Si (ri)comincia!

invernoE rieccomi qua con il primo post di questo 2013.

Ortograficamente, l’anno è iniziato una chiavica. Il 1° gennaio dopo pranzo apro FB, e la prima cosa che leggo è l’augurio di un nostro amico “Tantissimi auguri di buon hanno ha tutti!” (e specifico: parliamo di cittadino italiano di 30 e rotti anni, figlio di cittadini italiani da probabilmente 30 e rotte generazioni). Ecco: 5 minuti che ho acceso il PC, 2 che ho aperto Chrome, 30 secondi che ho caricato Feissbuk… e già mi sanguinano gli occhi. Cominciamo bene…

Capodanno invece è andato meglio di quanto mi aspettassi, e non solo perchè il vicino DinamiTardo quest’anno è partito per le vacanze non per Natale ma appunto per Capodanno (e quindi nessun tavolino di metallo ha trovato la morte sotto le sue bordate, stavolta): è andato benone perchè siamo riusciti a tornare a festeggiarlo con i “soliti” amici di millemila altri Capodanni passati, dopo la “pausa” dell’anno scorso.

Abbiamo perso una vita per organizzare la borsa con tutte le cose da portarci dietro per l’Aquilina per sì e no 1/3 di giornata (“Pannoli?” “3?” “Facciamo 5, sai mai… che lo sai che a volte la sera ci piglia gusto a fare l’uovo…” “Bavagli?” “… senti, so che è esagerato, ma… facciamo 4 “da pappa” – per sicurezza, eh? – e poi almeno 6 “da gioco”, che con quei 4 denti che non si decidono a spuntare sbava come un lama tibetano…” “Giochi?” “Dranosauro (*), coniglio e costruzioni morbide?“Beh, di sicuro non i cubetti di legno: non mi pare il caso che li sbatta di spigolo su una rotula anche agli altri…”) per poi utilizzare sì e no un decimo delle scorte.

Però l’Aquilina è stata ottima per tutta la serata (pappa in trasferta compresa, io che già mi figuravo di non riuscire a darle due cucchiaiate senza dover reimbiancar casa del nostro ospite il 2 gennaio), ha scorrazzato per il tappeto, sfoderato sorrisoni, tirato cubetti gommosi, scalato divani, assaggiato panettoni salati, mascarponi e latti brulè… e ha ceduto solo verso le 23.30. Insomma, la mezzanotte ci ha colti mentre varcavamo il cortile di casa (non c’è parso il caso di tentare di tenerla alzata per forza, che quando diventa “noiosina” ne va della salute dei timpani di chi per sua sventura si trova nel raggio di 200 metri)… ma l’importante è che è stata una bella serata e soprattutto mi sa che l’anno prossimo riusciamo a tornare a fare il brindisi con gli altri con tutti i sacri crismi.

Le ferie del Consorte sono volate (il che è come al solito segno che non sono mai abbastanza): ora si tratta di resistere fino a Pasqua per riaverlo di nuovo a casa qualche giorno. Fortuna nella sfortuna era appunto ancora in ferie, consultabile e bersagliabile 24 ore su 24 dalla mie paranoie, quando l’Aquilina ha avuto a che fare con la sua prima influenza: niente di che, ma dopo quasi 14 mesi mi ha fatto un certo effetto leggere per la prima volta un 37,9° sul termometro dopo averglielo tenuto alla tempia (questo senza vaccinazioni nei paraggi: che pure lì, l’ho beccata con un 37,8° solo in occasione della prima). Altra piccola nota negativa: l’inquilino del garage è stato acchiappato. Era poi un parente dell’Enzino… e il “negativa” a inizio frase precedente si riferisce al fatto che purtroppo non è finita bene per lui.

Il flusso delle gattoline si è arrestato con tempismo svizzero il 5 gennaio, alla Vigilia dell’Epifania, quando in buchetta abbiamo trovato quella che penso proprio sia stata l’ultima del Natale 2012. Per la verità, c’è da stupirsi che non sia stata la prima del Natale 2013: partita da Trieste, la busta reca il timbro postale di Venezia (no, non tentate di capire: può andarne della vostra sanità mentale) e la data di spedizione del 12/12/12… praticamente a far 400 km o giù di lì c’ha messo quasi un mese! Con una pigrizia del genere, proporrei le Poste Italiane per il conferimento ad honorem della qualifica di “gatto“: se la son dormita molto più di quanto ronfano abitualmente i nostri felini domestici…

