Lavori in corso (?)

LavoriArriva la primavera, sbocciano i fiori, tornano le rondini, nevicano i pioppi, si tritano maroni. No, vabbè: l’ultima è limitata a casa mia e (mi auguro) a questa primavera.

Ne avevo già scritto diverse volte anche qua perchè è qualche secolo che la palla rimbalza da un’assemblea condominiale all’altra: parlo dei celeberrimi lavori di rifacimento del nostro cortile condominiale, lavori che già ci vennero “minacciati” come incombenti dall’agente immobiliare quando venimmo a vedere l’appartamento per la prima volta nel dicembre 2003, e che finalmente (finalmente giusto perchè col trascorrere di quasi altri due lustri tondi tondi, le nevicate e il passaggio delle auto potete immaginare come s’è ridotto nel frattempo il cortile: delle buche nell’asfalto, con tanto di sbreghi “verso l’ignoto” nei marciapiedi, che se l’Aquilina ci casca dentro, poi non la ripeschiamo più) sono stati approvati dopo un parto difficile e a dir poco lungherrimo e sofferto (almeno tre se non quattro assemblee straordinarie [una delle quali anche la sera del nostro 8° anniversario di matrimonio] nell’ultimo anno e mezzo oltre quelle ordinarie… per commenti in merito, dovrei lasciar la tastiera a quel martire del Consorte che se le è sorbite tutte).

Per diversi mesi il “nulla” (si vociferava dovessero iniziare a rompere/scavare/sbragare/rimontare/asfaltare già a inizio ottobre 2012… nada de nada) a parte qualche assemblea straordinaria ogni qualche mese… e poi sti lavori hanno “visto la luce” così, quasi da un giorno all’altro: l’avviso di inizio operazioni è stato appeso ben 5 giorni prima del giorno fatidico.

Il I° giorno (teorico) di lavori per la ripavimentazione del cortile condominiale doveva essere lunedì 22 aprile: tutte le auto dei condomini esiliate, io che smadonnavo (tanto per portarmi avanti col lavoro) appunto già da cinque giorni pensando a quando (ma soprattutto per chissà quanto) mi avrebbero svegliato ad ore antelucane l’Aquilina la mattina e al fatto che probabilmente anche farle fare il sonnellino dopo pranzo sarebbe diventato utopico per settimane per via del casino (e posso assicurarlo: a 17 mesi dormire quelle due orette il pomeriggio per lei è ancora essenziale… essenziale per essere affrontabile senza frusta e sgabello fino a sera).

Ma scusate le divagazioni. Dicevamo del 1° giorno di lavori, che s’è chiuso con ben questo work in progress: un piccolo escavatore ha fatto il giro attorno al palazzo. E poi è sparito (ok, non è proprio svanito nel nulla: semplicemente l’han parcheggiato nell’unico “angolo cieco” di cortile rispetto alle mie finestre. L’ho visto lì, sul posto della celebre Y10, quando sono uscita al pomeriggio). Nient’altro. Anche solo… che ne so… tipo attaccare fuori dal cancello i cartelli con tutte le varie scrittine a norma di legge per avvisare il mondo che si fanno dei lavori e che il Comune ha dato il permesso, che il committente è Caio, il responsabile è Tizio e l'(ir)responsabile è Sempronio. O che ne so… tipo far finta di prepararsi a lavorare ammucchiando pure un po’ di materiale da cantiere in un angolo del cortile. E qui il dubbio sorge spontaneo: che la ditta cui è stato dato l’incarico sia la stessa che aveva/ha l’appalto della Salerno-Reggio Calabria? Con calma, eh… andiam bene.

Son poi riuscita a scambiar due parole con un vicino (pure per chiarirmi un dubbio: visto che altri avevano riportato le auto in cortile, potevo dire al Consorte di parcheggiare il Qubo al solito posto senza dover pellegrinare in giro al rientro da lavoro, oppure no?): “Sì, son venuti a vedere e prender le misure per i mezzi da usare (Osta, scema io che pensavo che a sta cosa c’avessero pensato in sede di preventivo…), ma han detto che visto il maltempo (Ma va? E’ solo da prima che firmassero il contratto che le previsioni davano schifo per questa settimana…) oggi non potevano iniziare” “Ma allora quando vengono?” “Han detto che giovedì dovrebbero poter cominciare” “Ma giovedì è il 25 aprile!” “Ah…” “Eh! “Boh… allora inizieranno mercoledì o venerdì…” Ora: io non so quale delle due idee sarebbe più geniale: se il mercoledì (lavoriamo un giorno, stoppiamo uno [25 aprile], rilavoriamo un giorno, stoppiamo due [weekend]… lavoriamo due giorni, stoppiamo uno [1° maggio], lavoriamo due giorni, stoppiamo due [ri-weekend]…) o il venerdì (stessa trafila della parentesi precedente, levate giusto le prime due). Ma… iniziare direttamente la settimana dopo quella del 1° maggio, a sto punto, pareva proprio brutto???

Ora: che quando ci si mette in lavori edili o di ristrutturazione si sappia quando si inizia, ma non quando si finirà (anzi, per precauzione e realismo è sempre meglio moltiplicare la durata promessa per i famosi 3,14 del ∏), lo so. Qua però non badiamo a spese, quindi mettiamo una bella incognita pure sull’inizio, va’.

