Pussa via…

LibriInizia dicembre… e con sgomento ti rendi conto che a breve non sarà più possibile far finta di niente riguardo l’annoso problema di “cosa regalare a chi” (fosse per me, metterei in vigore da prima di subito un decreto legge che limiti sta solfa ai minori di anni 18. Per tutti gli altri, auguri, baciabbracci, messaggini e magari qualche ora di chiacchiere in compagnia… che di questi tempi regalare a qualcuno un’ora per stare insieme mi sa che è uno dei regali più belli) o che come al solito fino al 23 non si capirà una mazza di che si fa a Natale.

Ma soprattutto quello che continua a basirmi di più è quanto poco sia passato da quando stavo inscatolando presepe e decorazioni natalizie. Ma se il 7 gennaio era tipo l’altra settimana… mo’ son da tirar fuori di nuovo?!?

Intendiamoci: per quanto mi riguarda è stra-ora che questo 2014 si levi dalle balle. Perchè con tutte le sfighe che s’è portato appresso, se non finisce alla svelta… ci penso io a finirlo. A fucilate.

Dico solo che settimana prossima ho il richiamo per fare un’esame (screening della ASL regionale per la prevenzione tumori). Ecco… quando ho letto l’avviso, sono stata moooooolto tentata di chiamare per chiedere che me lo spostassero. Anche solo al 2 gennaio. Giusto quel tanto da poter fare l’esame fuori dall’egida di sfiga di quest’anno. Sai mai…

Perchè insomma, non son stata tanto a romper le balle, ma anche le ultime settimane sono state moooolto divertenti. Giusto per dirne una, mi è partita un’altra otturazione (già a luglio mi ero divertita in questo senso)… solo che stavolta non solo il dente è stato da devitalizzare (cosa attualmente in corso d’opera), ma pare sia cariato per solidarietà anche il retro del dente vicino (e non è detto che non sia da devitalizzare pure quello, vedremo). Per non farsi mancar niente, ‘nzomma (e per spendere tre volte tanto, aggiungerei).

Poi ci sono stati alcuni strascichi con il (ormai ex) fungo dell’Aquilina… ma non nel senso che ha avuto una ricaduta. Nel senso che la scuola ha gestito la faccenda in un modo a dir poco pietoso, riuscendo a far girare i coglioni sia a me, che alla pediatra, che al dermatologo (che se s’è risentito c’avrà pure le sue ragioni: è nonno di una compagna dell’Aquilina – quindi direi più che direttamente interessato a non mandare a scuola bimbi “contagiosi” – ed ex primario di dermatologia dell’ospedale cittadino. A voi avrebbe fatto piacere sapere che a insinuare di contestarvi la diagnosi è la dirigente di una scuola materna??). E buona che io ho deciso di lasciar perdere, perchè ad andarci a fondo (come qualcuna delle persone cui ho chiesto lumi mi aveva consigliato) ne usciva un casino epocale.

Poi… vabbè, poi basta, mi sto stufando io a scriver sfighe. Mi immagino chi legge…

Tutto da buttare, quindi, quest’anno?

Oddio, tutto tutto no. Figuriamoci… (ma la gran parte sì, osta!)

Non è che non si possa trovare qualcosa di buono. Basta giusto accontentarsi delle piccole cose…

Ad esempio: quest’anno ho scritto molto molto di meno (anche perchè diciamocelo… non è che l’umor grigio sia un grande ispiratore, se non vi chiamate Giacomo Leopardi). Però mi sono accorta che almeno ho letto quasi quanto l’anno passato: manca ancora un mesetto e non credo proprio di riuscire a raggiungere la quota di 67 libri del 2013, ma ragionevolmente a 60 credo di poterci arrivare (sono a quota 57)! E rispetto ai 31 letti nel 2012 resta un buon risultato. 🙂

Poi qualche occasione di chiacchiere con le amiche. Aver messo la parola “Fine” all’eccidio di mouse del mio portatile trovandone uno senza fili a 8 € (Kennex santa subito).

O i pancakes del Consorte che riescono perfetti al primo tentativo… e l’Aquilina che si rifiuta di assaggiarli. Benedetta bambina, quando cavolo si sveglierà un po’, “gastronomicamente” parlando? Continua a spiazzarci apprezzando robe che pensavamo avrebbe schifato, tipo olive nere e salmone affumicato, e contemporaneamente disdegnando quello che eravamo certi avrebbe mangiato. Con scene del tutto assurde, tipo quella che s’è verificata quando le abbiamo messo nel piatto farfalle al gorgonzola e noci. Sapete cosa ha scartato lei, con precisione certosina? Le noci. Non i pezzetti di muffa del gorgonzola che ci erano sfuggiti nella sua porzione (e l’avrei anche capita… del resto, io fin’oltre i 20 anni il gorgonzola non l’ho toccato manco con un bastone).  Ha scartato le noci.

Insomma, per concludere: -26 alla chiusura di sto 2014. Spero solo che passino in maniera non troppo deleteria…

Annunci

5 pensieri su “Pussa via…

  1. Complimenti per il numero di libri letti!!! Io sto segnando il passo con la lettura: Di libri ne inizio tanti e poi li mollo a metà perchè li trovo noiosi, non mi interessano, non mi intrippano….
    Insomma sono un disastro, Sul comodino ho almeno una decina di libri che vanno avanti così di ripresa in ripresa.
    Diventerò di una ignoranza abissale :-(!!!!
    Quest’anno di soldi al dentista ne ho anche io dati un tot, consolati
    E anche io sono alle prese con il fatidico “cosa regalo a Natale?”
    Smack e manda a stendere l’insegnante della bimba
    Elisa

    Mi piace

    • Con i libri, ammetto quest’anno ho avuto abbastanza fortuna: mi sono imbattuta in poche ciofeche… E alcuni dei migliori lo erano al punto di costringermi a farli fuori in pochi giorni!

      Per il dentista, diciamo che l’impatto di quest’anno sul mio umore (lasciando stare il portafogli) è più deleterio del dovuto perché vengo da circa 10 anni di “ole’, anche quest’anno me la cavo solo con la pulizia!!!”… 😥

      Riguardo la storia dell’Aquilina, invece, m’è parso di capire che più che le maestre c’entri la dirigente, col ginepraio. Fatto sta che mi sa che con st’uscita si son giocati la mia disponibilità per i turni alla bancarella del mercatino di Natale (che già vacillava per un’altra faccenda, che potrei riassumere in “non vogliono tenere l’Aquilina fino alle 15.30 come invece sarebbe suo/nostro diritto”).

      Mi piace

  2. Pingback: In conclusione (sperem) | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...