Cibo virtuale e carciofi terroristi

exploding-food3

© Alan Sailer

Girellando in rete, qualche tempo fa sono capitata su questo articolo di Repubblica.

Per farla breve, la notizia parla di un sistema, che stanno strolgando a Singapore, «in grado di simulare le primarie sensazioni del gusto grazie a degli elettrodi che stimolano la lingua». In parole povere (se non ho capito male), una sorta di periferica elettronica da mettere in bocca che “creerebbe” virtualmente i sapori dei cibi.

Perplessa? Un pochetto. Un pochetto tanto…

Per i videogiochi può pure starci, e magari anche per i film. Sto pensando ad esempio a Harry Potter: ti guardi il film, e nel frattempo puoi gustare anche tu un boccale di burrobirra… o assaggiare davvero la caramella Tuttigusti +1 gusto caccola (wow, questa merita proprio…).

Per la verità (lo so, sono noiosa e retrograda) mi piacerebbe che non si continuasse a trovare modi (televisori 3D, cabinotti con filmati 6D dove se nel filmato piove ti bagni, se il protagonista inciampa il malleolo te lo incrini tu e se tira vento ti becchi pure la laringite) per mandare in pensione quella funzione del nostro cervello denominata “fantasia”, ma vabbè. E poi sono anche un po’ dubbiosa sull’igienicità di sta periferica… poi la appoggi accanto al telecomando grondante bava? O andrà in lavastoviglie?

Un po’ di più riesco a capire la funzione “medica” che potrebbe avere questo aggeggio. Come riportato nell’articolo, l’idea è che potrebbe «rendere più intensi i sapori dei cibi, o delle bevande, per i malati di cancro durante la chemioterapia. Mentre [potrebbe] dare ai diabetici la possibilità di gustare lo zucchero, senza aumentare il livello di glucosio nel sangue». E in questi casi… piuttosto che niente, è davvero meglio il piuttosto!

Però più in là di lì non credo possa fare. Quelli che ci stanno lavorando sono i primi a dire che non può sostituire il cibo tradizionale (e vorrei vedere).

Una ventina di giorni dopo, però, qualcosa ha fatto guadagnare punti all’idea del cibo “virtuale”… e in certa misura anche all’idea che possa arrivare a sostituire quello reale!

Perchè sott’occhio m’è capitata quest’altra notizia. Vero che a Lecco il carciofo bombarolo dell’articolo non ha fatto vittime (a differenza di un suo collega avezzanese, suicida nel 2008), però dà da pensare…

Annunci

8 pensieri su “Cibo virtuale e carciofi terroristi

  1. Preferisco comunque correre il rischio di trovare carciofi bombaroli…..
    Però che impressione l’idea di tagliare una verdura e trovarti proiettata sulla parete della cucina causa uso improprio di fertilizzanti. O forse quel singolo carciofo si è pappato i fertilizzanti anche dei vicini per eccesso di ingordigia?
    Elisa

    Mi piace

    • Indubbiamente pure io preferisco sostanza e sapore alla “vecchia maniera”! 🙂
      Però notizie come quella del carciofo qualche dubbio su cosa ingurgitiamo ogni giorno lo fan venire…

      Mi piace

  2. E’ per questo che a volte sarebbe il caso di riciclare uno slogan del Partito unico del romanzo 1984 di George Orwell, ovvero “Ignorance is bliss”

    Mi piace

    • Oddio, di ignoranza in giro ne prolifera già fin troppa (e purtroppo su argomenti importanti)… però, in effetti, ci sono cose che si campa bene lo stesso pur non sapendo che esistono!

      Mi piace

    • A me è venuto in mente “L’avevo già sentita…” quando ho letto di questo che è esploso a dicembre… ma la prima volta era stata una di quelle cose che leggi come curiosità e bona lè. Solo che sti ortaggi sembrano esser recidivi… 🙂

      Mi piace

  3. Dal punto di vista “medico” l’invenzione è molto ma molto utile: come scrivi tu sarebbe di grande aiuto nel caso di pazienti con deficit “sensoriali” e va di pari passo con la creazione, ad esempio, di protesi con sempre maggiore sensibilità. Naturalmente va applicata con criterio ed è qui che, come al solito, sorge il problema @_@

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...