Ho sbagliato mestiere

preparazione-H.pngFinora non ne ho scritto qui perchè di pensieri ce ne sono stati altri, ma stamattina ho voglia di levarmi anche sto sassolino dalla scarpa. Tanto per riordinare le idee, sfogarmi un attimo e sputtanare anonimamente un losco figuro. E anzi, così lo chiamerò d’ora in poi: Losco Figuro.

A fine anno abbiamo cambiato amministratore di condominio. Fosse stato “per me” l’avrei cambiato già da non dico un anno ma almeno 6 mesi… ma il problema di vivere in un condominio è che non è mai “per te”. Bisogna esser d’accordo tutti o quanto meno una variabile maggioranza… e allora apriti cielo. Per decidere una minchiata da tre secondi, occorrono mesi. Scrivo che io avrei cambiato da tempo per il fatto che da tempo si sentivano voci strane a proposito del nostro ex amministratore di condominio (il Losco Figuro, appunto)… e se all’inizio pensi a malelingue, man mano che il tempo passa e che le voci non solo si moltiplicano, ma vengono pure confermate da ex amministrati più svegli e già in fuga, pur con tutto il buon cuore di questa terra inizi a pensare che siano decisamente vere.

Comunque: ieri sera assemblea di condominio col nuovo amministratore, per valutazione delle macerie  post-(mala)gestione. Inizio dei giochi: ore 19, perchè “pare sarà una cosa lunga”. Wow, incoraggiante.

Il Consorte arriva a casa da lavoro come suo solito alle 18.20, si leva di dosso vestiti e morcia da officina, trangugia un ramen istantaneo, saluta me e l’Aquilina (che tuttora deve esser convinta che il papà ieri abbia fatto il trucco magico dello “Sparisco e riappaio solo domani sera”), riparte.

Noi nel frattempo ceniamo, facciamo puzzle (ora, qualcuno prima o poi mi spiegherà come l’Aquilina, con l’inesistente dose di pazienza che si ritrova, possa avere questa passione per i puzzle al punto che all’età di 3 anni si diletta con i 49 pezzi che la Ravensburger assegnerebbe ai pupi di età 5+), imbrattiamo lavagne, inaliamo aerosol, guardiamo Peppe Pig trincando latte e Nesquik.

Alle 21.15, poco prima di impigiamare la pupa e dopo due ore e un quarto di assemblea, mi decido a mandare un SMS al Consorte: “Pensate di pernottare lì dall’amministratore, oppure vista la mole dei casini avete direttamente deliberato di rincasare in un altro condominio? 😛 “.

E la rassicurante risposta che mi giunge dal Consorte (letta da me dopo la messa a nanna della nana e  il ripristino della cucina, e cioè quando lui si apprestava a festeggiare l’inizio della 4^ ora di assemblea) è la seguente: “Ricorda che ti ho sempre voluto bene… O__o”.

Insomma: hanno sciolto l’assemblea poco dopo le 22 perchè a sciogliersi ormai erano fisicamente le meningi dei presenti. Difatti a breve ci sarà una replica dello spettacolo, perchè il ginepraio che ne è uscito non è tra i peggiori in città… ma è un ginepraio. I fatti sono i seguenti.

Fino a fine 2014 avevamo (da oltre 10 anni) un amministratore di condominio (il Losco Figuro, appunto) che si è rivelato essere un autentico truffatore (mi sia concesso, non ci sono altre parole). Gestiva 250 condomini solo qui in città (una cittadina di circa 60.000 abitanti… diciamo che metà dei condomini era in mano sua) e ha lasciato nella merda non vi dico quanta gente: conti condominiali in rosso quando i condomini versavano regolarmente tutte le rate, fornitori non pagati, ascensori lasciati privi di manutenzione per anni, interi palazzi che quest’inverno si sono trovati senza riscaldamento perchè pur avendo pagato le quote condominiali i soldi non erano stati versati al fornitore di gas o elettricità…

All’inizio in città si pensava ad un tracollo dovuto alla crisi (il Losco Figuro, ancora a novembre 2014, spergiurava che erano difficoltà momentanee, dovute all’insolvenza di alcuni condomini, ecc. ecc. ), o magari all’aver fatto il passo più lungo della gamba accettando tutti questi condomini in gestione poi non riuscendo a starci dietro nonostante la ventina di dipendenti e le due sedi. Man mano che le cose sono andate avanti, hanno preso tutt’altra piega. L’ennesimo caso in cui a pensar male… non ti sbagli.

Ieri sera è venuto fuori che il Losco Figuro oltre a rifiutarsi di consegnare i documenti (compresi i 770) del nostro condominio al nuovo amministratore, oltre a ridere in faccia al nuovo amministratore riguardo l’idea di fare il bilancio dell’ultimo anno che ha avuto in gestione, oltre a non pagare alcuni fornitori (pochi, per fortuna. Si parla di circa 1.500 € in tutto, e siamo in 12 famiglie) quando noi condomini abbiamo versato regolarmente tutte le nostre relative quote… si è permesso addirittura di far risultare tre fatture per suoi compensi “non saldate” per complessivi 2.000 € (quando, manco a dirlo, i soldi sono stati da noi tutti regolarmente versati negli anni anche per questa voce di spesa). In pratica il nostro condominio risulta moroso per 3500 €, e di questi la maggior parte sono soldi che “dovremmo pagare” al Losco Figuro.

