[II] bis – (Ri)pausa

37723_1543103378092_2247194_n

E’ vero che non lavorando non ho nemmeno vacanze (il Consorte sì, per questa settimana… la terza e ultima “comoda” rata ce l’ha a settembre), però anche quest’anno voglio prendermi lo sfizio di mandare in ferie il blog. Almeno il blog, ecco, se non posso andarci io.

Che magari una pausetta da sto postaccio mi fa pure bene… sai mai che spunti qualche idea interessante (ultimamente, ammetto che scarseggiano… ma qui il discorso sarebbe più ampio, è in generale che ho perso la voglia di fare tante cose).

Comunque, ci rileggiamo a fine mese. Vi lascio con una foto scattata durante le ultime (e meravigliose, sia per il posto che per la compagnia) vacanze che abbiamo fatto in quel di Belluno, nel luglio 2010.

Se penso che sto blog allora non era ancora manco nato (se è per questo nemmeno l’Aquilina, ma lei è più giovane del blog di ben un anno)…. ecco, qui mi sa che è meglio se passo davvero ai saluti, sennò mi viene il magone… 😦

Annunci

8 pensieri su “[II] bis – (Ri)pausa

    • E noi non si vede l’ora di tornare da quelle parti! 😀
      Stiamo giusto aspettando che la padrona di casa diventi un po’ più gestibile “in trasferta” (iniziasse anche solo a mangiare come un essere umano, sarebbe già un gran passo avanti…)…

      Mi piace

    • Grazie! 🙂
      E’ giusto l’illusione di cambiare un po’ i ritmi… (illusione proprio, visto che ancora per quest’anno i tempi dell’Aquilina sono da orologeria svizzera…)

      Mi piace

  1. Andare in vacanza vuol dire anche staccare la spina dal solito tran tran, non necessariamente spararsi quindici giorni di giro “tuttocompreso-pensione piena-spostamenti compresi”.
    Baci all’Aquilotta
    Elisa

    Mi piace

    • Infatti il complicato è proprio questo: riuscire a cambiare un po’ ritmi e abitudini giusto per “staccare”. Ancora per quest’anno abbiamo escluso vacanze via da casa più che per motivi economici (anche se i 4000 € per il cortile non son certo bruscolini… altro che vacanza sulle Dolomiti, ci stava!) per motivi “logistici”: preparar passati di verdura e pastina al sugo da servire alla schizzinosina pigrotta sul seggiolone è uno scherzo solo finchè sei a casa tua… prova a chieder le stelline al pomodoro in un qualsiasi ristorante (e questo è solo un esempio. Per dire: 2 ore di sonnellino pomeridiano sono ottime, se nel frattempo i fantagenitori spistolano al PC o fanno lavoretti in casa. Ma due ore di sonnellino pomeridiano nella stessa stanza d’albergo a tentar di stare silenzio per non svegliare la bella addormentata… du’ cojoni, lasciami dire)! 😀
      Insomma, abbiam valutato che ci saremmo stufati/stressati di più a far qualche giorno di “vacanza” che a barcamenarci qua attorno a casa… 😛

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...