Per il resto, l’ADSL ha continuato a fare più schifo che altro,  tra S. Stefano e l’Epifania ho avuto la sorpresa di due tanto graditi quanto azzeccati regali (arrivati per posta da amici più cari che lontani… ma comunque non abbastanza vicini! Sfrutto il blog per ringraziarli anche da qui: La (ex) Mamma di Multa, Opossum27, Patt e M.E.C.), che proprio non mi aspettavo, siamo riusciti a dare una ripulita al 90% di casa (ma tanto già ora che sto scrivendo almeno la metà del lavoro… sarebbe già da rifare 😛 ), e devo ancora beccare il postino per ringraziarlo di aver fatto uno strappo alla regola quando, non trovandoci in casa, ha consegnato il pacchetto di Patt e M.E.C. al nostro vicino del piano di sotto e ha firmato lui la ricevuta: non ci ha solo risparmiato un giro in posta con relativa coda… ci ha soprattutto evitato di arrovellarci (soprattutto io!) per una giornata su cosa fosse la raccomandata da dover andare a ritirare (10 a 1 che avrei impiegato quelle ore a scaricare madonne nuove di pacca sull’Eni).

Insomma… nonostante la prima “malattia” dell’Aquilina, direi che come inizio d’anno non c’è stato male. Spererei giusto che possa proseguire in maniera meno schifida del suo predecessore (non che ci voglia la scala, per farlo…).

 (*) Quella del “Dranosauro” merita una spiegazione… E’ un peluche che ha regalato mia zia all’Aquilina, presentando il sacchetto come “E’ una rana che mi hanno dato in farmacia”. Aperto il sacchetto, quello che ne è uscito tutto era tranne una rana: a parte il colore (verde e giallo) non aveva null’altro di riconducibile all’anfibio! La teoria mia e del Consorte è che somigli di più a un draghetto o a un dinosauro: da qui l’iniziale nome ibrido “Dragosauro”, poi mutato in DRA(go)(ra)N(a)(din)OSAURO per comprendere ad honorem anche la “rana” di mia zia. All’Aquilina frega una cippa della genetica incerta del pupazzo, lei se ne è innamorata dal primo istante e non lo molla un attimo, quando ce l’ha a portata: si tira in piedi, gattona, gioca, sempre con quello nella mano sinistra.
Annunci

10 pensieri su “Si (ri)comincia!

  1. Devi includere nel vocabolario del 2013 “lato positivo” : quando ti arriva il fatto considerare il bicchiere pieno e non mezzo vuoto. Sii più indulgente con te stessa e con gli altri!! e tantissimi auguri ancora!!!!

    Mi piace

    • E hai ragione in pieno su tutta la linea… molto probabile che risparmierei rogne sia a me che a chi mi sta intorno.
      Solo che per una “pessimista professionista” come me non è affatto facile! =__=

      Mi piace

  2. Buon anno Shun!!!!
    Abbiamo approfittato anche noi di vedere come se la cavava la Puzzola con l’influenza… 39 e rotti… Direi che alla fine l’importante è uscirne! Peccato però che ci siamo ammalati tutti, stile epidemia: “nessuna carne verrà risparmiata” recita il libro che sto leggendo ora, e beh, direi che è stato quanto meno profetico!
    Buon anno a te, al Consorte e all’Aquilina!!!

    Mi piace

    • Buon anno anche a voi!! 🙂
      Certo che se mi dici così, allora deve essere un nuovo “must” di quest’anno per i pupi che non ci hanno ancora avuto a che fare, mettersi in pari con il test-influenza entro i primi quindici del mese… 😉
      Guarda, qua alla fine è andata fin troppo bene: dopo il “quasi 38” di quella sera (e non le abbiam dato niente, visto che era “al limite”: le “istruzioni” nel suo libretto di salute prevedevano la Tachipirina, ma solo oltre 38-38,5), le abbiamo ribeccato un 37,6-37,8 in orari sparsi nei due giorni successivi (tipo subito dopo pranzo o prima di cena) e poi stop… quindi, a questo punto, son quasi convinta che si sia trattato di un simpatico “ischerzo” dei denti che stanno spuntando (se non prendo un granchio, ci sono 3 premolari che son lì che non si decidono a uscire… da un mesetto).