Meteo1Ma giusto per darvi un’idea (visto che il problema è la pioggia, e lo capisco pure: non solo lavorano all’aperto, ma mica si può cambiar fognature in un pantano o asfaltare sotto il diluvio), vi agevolo qui a destra cosa si prevede – meteorologicamente parlando – per la mia città nei prossimi quindici giorni.

Ecco. Decisamente stiamo in una botte di ferro, sisì.

Annunci

9 pensieri su “Lavori in corso (?)

  1. in cortile sono defunte (negli anni tre vecchie querce ma non si possono abbattere senza il permesso del comune,che deve anche mandare la ditta autorizzata ( le querce sono a metà del burrone e se non sono tagliate in sicurezza sono pericolose per gli operai, ma c’è anche il rischio che provochino danni a casa nostra o a casa del confinante) le pratiche sono iniziate (finalmente) a fine agosto 2012 OGGI è venuto un tizio a “vedere” il lavoro, ma, ovviamente, senza preavviso (tra l’altro è uno degli operai della cascina che mi porta il fieno delle capre, ha le pale-spazzaneve da montare sui trattori e le attrezzature per la manutenzione dei giardini, se avessero rilasciato subito il permesso ci saremmo comunque rivolti a loro, li conosciamo di persona) c’era a casa solo mio padre che, ovviamente non può controlla re i cani che sono nella parete posteriore del terreno, quindi …tornerà-! domani telefono al proprietario dell’azienda agricola (il simpatico signore del fieno) e risolvo io!

    Mi piace

      • il signore del fieno ha accompagnato qui la persona che dovrebbe materialmente eseguire il lavoro, solo che le querce sono sul fianco del burrone e la recinzione non consente di fare entrare i mezzi meccanici per abbatterle. sabato verranno con un altro per vedere come si può fare

        Mi piace

        • Qui la “giornata del genio” è stata venerdì.
          All’ora di pranzo sentiamo un gran bordello giù in cortile, ci affacciamo al balcone: c’è l’escavatorino che sta uscendo dal cortile e sale su un camion. Breve brainstorming con i vicini di sopra (affacciati pure loro), sarà che ne han bisogno in un altro cantiere. Ok.
          Bene: alle 16.30 usciamo con l’Aquilina per andare a fare un po’ di spesa e… sto cappero di escavatorino è di nuovo lì parcheggiato in cortile! Forse dovevano portarlo a fare una passeggiata per far pipì?

          Mi piace

  2. Io ho i miei vicini di casa che è da un anno (si, un anno: lavorano 2 giorni si e 3 no) che stanno facendo i lavori, manco stessero restaurando la cappella sistina: ci ho già litigato diverse volte, quindi so quale mirabile rottura di balle possa essere avere gente che fa lavori nei paraggi, ancor di più se hai una bambina piccola che non ha ancora un ciclo veglia/sonno come quello di un adulto. Per il resto vedo che le menti brillanti a livello organizzativo non mancano nemmeno dalle tue parti. Devi solo sperare che maggio non sia come quello dell’anno scorso, in cui 3 giorni pioveva e 2 no: credo sia meglio levarsi il dente e sopportare per 1 mese (ipotesi) di fila piuttosto che prolungare l’agonia nel tempo (come sta succedendo a me). Forza e coraggio 🙂

    Mi piace

    • Menti brillanti?
      Ecco, questa mi sa che merita: come ho accennato nel post, a un certo punto sembrava che i lavori dovessero cominciare a inizio ottobre dell’anno scorso. E la mia domanda spontanea in quell’occasione fu: “Ma non è un po’ da pirla iniziare un lavoro simile a ottobre, che si va verso il freddo e il brutto tempo (poi, che novembre sia stato meglio dello scorso marzo è un altro discorso…)?”
      Risposta: “Sisì, ma han detto che intanto iniziano a impostare il lavoro, poi si fermano e riprendono in primavera”.
      Per fortuna non se ne fece nulla (era da vedere, un cantiere a mezzo per 4 mesi o più con pure le nevicate che ci son state!), ma se non è genialità aziendale-organizzativa-edilizia questa…

      Mi piace

  3. Le previsioni del tempo dalle tue parti sembrano le stesse di qui…. E pensare che qui di fronte c’è pure un furgoncino dei traslochi chiuso e direi vuoto….
    Pare che sia troppo intelligente pensare al calendario e al meteo. Ma quanto dovrebbero durare questi lavori? Spero non come la Salerno-Reggio Calabria, almeno come la metro qui a Torino,,,,in cinque sei anni te la spicci 🙂
    Elisa

    Mi piace

    • Guarda, sulla durata dei lavori ho deciso di non interrogarmi… al motto di “Ci sono cose che è meglio non chiedersi”.
      Ma solo perchè so già che se anche qualcuno sparasse una durata teorica (della quale poi – ovviamente ed umanamente – mi illuderei)… sarebbe la prima data che gli passa per la capa, senza alcun fondamento pratico-edilizio e pertanto irrispettabile. 😦
      Per il momento ne ho già abbastanza delle balle che girano per l’orario che sarebbe stato ventilato per iniziare i lavori la mattina (le sette. Cioè, parliamone, delle sette: l’Aquilina di solito non si sveglierebbe prima delle nove!!! Ci starei a sopportare l’inizio alle sette se servisse a farli finire prima… ma so già che non sarà così)… sempre se poi domattina effettivamente cominciano come parrebbe (e siamo già al 29 aprile dal 22, comunque)

      Mi piace

  4. Pingback: Di buche e pelo felino (con umarell) | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...