Gradite una fettina…

36… anche se con 6 giorni di ritardo? Lo so, quest’anno niente post di compleanno il solito 23 settembre.

Ma un po’ avevo già postato il giorno prima, un po’ è stata una giornata un po’ pienotta: la mattinata l’ho passata tra farmacia e CUP, il pomeriggio prima l’Aquilina ha finalmente fatto la sua prima visita dall’otorino e i miei compiti per casa erano fissarle un paio di esami, un’altra visita di controllo e recuperare un po’ di roba da propinarle perchè… come da miei dubbi finalmente confermati, sì: l’orecchio destro sta già scassando i maroni ed è infiammato anche se lei praticamente non ha nemmeno il naso chiuso (e non si lamenta di niente… il mio dubbio che invece potesse già essere “ammalata” era dovuto solo al fatto che la settimana prima ero io  raffreddata e lei, quando respira affannata tipo dopo aver corso due ore al parco, un po’ di catarrino si sente che ce l’ha).

Mica che caschi il mondo se non parliamo qua di miei genetliaci per un anno, eh: però alla fin fine mi rugava un po’ non offrire la solita e ormai tradizionale fetta di torta virtuale a chi passa di qua, abitualmente o per sfiga perchè indirizzato da Gooooogle. 🙂

Comunque martedì scorso è stato una buona giornata: ho avuto una bellissima video-sorpresa da un gruppo di care aMMiche, poi una grandinata di auguri su FB, ma anche una telefonata da parte di mio cognato e i classici biglietti di auguri da parte di mio padre e mia zia.

Poi il Consorte mi ha disubbidito e s’è fermato in pasticceria tornando a casa, così abbiamo festeggiato con qualche pasticcino (e una bottiglia di spumante ormai “marsalato” che ho recuperato in fondo al mobile del salotto… dio sa da quanto fosse nascosta lì… e forse era meglio se ci rimaneva ancora: oltre che per il brindisi di rito, ad altro non è servita. Oddio, dipende. Dite che lo spumante per sgorgar lavandini funziona?), snobbato dall’Aquilina. Cioè: una bambina di quasi tre anni che schifa i pasticcini non si può sentire…

Però, direi che ci sono buone speranze che almeno per il mio prossimo compleanno la pupa abbia messo insieme un po’ di “furbizia”, riguardo il cibo.

Da mercoledì scorso ha iniziato a pranzare all’asilo. Il primo giorno ha mangiato solo la pasta al pomodoro, snobbando formaggio fresco e pomodori in insalata. Peccato per il formaggio (mi aspettavo lo mangiasse), però soddisfacente per essere la prima volta!

Il secondo giorno ero un po’ dubbiosa, visto il menù… ma mal che vada avrebbe recuperato a merenda. E invece… s’è scafata la pasta al pesto (che qua a casa s’è degnata di mangiar due volte ma senza troppe feste), ha mangiato quasi tutta la svizzera di carne… e ha mangiato quasi tutta pure l’insalata con semi di sesamo. L’insalata coi semi di sesamo?!?!?

Quella dell’insalata devo spiegarvela. Non è solo questione che finora a casa non aveva mai voluto assaggiarla.

Io fino ai 26 anni praticamente non ho toccato una foglia di lattuga nemmeno con un bastone o sotto minacce di qualsiasi genere: ho iniziato solo dopo sposata, girando per scaffali e facendo la spesa io invece di papà mi facevan voglia le miste pronte in busta.

Del Consorte vi dico solo che i suoi sono tuttora convinti che lui non mangi insalata… non gliel’ha mai detto, perchè dice che tanto non gli crederebbero (visto che pure lui, prima di sposarsi, “erba per conigli” zero).

E mo’ questa qua se magna l’insalata coi semi di sesamo così, in scioltezza, a manco 3 anni? Ma da dove diamine è uscita?!?!?

Sì, lo so, miracoli della scuola dell’infanzia. Miracoli davvero, perchè quell’Aquilina che rifiutava i pasticcini il martedì sera… il giovedì della stessa settimana non ha affatto disdegnato un po’ di cucchiaiate di Vortici Perugina (una sorta di Coppa Bianca, ma con la panna e il cioccolato che si alternano fino in fondo alla coppetta. Una Coppa Bianca molto “pro”, diciamo). Va là che forse inizia a svegliarsi… 😀

Annunci

13 pensieri su “Gradite una fettina…

  1. Auguriiiiiiii.
    Chissà quante altre sorprese ti riserverà l’Aquilina. 😄

    P.S.
    Il vino bianco vecchiotto (quindi forse pure lo spumante?) mi pare si possa usare per fare il risotto e l’arrosto.

