Trappola per topi

miceOrmai temo sia solo questione di tempo, ricevere una denuncia. Una denuncia da chi? Beh, credo dall’ENPAI: l’Ente Nazionale Protezione Animali Informatici.

E mo’ vi spiego come mai.

Diciamo che ormai son circa 14 anni che ho a che fare con i computer, tra lavoro e a casa. Il periodo della scuola non lo contiamo ai fini di questo post non solo perchè all’epoca il mio rapporto con i PC è stato discontinuo e a dir poco raro, ma soprattutto perchè con i PC “del futuro” che c’erano a scuola da me, ciò di cui si parla in questo post proprio non c’era.

Preciso che mi son diplomata nel 1997 (insomma, non ai tempi delle schede perforate), ma i PC con su Windows da noi li usavano solo quelli del corso programmatori. Nella sala computer dove – per miracolo divino, ogni tanto, con parsimonia – andavamo noi ragionieri commerciali, giusto per darvi un’idea il monitor più “figo” e conteso era quello che invece di avere le scritte in verde su fondo nero (o verdone?), le aveva bianche… e i floppy da 3,5 eran roba della NASA, noi si procedeva con i flopponi più grossi di un CD (che solo per formattarli – posto che ti prendesse il comando – perdevi un’ora di lezione). Ma chiudiamo la parentesi di archeologia informatica e andiamo avanti.

Comunque: in 14 anni di utilizzo di computer, facendo una rapida botta di conti, avrò avuto per le mani… toh, 5 mouse? Uno nel mio primo lavoro (circa due anni), un altro paio in studio (e qui parliamo di quasi 11 anni di servizio), un paio, forse tre, qui a casa (parlo di 13 anni di PC “desktop”). Laddove i mouse son stati più d’uno, è stato per morte fisiologica del precedente: c’è da dire che i mouse “a pallina” imbarcavano sporcizia e peli di gatto come poco altro nell’universo, però con un po’ di pazienza, alcool, cotton fioc e pinzette molto spesso si riusciva a sistemare la maggior parte dei malfunzionamenti.

Poi, due anni fa, il Consorte mi ha regalato il notebook per S. Valentino. E in due soli anni, per il portatile, “ho fatto fuori” già 6 mouse. Sei, signori… sei (6, six, seis, sechs, roku)!

E non so come mai: più di 6 mesi non durano! Quando va bene iniziano a sbacchettare, a volte si riesce a prolungare l’agonia attorcigliando il cavo e fissandolo alla sperindio in qualche posa strana con un elastico, oppure piazzando una gomma sotto la porta USB. Quando va male, è “sudden death”: “ieri sera andavo, stamattina ciupa!”.

Li ho provati un po’ di tutti i tipi (sempre in fascia di costo bassa, è vero… ma pure il mouse che ho sul fisso non è costato più di 12 €, e son cinque anni che è lì!), qualcuno comprato in negozi di elettrodomestici, qualcuno è figlio dell’Ipercoop, qualcun altro viene dai cinesi. Alcuni eran di marca, altri di padre ignoto. Non cambia nulla, han sempre avuto sempre una durata infima (se confrontata con quella degli altri mouse che ho avuto per le mani).

DiscoMouseQuello che sto usando adesso, e quasi me ne vergogno da quanto è pacchiano, ve lo presento proprio qua (con la sua doppia personalità: kitch-sbrilluccicoso da spento, psichelico-schizofrenico da acceso). A mia discolpa, mi giustifico dicendo che (avendone un po’ le palle piene) all’ennesimo caduto sul campo ho deciso di andare a cercare un sostituto in un negozio “dei cinesi” che stava svendendo (tutto al 50%) perchè a fine marzo chiudeva definitivamente… e la scelta era tra il mouse di Paris Hilton e uno a forma di astronave (che comunque costava il doppio. Fosse costato la metà, a quest’ora stavo cliccando con l’Enterprise, sapevatelo). Per aggiungere vergogna, però, devo scrivere che di sti mouse ne ho pure comprati due (“Tanto per avere una scorta… son 6,90 € in tutto, quando mi ricapita?”).

Sto iniziando a pensare che forse sia maledetta la porta USB di destra del mio notebook… una roba tipo lo Shinketsushū di Raul contro Rei, alla “Dopo tre giorni muoooooriiii”, però con una durata di 4-5 mesi (e, a differenza di questa tecnica utilizzata in Hokuto No Ken, i miei mouse non sembrano nemmeno soffrire atrocemente nel frattempo… un bel miglioramento!).

Ah, per chi volesse suggerirlo: no, non lo uso il pad del portatile, anche se sarebbe la soluzione per metter fine alla strage. Non ce la faccio, ok? Sì, sono un’incapace! Il mio ex boss in questo era un asso (e lo ammiro tuttora), tant’è che quando si guastò il mio mouse, invece di comprarne uno nuovo chiesi a lui se mi passava il suo (uno dei primi wireless, l’aveva preso perchè “può essere utile”e poi invece giaceva inutilizzato sulla sua scrivania)… quando toccava a me utilizzare il suo computer privo di mouse, istantaneamente la mia mano veniva posseduta da uno spirito spastico: tre ore solo per raggiungere la “x” e chiudere una finestra.

lemmingsPerò davvero, credetemi: non è colpa mia, io li tratto bene quegli animaletti, come tutti gli altri che ho avuto sui PC desktop! Ma mi sto convincendo che nell’ultimo periodo quelli che io compro con la convinzione che siano comunissimi mouse da computer… in realtà siano tutti lemmings in incognito. 😛

