamente mi ci abbiocco sopra)… anche 20 giorni. T__T
13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?
Se la cosa non mi obbliga a contorsionismi bulgari e riesco a farla in stealth… assolutamente sì! 😛
14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?
… non voglio neanche pernsarci… (a un mondo senza libri, intendo)
15) Perché ti piace leggere?
Mi piace conoscere storie nuove, o imparare cose che non sapevo. Ma mi piace anche “scoprire” storie “non troppo vecchie” che non finiranno mai sui libri di scuola (perchè della vita della gente “comune”… a chi importa, giusto?).
16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?
Divoro tutto quello che gli amici hanno voglia di prestarmi. E appena l’Aquilina sarà “a tiro” ho intenzione di portarcela spesso, in biblioteca (e nel frattempo di fare pure io una capatina in sezione adulti). Per il momento sto apprezzando molto un’iniziativa della Coop, “Seminar libri… negli scaffali Coop”: riporto libro letto, faccio la spesa, raccatto altro libro… 😀
17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?
Il Signore degli Anelli. E non ho manco intenzione di riprovarci.
18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?
Decisamente no, pure perchè il libro devo leggerlo e non fotografarlo. E’ capitato che una copertina mi attraesse (magari per via di un bel disegno o per una foto particolare)… ma la discriminante per arrivare a comprarlo è sempre stata la trama. Per il “cosa” mi attrae… non saprei di preciso. Come poi non saprei dirlo di una foto o di un disegno (ecco, escludendo l’arte astratta che proprio non la capisco e non la capirò mai) in generale: a volte scocca la scintilla, tutto lì.
19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?
Potrei dire Feltrinelli perchè pubblica Benni e Pennac. Potrei dire Sperling & Kupfer perchè pubblica King… e via dicendo. Però dico Sellerio… e non solo perchè pubblica Camilleri, ma perchè il formato piccoletto e davvero tascabile (appunto usato per i libri di Camilleri, tra gli altri) lo trovo comodissimo.
20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?
Se so di aver modo di leggere… il libro viene con me. Mi piace “viverlo” al punto di maltrattarlo un po’, ad esempio con qualche orecchia se il segnalibro non è a portata o rischierebbe di cadere fuori… oppure con l’abitudine di scrivere sulla prima pagina la data in cui ho iniziato a leggerlo, o evidenziando passaggi particolari. Il primo libro di Koontz che ho letto, prestatomi da un’amica, aveva le pagine ondulate… le chiesi come mai, e la risposta fu: “L’avevo con me al mare… mi piaceva talmente tanto che me lo son portato anche in acqua per leggerlo quando facevo il bagno. Sai, ho scoperto che poggiato aperto sull’acqua galleggiava…”. Ecco, non dico di “vivere” un libro in questo modo… ma ci vado vicino!
21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?
Torno indietro di qualche lustro… direi “Il Giornalino di Gian Burrasca” di Vamba, regalatomi dalla mia zia paterna in non ricordo che occasione (credo un compleanno). Purtroppo non so dove sia finito (tra traslochi  & co.), ma ho perso il conto delle volte che l’ho riletto, all’epoca…
22) Come scegli un libro da regalare?
Sulla base della trama, pensando alla persona che lo riceverà. Oppure, se ho la fortuna con la “c” maiuscola che c’è un libro dell’autore preferito di quella persona che ancora non è nella sua libreria… (ma non capita spesso: di solito i lettori appassionati sono come me “avvoltoi da scaffale”, appena esce qualcosa di nuovo lo vampirano).
23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?
I libri “di casa” sono ordinati per autore (se dello stesso scrittore ne ho più d’uno) o per “genere” (ad esempio “Tutti quelli comici” o “Tutti quelli sui gatti”).  Quelli che fisicamente in casa non ci stanno sono (dis)ordinati in ormai 8 scatoloni in “ordine di arrivo”. Però ho un file di excel con l’elenco di tutti e di dove dannazione si trovano (o dovrebbero trovarsi…).
24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?
Dipende dalle note. Se raccontano qualcosa di nuovo o aggiungono sostanza alla narrazione principale, sì. Se si riducono ad essere un elenco di riferimenti, riconoscimenti, bibliografie o roba simile… ecco, state pur lì.
25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?
Di solito sì, compreso tutto quello che scovo in copertina o sovracopertina.

