Basta poco…

0170909_300Mi ricollego un attimo a questo post, e sono lieta di dover fare una rettifica: posso dire che resta vacante il ruolo di “elefante”… magari mi candido per quello di “ippopotamo” (per restare in tema di pachidermi), ma mi sono accorta di essere meno ingombrante di quanto ero convinta!

Quando è arrivata l’Aquilina avevo messo su quei 13 kg (di cui 3 direttamente imputabili alla pupa), risultato che secondo la ginecologa era stato ottimale (tanto più che, a parte i divieti per la toxoplasmosi, avevo continuato a mangiare normalmente… nausee permettendo e “voglie strane” non pervenute). Un mesetto dopo il parto ero ancora a +7, non che mi aspettassi di levarmi i chili di dosso come si cambia un maglione, ma ammetto che un pochino ero delusa: visto quanto mi sentivo esausta 24 ore su 24, pensavo che il consumo di calorie in quel periodo fosse stato un po’ più tosto di quanto invece la bilancia comunicava!

Vabbè… che non mi stesse più bene gran parte del mio guardaroba me ne ero accorta eccome, ma tra la pupa da seguire, la perdita di mia madre, orari scombinati, pasti più eventuali che vari… eh, non stavo dietro alla linea quando “non avevo niente da fare”, figurati mo’! Così, quando a maggio dell’anno scorso mi azzardai a risalire sulla bilancia… +10 kg! “Ma come? In pratica in 6 mesi ho perso solo il peso dell’Aquilina alla nascita?!?”. Botta di depressione e poi il mio solito finale pigro-disfattista: ci penserò in un momento di maggior tranquillità, tanto ormai la frittata è fatta.

E da maggio dell’anno scorso, appunto da brava pigra professionista, non solo ho continuato a rimandare… ma ho pure evitato come la peste di risalire sulla bilancia (“occhio non vede…“). Mi bastava il fatto che alcuni dei miei vecchi vestiti continuassero a non andarmi bene, che quelli che mi entravano mi stessero a mio parere peggio di “prima”, e ancor di più quello di non riuscire a trovare praticamente nulla di nuovo che mi entrasse (o meglio: quello che mi poteva star bene aveva costi improponibili in alcuni negozi, mentre in altri aveva uno stile così “fresco” che avrebbe invecchiato mia nonna a 88 anni).

Comunque, qualche giorno fa son dovuta andare a una visita medica di controllo. E, supponendo che la dottoressa mi avrebbe chiesto qualcosa del peso, mi sono rassegnata a tornare sulla bilancia: mica potevo dirle “Mah, guardi… mi son pesata 8 mesi fa ed ero ***tuno, ma facendo una stima adesso direi…”. E son salita su pensando “Ohi, secondo me da maggio hai messo su qualcosa. Ti va di lusso se sei sempre ***tuno. Se invece la lancetta scende sotto “***anta” anche solo di mezzo chilo… è da salti di gioia”.

Ebbene… non solo la lancetta s’è fermata sotto “***anta”. S’è fermata pure quei 5 kg prima! Ebbene: al momento mi trovo a un “dignitoso” +4 kg rispetto a prima della gravidanza. Che non sarà un record ed è pure 8 kg sopra il peso “ideale” fissato dal mio medico (ideale per non ritrovarsi problemi di salute a lungo termine, ma lontano anni luce dal farti entrare in una 42), ma porca paletta… so che è stupido perchè materialmente non è cambiato nulla, ma rispetto a 30 secondi prima di salire sulla bilancia mi sono sentita subito molto molto meglio!

Ecco: basta poco per una bella (ed immeritata, perchè nel frattempo non mi sono nè messa a dieta nè son riuscita a riprendere a fare un po’ di movimento… quei 6 kg si devono semplicemente esser rotti le balle di stare in mia compagnia) botta di autostima. 😛

Annunci

15 pensieri su “Basta poco…

  1. Brava!!! So quanto queste cose facciano davvero bene!!! L’altro giorno ho riguardato un video di quando piccoloU aveva un anno… e sono ancora qui a chiedermi come ho fatto a rimettermi in forma quella volta lì mentre adesso dopo la seconda gravidanza non ci riesco…. Niente di grave per carità ma quei tre o quattro chili in più e depositati dove non dovrebbero che non mi fanno sentire bene… Il problema è che anch’io continua rimandare e non riesco rinunciare a nessuna schifezza!

    Mi piace

      • E io ti ringrazio, che i complimenti fan sempre piacere… 🙂 Solo che mi sento un po’ in colpa ad accettarli perchè appunto non ho nessun merito in questa cosa! 😛
        Comunque ti capisco: spesso non è questione di “tanto di più”, è proprio solo il “di più” che ti fa sentire a disagio… solo che certe volte è difficile rinunciare a un “contentino” gastronomico!
        Io mi son sentita meglio perchè ho scoperto che la situazione era meglio di quanto immaginavo, ma sarebbe il caso che prendessi spunto da questa “grazia ricevuta” per mettermi d’impegno davvero e depennare altri 6 kg dalla lista.