Annunci

13 pensieri su “Trappola per topi

  1. Per evitare la strage che stavo compiendo anche io di mouse….ho imparato a utilizzare il tappetino. Credimi, fatichi un po’ i primi giorni…ma è una vera liberazione!
    Carinissimo il mouse stile “disco”, potrei procurarmelo per l’ufficio :-p
    Elisa

    Mi piace

  2. mia cara, io 6 muse (e altrettante tastiere) li faccoi fuori in meno di un anno. tanto per cominciare sono obbligata a usare quelli col cavo (i Wi-fi sono rapiti dai gatti e rosicchiati dai cani) e i gatti tranciano i cavi. per le tastiere pur ammesso che ho la mano pesante (ho cominciato a scrivere a macchina su una everest di cui tu probabilmente non hai mai sentito nemmeno parlare, quelle grandi nere dei films anni 40 che per muovere i tasti ci voleva la mazzetta) ci sono i soliti incidenti:cavi tranciati, gatti che ci si fanno le unghie (spesso incollo i tasti) cadute gatti (thor) che ci schizzano la pipì. nell’iltimo mese ho cambiato un muse e 2 tastiere
    SEI UNA DILETTANTE! 😀 😀 😀

    Mi piace

    • Mi inchino da vanti a cotal professionalità. 😉
      Devo ammettere che finora qua le gatte si sono sempre comportate piuttosto bene, con la roba elettronica: a parte Shunrei che da piccola amava farsi i denti sui cavi (avevamo quello del cordless tutto bucherellato – ma funzionante -, mentre quello del modemino 56k che abbiamo usato per i primi 2 anni lo tranciò proprio), finora non ci sono stati altri incidenti!
      Insomma, basto io… (pure per le tastiere, finora ne ho cambiate tre e le prime due sono entrambe morte affogate da cocacola o succo di frutta. Mo’ ne ho una con i fori di scolo sotto… e posso dire che funzionano – ha già fatto conoscenza con del tè al limone -, per fortuna).

      Mi piace

  3. Probabilmente hai qualche problema con le porte usb: sinceramente non ho mai sentito di così tanti mouse andati a farsi benedire in così poco tempo (e ne ho conosciute di persone altamente distruttive, credimi). Io sul pc fisso ho avuto la stessa tastiera per 10 anni (e calcola che quando scrivo picchio come un fabbro sui tasti) e lo stesso mouse per circa 4 prima che la mia ragazza mi regalasse il “completo”mouse + tastiera wireless della microsoft. Il mouse col filo è così passato al portatile(che è praticamente nuovo, ha 2 mesi di vita) e funziona ancora ottimamente nonostante sia un mouse della trust pagato ben 4,90 euri. 2 domande: il portatile è un acer? usi il portatile con la batteria o attaccandolo sempre alla presa?

    Mi piace

    • Il portatile è un ASUS, e praticamente ormai lo uso sempre attaccato alla presa: all’inizio lavoravo collegandolo solo per ricaricare la batteria, ma dopo oltre due anni di onorato servizio… la batteria ormai non dura più di 15-20 minuti (tra l’altro, ha pure la simpatica abitudine di non avvisare quando sta per defungere, così tu ti ritrovi Winzozz che inizia a chiudere tutto per andare in “Sospensione” da un secondo all’altro).
      Forse sarei stata più furba a levargli direttamente la batteria, metterla da parte in caso in futuro mi fosse servita davvero e usare il portatile a corrente e stop da subito (tanto non è mai uscito di casa)… ma ormai è andata!

      Mi piace

      • Fortunatamente le mie non si sono mai interessate granchè alle periferiche dei PC. Però mi sa che a breve anche questa “falla” verrà riempita… ma non dalle gatte, dalla “tipetta bassa” che ci trotterella per casa: il passatempo di oggi pomeriggio è stato andare in camera sua, recuperare da uno scatolone – che spero di finir di riempire, così se ne va in garage- suoi vestitini vecchi, venire a farmeli vedere in salotto/cucina e poi andare in bagno e infilarli nel cestello della lavatrice (ripetere ad nauseam il circuito fino a quando non ho chiuso la lavatrice, capendo che fosse stato per lei sarebbe andata avanti per ore…)… =__=

        Mi piace

  4. @Paola: può essere, non ho mai avuto animali in casa e non so cosa ci combinano coi fili, ma da quello che ho capito non ci sono tracce di “effrazione” da parte loro, quindi tenderei ad escludere.
    @Shunrei ti ho chiesto se lo usavi attaccato alla presa o con la batteria perchè, dato che mi hai confermato la prima opzione, ho pensato che il problema sia dovuto a dei microsbalzi di corrente, di cui molto spesso noi non ci accorgiamo. Che fin quando ti schioppano il mouse va anche bene, il problema è quando ci va di mezzo l’Hd (è capitato a dei clienti denegozio dove lavoravo).

    Mi piace

    • Ecco, questo mi piace proprio proprio poco (perchè cerco di tener salvate le cose importanti anche in almeno un altro paio di posti, ma sappiamo tutti quando tendono a cioccare gli HD: esattamente quando possono farti perdere la maggior parte di dati che ti interessano). O__O
      Il problema è che con quello che costa una batteria nuova per un portatile (e soprattutto pensando a quanto durano… poco e un piffero), ancora un po’ e conviene comprare un portatile nuovo…

      Mi piace

  5. Pingback: Scusi, per Orgrimmar? | Gite Mentali

  6. Pingback: “Un bijou, proprio…” | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...