Infortuni domestici

DSC06510Ecco qua la novità del mese… diciamo che ne facevo volentieri a meno. Iniziamo col dire che l’infortunato lo è solo sul lato “estetico” (almeno per ora), perchè continua a funzionare alla perfezione. E continuiamo col dire che sto comunque iniziando a guardarmi in giro per un possibile sostituto… tanto per non farmi trovare impreparata (che poi mi basta giusto che non sia touchscreen e che abbia la memoria espandibile con le Micro SD… tanto ormai fotocamera e lettore multimediale sono in dotazione standard pure sui videocitofoni) se dovesse tirar le cuoia davvero. 😦

Come è successo? Una piccola digressione (rifacendomi anche ad un mio commento a un recente post) e ci arrivo.

Premetto che in casa non abbiamo il telefono fisso, quindi usiamo solo i cellulari. Sia io che il Consorte siamo comunque abbastanza (molto) allergici al telefono, giusto per dare un’idea la mia ultima chiamata ricevuta attualmente risale al 30/6 e l’ultima che ho fatto io è del 2/7. Questo per dire che al telefono ci stiamo poco e niente… e che non vuol dir nulla, perchè son bastate e avanzate le orde di gente in giro col cellulare all’orecchio per scatenare nell’Aquilina il “senso del pronto” di cui parlava uno spot Chicco di qualche tempo fa (pubblicizzava un telefono giocattolo che avrebbe aiutato a “sviluppare” tale 9° senso [che il sesto è l’intuizione, il settimo quello dei Cavalieri d’oro, l’ottavo quello per andare e tornare dall’Ade… il 9° posto è il primo “libero”, ormai]) che tanto ho preso per i fondelli all’epoca della pubblicità.

Per farla breve l’Aquilina, appena le riesce, si impadronisce del mio cellulare, se lo piazza in zona orecchio (più o meno… a volte è più sulla nuca) e poi inizia a girar per casa “conversando” (nel senso che, baccagliando a modo suo, sembra sostenga un vero dialogo, con tanto di cambi di tono, pause per ascoltare l’interlocutore, ecc.). Qualche sera fa, c’ha messo il carico da 11: ha iniziato a “comporre il numero” (smuovicchia le ditine sulla tastiera, senza premere tasti) prima di iniziare a parlare. Se non ha sotto mano il mio cellulare, funzionano egregiamente anche la spazzola per capelli, il vecchio joypad del Consorte, un blocchetto di post it o anche il nulla.

E’ infatti telefonando con il nulla nella mano destra che l’altra mattina l’Aquilina, al parco, s’è diretta decisa verso una panchina dove un ragazzo aveva appena risposto a una chiamata sul suo smartphone.

Ecco: spero giusto che la pupa abbia un buon piano tariffario che, col tutto il tempo che quella bambina passa al “telefono”, poi  sennò son soldi. U__U

Ma veniamo all'”incidente”: l’altra sera, mentre le preparavo la cena, avevo messo il mio 2730 sotto carica sul mio comodino: la batteria era “in rosso” e dopo mangiato di solito lo usiamo come lettore mp3 per ascoltare musica con l’Aquilina, mentre giochiamo prima della nanna. Fatto sta che la pupa in esplorazione è arrivata all’oggetto del suo desiderio: l’ha preso… ma stavolta il cellulare non l’ha seguita (attaccato all’alimentatore, stava). E ovviamente l’Aquilina s’è risentita parecchio del fatto che il 2730 non volesse giocare con lei. Insomma, quando dalla cucina son riuscita ad arrivare in camera, allertata dai rumori poco rassicuranti che da lì arrivavano (il suono di qualcosa di solido [il mio povero telefono] che cozza contro qualcosa di più solido [ipotizzo lo spigolo del comodino], unito agli sbuffi di stizza emessi dall’Aquilina)… la situazione ormai era quella della foto (dio sa come ci sia riuscita, che quel telefono in 3 anni [o quattro?] mi sarà caduto millemilavolte per terra senza farsi un tubo).

Ho comunque intenzione di continuare ad usare il mio adorato 2730 finchè terrà botta. “Terrà botta” si fa per dire, che la mia missione d’ora in poi è appunto non fargliene pigliare più…

3310Però consentitemi giusto un’ultima riflessione. Sono dell’idea che se al posto del 2730 avessi avuto ancora il caro vecchio Nokia 3310, a quest’ora invece di un cellulare con il display incrinato avrei una figlia con una mano ingessata… 😀

Annunci

14 pensieri su “Infortuni domestici

  1. E pensare che adesso li fanno col vetro di Murano che solo a guardarli si rompono. E pensa se fosse stato touchscreen che bello con lo schermo incrinato 🙂 Io ho un Sony Ericsson che credo che sotto un bombardamento atomico sarebbe stato torturato meno e ancora funziona una meraviglia.

    Mi piace

    • Hai centrato perfettamente il motivo per cui NON lo voglio sostituire con un touchscreen: già di mio non sono mai stata troppo delicata/attenta con i cellulari, ora che ad attentare alla loro incolumità c’è anche l’Aquilina… vorrebbe dire comprare uno smartphone alla settimana.
      Piuttosto mi cerco col lanternino un altro obsoleto “carrarmato” rigorosamente sotto i 100 €… che modi per impiegare gli € di differenza ne ho altri millemila! 😉

      Mi piace

  2. Fai in fretta che i non touchscreen sono in via di estinzione che neanche i dinosauri son spariti così in fretta.
    E attenzione che non tutti i cellulari hanno il flash nella telecamera (misteri).