    Mi piace

  2. Grazie! 🙂
    Comunque ti assicuro: quello spumante faceva talmente schifo (e se me ne sono accorta pure io, che quanto a esser “sommelier” bevo un dito di Tavernello annacquato a pasto… vuol dire che era veramente osceno!) che provare a riciclarlo per qualsiasi ricetta (quella del risotto ad esempio è un pezzo che vogliamo provarla… ma per casa gira per lo più spumante dolce) avrebbe significato solo ritardare il suo raggiungimento delle fognature (oppure relegarlo al bidone dell’umido insieme al resto della pietanza). 😀 😀

    Mi piace

  3. I miracoli della Scuola Materna!!! Ma anche il tuo comune posta su facebook il menù giornaliero dei bimbi? Il mio si, e ci si diverte spesso a commenti tipo “se avanzate qualcosa, passo con il piattino”, “quale è la scuola più vicina al mio ufficio” oppure “No grazie, oggi sono riuscita a fare di meglio!”
    Smack e ancora auguri. Anche io sono una bilancina
    Elisa

    Mi piace

    • Noooo, bellissimo su Facebook!!! 😀 😀 😀
      Qua il menù è sì online, ma te lo devi scaricare in PDF (anni fa le scuole consegnavano i fogli ai genitori, mo’ mancano i soldi quindi viene solo appeso fuori dall’aula e ognuno per sé) dal sito del Comune ogni paio di mesi (io al momento ho potuto stampare fino al 31 ottobre)… Googlando si trova, ma devo dire che è ben nascosto.

      Mi piace

  4. Innanzitutto auguri, anche se ancor più in ritardo 🙂
    Per il resto mi consola il fatto di non essere l’unico che fino a qualche tempo fa non mangiasse insalata: io ho cominciato il mese scorso con la verde perchè c’era solo quella in frigo, altrimenti mi attaccavo al tram. Come metodo educativo funziona, anche a 30 anni 🙂

    Mi piace

    • Grazie! 🙂
      Io verdura sempre mangiata poca in generale… poi magari me ne piacevano alcune che al resto del mondo facevano schifo (tipo il cavolfiore), ma diciamo che mettermi a tavola e non trovare un contorno per me non è mai stata una tragedia. E c’è appunto anche chi ne mangia pure meno di me.
      Comunque per l’Aquilina credo che la parola magica (anche per le verdure) sia “mensa scolastica”: in compagnia di altri bimbi, divora cose che a casa schifa… per dire, di insalata mista se ne è mangiata metà pure ieri a pranzo (non è stata una “svista” della scorsa settimana, quindi). In compenso, a cena qua a casa, i pomodori non li ha nemmeno avvicinati (ma a me va comunque bene, in qualche modo durante la giornata frutta e verdura li mangia…).

      Mi piace

  5. Gli auguri te li ho già fatti, ma ti informo che, dopo solo tre settimane di scuola dell’infanzia, abbiamo vinto la prima otite della vita di Gnegne… Ed anche il primo antibiotico! Insomma, non si scappa! Cmq dal pediatra c’era un manifesto che parlava dell’importanza per i bimbi di fare le varie malattie… Quindi noi abbiamo quasi tre anni da recuperare! Aaaaargh!!!!

    Mi piace

    • Ahia! Ahia davvero, perché l’otite fa un male cane… 😦
      Qua per il momento sta tenendo botta (dita incrociate). Però c’è da dire che dal primo settembre ho anche iniziato a bombarla 10 GG al mese con una bustina per le difese immunitarie… Ti so poi dire se conta tra qualche settimana!

      Mi piace

  6. Cara ma è normalissimo
    non lo sai che le cuoche dell’asilo cucinano molto ma molto meglio di qualunque mamma conosciuta o immaginaria, nonché di tutte le zie e le nonne? E che come sono buone le carote lesse (nel mio caso) o la lattuga (nel tuo) dell’asilo, non è buono niente nemmeno i pasticcini di compleanno?? Benvenuta alla materna amica mia 🙂 Sappi che da ora in avanti tutto quello che “l’ha detto la maestra” sarà vangelo.

    Mi piace

    • Ti assicuro: considerato quando è brava a ignorare noi… qualsiasi essere umano riesca a farsi ascoltare da quella testarda lì è degno di un premio!! Maestra, bidella o chi per loro… 😀 😀

      Mi piace

  7. ti faccio gli auguri in ritardo ma non preoccuparti qui è una regola: con mio figlio ogni tanto ci facciamo un regalo di NON compleanno (agèlique il 4 di giugno 2010 e il mio compleanno-onomastico è il 29) quest’anno ioil suo compleanno con un mese di anticipo : il famoso coltello professionale fatto a mano in giappone è arrivato molto prima del previsto (4 giorni tra ordine ed arrivo a malpensa -9.500 km e poi una settimana da malpensa a pavia) e prevedevo di doverglielo spedire a cattolica ( prevedevo un’altra settimana come minimo) insomma pensavo che se eravamo fortunati, magari facendo una corsa noi a portarglielo magari per il compleanno l’aveva, invece massimo della fortuna , nel suo giorno libero un suo amico di milano di ritorno dalla grecia gli ha dato un passaggio: elia è arrivato qui al mattino alle 8, il suo coltello da malpensa verso mezzogiono e lui è ripartito per cattolica alle 7 di sera felice come una pasqua)
    riassumendo : BUON NON COMPLEANNO da me e dalla reibù (e pure in ritardo di una settimana sul post tiéééééééééé ) 😀 😀 😀 (capisco che il regalo è strano ma lui è cuoco professionista)

    Mi piace

    • Regalo strano? Ma per favore! Anzi, penso che sia stato un dono veramente azzeccato (fatto a mano, poi!), e ci credo che tuo figlio ne sia stato felice. Penso sia un oggetto che potrebbe interessare anche il Consorte, anche se lui è cuoco solo per passione. 🙂

      P.S. Perchè non riesco a stupirmi del fatto che il pacco abbia impiegato 4 giorni per arrivare a Milano dal Giappone e altre 7 per fare neanche 50 Km (se non sbaglio)? =__=

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...