        Mi piace

  2. La bilancia… Io personalmente mi peso spesso, se non altro per vedere a che punto sto, poi se son ingrassata non è che faccia qualcosa per rimediare, ma l’importante è sapere, ecco.
    IO adesso sono un paio di chili (abbondanti) sopra al mio peso forma ma… pace, h, ‘sto periodo mi va la Nutella, che ci posso fare? Io niente, ma la balance board, ieri, mi ha fatto notare “non è che cerchi scuse giustificare l’aumento del peso?” Oddio come l’avrei voluta sfanculare!!! XD

    Mi piace

    • Accidenti, davvero “smart” la tua Balance Board! 😀
      L’unico periodo in cui mi sono pesata regolarmente pure io è stato tipo 3-4 anni fa… appena comprata la Balance Board (che per la verità abbiamo comprato con lo scopo primario di poter giocare “full optional” a Rayman Raving Rabbids TV Party…) e iniziato a fare regolarmente WiiFit!
      Poi pian piano ho iniziato a fare il test un po’ meno spesso… e sono ricaduta nel mio solito “Preferisco non sapere…” 😛

      Mi piace

        • E’ da fine luglio che utilizziamo la Balance Board per pesare l’Aquilina! 🙂 Praticamente da quando è diventato umanamente impossibile convincerla a starsene fermina e senza grida da “aiuto-mi-stanno-scuoiando-e-cospargendo-di sale-grosso” sulla bilancia pesaneonati… =__=
          Mi è venuto in mente che avevamo sottomano questa bella alternativa (con tanto di dati memorizzati automaticamente e grafico figo) perchè in WiiFit avevo registrato anche le gatte (e si può fare il mii anche ai cani! 🙂 ), e c’era appunto la funzione “pesata cucciolo”.

          Lì per lì mi sono detta “Mi fosse venuto in mente subito!”, poi ho pensato che invece per i primi mesi non sarebbe servita: credo misuri le variazioni di 100 g in 100 g (o di 50, ma non ci giurerei), e per i piccolissimi all’inizio contano pure le minime variazioni di 10-20 g. (pensa l’infarto da “Oddio, ma non è cresciuto di niente questa settimana!” e magari il pupo ha messo su 80 g “non rilevati”…).

          Mi piace

            • Guarda, qui la Balance Board risulta più affidabile della pesaneonati, con l’Aquilina, per il fatto che lo scarto di 8 etti noi ce l’avevamo appunto col suo continuo dimenarsi sulla bilancia… Almeno, tenuta in braccio e distratta dalla Wii se ne sta ferma e una qualche cifra esce! 😛
              Poi che non sia affidabile quanto una bilancia normale, ne sono convinta… per dirla tutta, rispetto alla pesapersone, la Balance Board mi ha sempre appioppato quel paio di chili in più (poi le variazioni erano conformi a quel che segnava anche la bilancia, ma sempre con quel deprimente “scarto” di +2… che si ripercuoteva ovviamente anche sui suoi giudizi sull’indice di massa corporea)! è__é

              P.S.: Quella della foto è anche la mia bilancia! 😀 Ne stavo cercando una a caso in rete, quando m’è capitata sott’occhio una “faccia conosciuta”… (non aveva le margheritine di contorno, quelle son farina [avariata] del mio sacco…)

              Mi piace

  3. effettivamente ho 3 tre chili ballerini anch’io che vanno e vengono ad libitum ( vanno soprattutto quando mio figlio è via per lavoro parecchi mesi di fila:fa il cuoco! quando è a casa approfitto dei girni in cui faccio anche il pomeriggio e salutarmente salto!) come vedi sempre colpa dei figli è! 😀

    Mi piace

    • Nel mio caso, dare tutta la colpa all’Aquilina sarebbe disonesto… 😛
      In primo luogo perchè non son mai stata magra in vita mia (o quasi… tipo fino ai 5 anni sì), in seconda battuta perchè a inizio gravidanza ero già di mio “4 kg sopra”.
      Diciamo che sono comunque sollevata di vedere che, nonostante i miei trascorsi, presenti e futuri di “cicciona”, pare almeno che io non sia destinata a tenermi addosso pure i chili della “dolce attesa”! 🙂

      Mi piace

  4. Ottimo, dai! 🙂
    Si vede che curarsi di Aquilina + faccende domestiche (+ guai con l’Eni <,<) ti ha fatta faticare un po'.
    Alla fine, se ti senti meglio tu, allora va bene così.

    Comunque noto che il terrore della bilancia accomuna un po' tutte noi: io sono mesi che evito di pesarmi perchè so che ho messo su qualche chilo ç_ç

    Mi piace

    • Ecco… probabilmente hanno influito di più quei fresconi di Eni che le faccende domestiche, devo ammetterlo… 😛
      Per il momento l’Aquilina non è una che ti lasci perder molto tempo a pulire/riordinare: o protesta perchè non la stai fissando, oppure si ingegna affinchè tu lo faccia immediatamente (tipo “immediatamente” dopo aver ripulito mezza cucina dalla ciotola d’acqua delle gatte che ha provveduto prima a rovesciare e poi a spargere in giro gattonandoci sopra: giusto per farti passare alla svelta la malsana idea di ripulire il piano cottura, ecco).

      Riguardo al pesarsi, anche secondo me il club delle “ignare volontarie” conta parecchie socie… 😀

      Mi piace

  5. Pingback: Taglie tagliate | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...