    P.S.
    Si capisce che ho passato qualche mese a diventaci scema perchè DOVEVO cambiare il cellulare scassato?

    Mi piace

    • Oggi pomeriggio ne ho visti 3 papabili: il primo da 70 € è praticamente il clone del mio, il secondo costa 10 € in più ma l’unica differenza è che è dual sim (e non è che me ne freghi granchè), il terzo costa 15 € più del primo ma stringi stringi ha giusto la fotocamera un po’ migliore (ohi, parliamo di 3,2 Mp invece di 2, eh… e non so nemmeno se mi convenga, visto l’uso che ne faccio). Il flash non ce l’ha nessuno (come non ce l’ha manco il mio), ma del resto se voglio fare delle foto decenti ho poi la fotocamera “seria” (il cellulare lo uso solo se non ho con me quella).
      Questo solo limitandomi alla parte “Nokia” dello scaffale: accanto c’erano i Samsung con più o meno lo stesso assortimento.
      ‘nzomma, diciamo che mi sembrano tutt’altro che fuori mercato… poi è ovvio che l’assortimento di touchscreen è circa il doppio (e anche molti dei loro prezzi di partenza lo sono), ma al momento mi sento meno con l’acqua alla gola di quel che temevo (pure perchè finora ho guardato proprio solo nel reparto cellulari dell’Ipercoop… l’Aquilina ha molta poca pazienza, quando si tratta di far la spesa: più o meno ci aggiriamo tra le corsie alla “fast & furious”). 🙂

      Mi piace

  3. anch’io ero prevenuta contro il touchscreen adesso peò non so come ho potuto farne a meno:è comodissimo1 quanto alla durata dei cellulari io uso nokia perchè mi sembrano solidi… ma in realtà non posso giudicare: ne faccoi fuori 5 o 6 all’anno l’attuale è il 3 del 2013… 😀

    Mi piace

    • Io ho solo paura che per l’uso che ne faccio io (e per quello che ne fa l’Aquilina quando le riesce, ora) il touchscreen sia troppo troppo delicato… e per me ogni cambio di telefono è peggio che farmi cavare un dente (mi vien l’orticaria anche solo al pensiero di dover rimettere a posto rubrica, sfondi e quant’altro… e il motivo per cui non voglio altro che Nokia è la speranza che il backup del mio attuale telefono sia sempre compatibile con quello successivo, così gran parte di sto lavoraccio è fatta in automatico).
      Un po’ come dover cambiar PC…

      Mi piace

  4. ah1 ho anch’io un gatto attaccato al cel (gatto silvestro per la precisione) ma è una chiavetta messa perchè io perdo spesso sia il cel sia le chiavette. commento di mio figlio: così perdi entrambi in un colpo solo e fati prima! temo abbia ragione!

    Mi piace

    • Paola non parlarmi del gattino! 😦 Oggi io e il Consorte abbiamo passato la sua prima giornata di ferie a mettere in ordine i garage (che in un anno e mezzo che ammucchiavamo ad minchiam la roba dismessa dell’Aquilina, erano diventati una specie di dungeon)… cosa che non faccio mai, perchè di solito ho la borsa, avevo il cellulare nella tasca dei jeans, sai mai. Bene (anzi, male): quando finalmente alle 18.30 abbiam finito, mi sono accorta di aver perso la micetta… il laccetto pendeva vuoto. E va te a sapere dove potrà essere: in teoria è in garage… in pratica potrebbe esser finita (in effetti tratta(va)si di micetta: la protagonista di Chi’s Sweet Home) in uno dei 4 sacchi di carta o dei 3 di rusco che abbiam fatto su… T___T

      Mi piace

        • Dovrei prima farmi restituire i sacchi dall’Isola Ecologica… la vedo dura! Ho qualche speranza giusto se è ancora lì che giace sul pavimento, magari rotolato sotto uno scaffale (prima volta che porto su qualcosa dal garage, cerco di ricordarmi di darci un’occhiata). 😦
          Certo che però molti “straps” per cellulare hanno anellini e gancetti che stanno chiusi solo per buona volontà…

          Mi piace

  5. Io da qualche parte un 3310 ce l’ho ancora. Ma posso ascoltare ma non parlare perchè il microfono non funziona più, è durato quasi otto anni. Adesso ne ho uno simile un po’ graffiato per i voli che si è fatto giù dalle scale e per strada, ma fin che dura chi lo cambia. La Nokia nei crash test avrà previsto le rampe di scale ma non le bimbette vivaci 🙂 Elisa

    Mi piace

    • Sì, in effetti non credo che alla Nokia abbiano creduto plausibile un “crash test” del display su spigolo vivo con angolazione perpendicolare: insomma, è uno di quegli incidenti impossibili… fino a quando non si aggiunge al calcolo il fattore “manini con 20 mesi di vita”! 😀

      Ora che mi ci hai fatto pensare, c’è ancora un 3310 “funzionante” pure nella mia famiglia… le virgolette le ho messe perchè si tratta del cellulare che usava mia madre: mio padre non s’è ancora deciso a lasciar scadere la sua SIM, ogni tanto lo usa ancora e ci mette qualche € di ricarica. E, per dovere di cronaca, quel 3310 funziona ancora alla perfezione (mia madre lo ha sempre usato poco)… 🙂

      Mi piace

  6. Pingback: Orticaria ortografica | Gite Mentali

  7. Pingback: Tradimento | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...