Annunci

6 pensieri su “Libri e domande

  1. 1) Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?
    Non scelgo mai in base alle recensioni solo in base ai gusti personali
    2) Dove compri i libri: in libreria o online?
    Sia il libreria sia on line 8molto su amazon fr che ha ottimi prezzi)
    3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?
    Compro sempre molti libri insieme e li tengo sparpagliati in casa
    4) Di solito quando leggi?
    Nei momenti liberi , perima di dormire (se poi il ligbro mi piace mi dimentico di dormire) magari mentre in auto aspetto il marito, nell’ora buca etc

    5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?
    No assolutamente

    6) Genere preferito?
    Fantasy fantascienza romanzo storico un po di tutto basta che non sia sentimentale

    7) Hai un autore preferito?
    parecchi
    8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?
    Verso i 5 anni ho cominciato a leggere spontaneamente (osservando le parole dei topolino che nmia nonna mi leggeva e riconoscendole) e poi non ho mai smesso
    9) Presti libri?
    no

    10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?
    Molti insieme (ad esempio ne ho sempre più di uno sul tavolino da notte, uno almeno in sala uno in borsa uno in auto etc)

    11) I tuoi amici/famigliari leggono?
    tutti accanitamente i famigliari degli amici solo alcuni
    12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?
    Da poche ore a qualche giorno mai più di una settimana , quindi sono sempre incerca di qualcosa da leggere e sentire una affermare: non ho nulla da leggere! In una casa dove ci sono almeno 10.000 volumi che formano trincee sui mobili ha del surreale!

    13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?
    si

    14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?
    il de architectura di vitruvio
    15) Perché ti piace leggere?
    perché viaggio in altre dimensioni
    16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?
    tutto ciò che mi capita (ma non mi piace il prestito il libro mi piace possederlo, al massimo scambio libri con marito figlio e padre, ma spesso io e mio figlio compriamo i libri doppi per averli personali
    17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?
    i fratelli karamazov
    18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?
    No la copertina mi é indifferente (però adoravo le copertine di thole su urania)
    19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?
    Nessuna in particolare

    20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?
    Ho sempre libri a rimorchio
    21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?
    Il figlio del dio del tuono che mi ha fatto conoscere l’amatissimo paasilinna
    Ah! Anche le tragedie di seneca rtradotte da uno dei massimi latinisti e grecisti del ‘900 , il professor viansino, nonno di una mia allieva che dopo la maturità di micol mi ha onorato offrendomene una copia con dedica autografa. Quel giorno, come dice mio figlio sono aumentata di 6 kg in un colposolo!

    22) Come scegli un libro da regalare?
    Secondo gli interessi del destinatario, ovvio!

    23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?
    Ho dei criteri miei ad esempio quelli d’uso secondo frequenza gli altri secondo autore e genere
    24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?
    Dipende, spesso le note mi sono inutili dato la memoria che mi ritrovo

    25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?
    Solo se mi interessano

    Mi piace

    • Pure io ho iniziato a leggere sui Topolino! Ce n’erano alcuni numeri alla mia scuola materna, a un certo punto mi sono accorta che riuscivo a capire da sola i dialoghi senza che qualcuno me li leggesse… roba che per un balloon ci mettevo cinque minuti, però ci riuscivo! Il prosieguo “classico” son poi state le insegne dei negozi in giro (“B…A…R… Bar!”), però intanto ero tra i 3 (su 18) che il primo giorno delle elementari son riusciti a leggere da soli la prima pagina del libro di lettura! 🙂

      Mi piace

      • anch’io sono stata tra i pochi a leggere subito, per scrivere è stata un’altra faccenda: io sapevo scrivere…ma con la sinistra perchè sono mancina, solo che, prima di passare alla penna (con pennino e inchiostro) mi hanno costretta a scrivere con la destra (se no o scrivevo come leonardo o sbavavo) risultato: ho una calligrafia infame!

        Mi piace

        • Capisco la cosa dal lato “pratico” (con pennino e calamaio in effetti è già complicato non combinar pastrocchi scrivendo con la destra… io ci ho provato solo ” per diletto” perchè il Consorte per un Natale passato mi regalò un set per scrittura con tanto di tampone e 4-5 pennini diversi)… ma di sicuro per i mancini all’epoca dover imparare a scrivere con quella che per loro era la “mano sbagliata” doveva essere una tortura!

          Mi piace

  2. Pingback: Libri, libri everywhere « Brog – Bro on the Web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...