      Comunque, dicevo: “qua è andata fin troppo bene” all’Aquilina.
      Perchè stasera col naso che cola a fontanella e il rincoglionimento da raffreddore in arrivo ci sono io… =__=

      Mi piace

  3. Dunque, manco da un po’ da queste parti, ma ho recuperato gli arretrati leggendo anche i vecchi post, ma commento globalmente qui. Prima di tutto buon anno 🙂 per festeggiamenti e cose varie l’Aquilina imparerà piano piano ad apprezzare e a farti vivere le feste “normalmente”. Io sono stato qualche giorno con mia nipote e posso dirti che anche mia sorella fa uno sfratto di casa ogni volta che se la porta da qualche parte 🙂 Per l’adsl hai pensato di mandare wind affanbagno e invece delle chiavette (come ti suggerì tempo fa ma mi dicesti che non era fattibile) di usare una connessione o satellitare o qualcosa tipo la linkem? Buon anno ancora, sperando che continui in maniera positiva 🙂
    P.S. A me Enzino del parmareggio sta simpatico 🙂

    Mi piace

    • E per prima cosa grazie per gli auguri per il nuovo anno, che sono lietissima di ricambiare! 🙂

      Che i “semitraslochi” quando ci si muove con un pupo siano più o meno la norma ne ho avuto conferma quando siamo arrivati a casa dell’amico dove abbiamo festeggiato Capodanno… penso ci stessero aspettando alla finestra, perchè non abbiam fatto in tempo a suonare il campanello che c’erano lui, M,, e un altro, F., già a metà delle scale! Giustificazione di F.: “Ho visto cosa si deve portare appresso mia cognata con due bambini, abbiam pensato di venire a darvi una mano!”. 🙂 Stupore quando dal bagagliaio sono usciti “soltanto” un trolley per l’Aquilina, una sporta con la roba per la Wii e i regali di Natale che dovevamo ancora distribuire in giro… Lì ho capito che, nonostante ci paresse di aver preparato la valigia per il campeggio, eravamo riusciti nell’intento di “contenerci”! 😀

      Per l’ADSL, stiamo ancora valutando… purtroppo tutte le connnessioni “via cavo” in questa zona passano da quella dannata centralina Telecom (e quindi che sia Wind o qualcun altro, cambierebbe niente), mentre il discorso “satellitare” si passa alle rogne “da condominio”: sta cavolo d’antenna da qualche parte andrà… come minimo c’è da chiedere permessi a mezzo globo terracqueo. Linkem invece poteva essere una cosa da approfondire… se non fosse che il test di copertura ha dato esito negativo (sì, a quanto pare siamo in una delle zone più sfigate del pianeta, per l’ADSL…)! 😦

      Mi piace

  4. no ma scusa, di tutto il post a me è rimasto impresso un unico particolare : l’Aquilina ha assaggiato il panettone!!!!! 🙂 ma dimmi dimmi ha gradito? 😉 cioè ri-scusa,ma questo poi alla signora pediatra glielo devi dire però eh!!! ahahahhaha
    comunque buon anno cara un baciotto alla piccola e a presto!!

    Mi piace

    • No, ma ribadisco: panettone SALATO!
      Prima ha iniziato tendendo le mani verso il mio “tramezzino” (perchè alla fine di quello si tratta… ed è il motivo per cui io A-DO-RO i panettoni salati,mettetemene uno davanti e potete risparmiarvi di pensare a me per il resto delle portate), e già lì m’ha basita: in ormai 14 mesi, non gliene è mai fregata una cippa di quel che mangiamo noi.
      Quindi le ho passato qualche pezzettino, ma di solo pane (che un tentativo di farle assaggiare un salatino mezz’ora prima s’era risolto in… beh, non specifico che già hai capito!).
      Ecco, a quel punto ha spalancato la bocca tipo barracuda verso il panino intero… peccato che alle prese con maionese e salame milano non abbia più saputo che pesci pigliare, così s’è accontentata di una “ciucciatina”. 😄

      Buon 2013 anche a tutti voi e un bacione ai tuoi “cuccioli”! 🙂

      Mi piace

    • Di nuovo auguroni di Buon Anno anche a te! 🙂

      In effetti ho idea che per molti versi siamo noi che ci creiamo più paranoie di quante ne servano… ammetto però che il fatto che l’Aquilina ancora non mangi nulla a pezzetti (mangia di tutto… però deve esser frullato) è ciò che ancora ci crea più complicazioni: se si potesse darle qualche biscotto o cracker a merenda invece dello yogurt sarebbe niente andar via tutto il pomeriggio, e ancor di più uscire a pranzo o cena in compagnia, se si arrangiasse dandosi da fare con quello che mangiamo anche noi (fatto a pezzettini, piuttosto che passato al mixer…).
      Al momento spero che abbia uno dei suoi soliti “voltoni” (perchè ho già visto che se e quando decide di far qualcosa di solito lo fa di punto in bianco e senza preavvisi) entro il 21 aprile: si sposano due nostri amici e ci terrei davvero a partecipare sia alla cerimonia che al pranzo!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...