Comportamento inqualificabile e vergognoso a dir poco, che smaschera completamente il Losco Figuro: altro che crisi e difficoltà momentanee. Tutto questo pastrocchio è stato ben più che premeditato. E soprattutto è stato organizzato in maniera da mettere gli ex clienti nelle maggiori difficoltà possibili, ed è questo che fa girare le balle ancora di più: vabbè lasciar sospesi con tutti gli altri fornitori e forse con il Fisco. Ma porca vacca, pure la faccia tosta di inserirti tra i creditori…

Mi spiego: a causa di tali sue fatture “non saldate”, in caso di fallimento di suddetto Losco Figuro, il condominio (mal) gestito (e non è solo il nostro! 250 condomini in città, ripeto… la maggior parte dei quali è in situazione anche peggiore della nostra) viene a figurare di base e direttamente tra i debitori di detto fallimento (e il Curatore Fallimentare è tenuto a richiedere il saldo di detto “debito”, ricorrendo eventualmente anche ad azioni esecutive)… ma per poter figurare tra i creditori come invece sarebbe suo diritto per la malagestione subita, deve intentare azione legale con istanza di ammissione al passivo del fallimento (con ovvie ulteriori spese legali) nei confronti del Losco Figuro (e con ben poche speranze di ottenere qualcosa, visti i buchi lasciati, il numero di creditori, i probabilissimi crediti in privilegio avanzati da banche, fisco e dipendenti, ecc… e il fatto che la società fosse una S.r.l., quindi tutto il patrimonio personale del Losco Figuro è al sicuro da ogni rivendicazione).

Ah, e a detta del nuovo amministratore noi siamo tra i condomini messi bene (perchè si tratta di un immobile relativamente piccolo, senza ascensore e con poche spese condominiali). Ci sono condomini che si sono trovati un buco di 100.000.000 €., con questa faccenda… tutti soldi già sborsati a suo tempo da famiglie e titolari di attività commerciali (presente quelle comode botteghe al piano terra dei condomini? Ecco, giusto per dare una mano ai piccoli commercianti che ancora sopravvivono ai centri commerciali) negli anni passati da tirar fuori di nuovo.

E’ uno schifo che una persona possa permettersi di mettere in difficoltà (se non rovinare direttamente, visto il momento di crisi economica) così tante famiglie e passarla liscia.

Uno può cercare di comportarsi correttamente tutta la vita, di saldare i conti puntualmente e di non fare debiti se non per ciò che è inevitabile (ad esempio un mutuo per la casa, se come la maggior parte della gente non si hanno i contanti sull’unghia) e di rinunciare o risparmiare su tutto il resto, di versare tutte le tasse che deve (anche quelle che sembrano ingiuste o sproporzionate rispetto ai servizi poi goduti)… e poi per colpa di gente del genere, da un giorno all’altro, rischia lo stesso di ritrovarsi addosso ingiunzioni di pagamento, pignoramenti, sospesi col fisco. E di dover pagare ancora per vedere riconosciuta la truffa che ha subito (e di pagare ancora giusto per poi sentirsi dire che il suo credito resterà incapiente).

Noi possiamo parare il colpo, nonostante io sia senza lavoro da ormai tre anni. Ma c’è chi ha dovuto chiedere prestiti per ripagare spese già sostenute, e c’è anche chi avrebbe bisogno di chiedere prestiti ma non può ottenerne altri oltre quelli che ha già dovuto chiedere.

Non ho parole… solo parolacce.

E un augurio.

Che i soldi che il Losco Figuro ha rubato in questo modo gli vadano a finire tutti in medicine fino all’ultimo centesimo. Mica chissà per che di grave, non sono mica una carogna: mi basta che li spenda tutti in vagonate di Preparazione H.

 

Annunci

15 pensieri su “Ho sbagliato mestiere

  1. Mi unisco anche io al tuo augurio nei suoi confronti. Ai miei è successo quando ero bambina con un amministratore che ha regolarmente incassato i soldi delle utenze e del gasolio e poi non ha pagato le bollette e le fatture, lasciando uno scoperto, per il solo nostro condominio di una decina di milioni di lire (anni ottanta). Abbiamo rischiato il distacco della luce e delle utenze, Naturalmente non ha restituito un soldo perchè risultava nullatenente; nessuna casa intestata, auto o altro. Era un povero nullatenente che viveva a casa della anziana mamma (così risultava al fisco). In realtà era divorziato, conviveva con una signora e presumo non passasse un soldo di alimenti alla rpima moglie.
    E’ una vergogna!
    Elisa

    Mi piace

    • Allora mi sa che ne hai un’idea… 😦
      Qua da noi, come ho scritto, ci sono stati diversi condomini cui hanno proprio staccato luce o gas (e in inverno)… Altri con l’ascensore staccato per mancati pagamenti, da un’altra parte non possono chiamare gli spurghi finché non (ri)saldano le fatture… E via andare.

      Tra l’altro, come è successo a noi, sto delinquente ha anche lasciato “stranamente” scadere la polizza di tutela legale… Così nei condomini dove ha fatto questo simpatico scherzo ogni azione legale contro di lui non è più coperta, e resta a completo carico dei condomini (che figurati se possono sobbarcarsela).

      Mi piace

    • Truffa!?!?? Sarebbe anche poco!
      Senti questa chicca… (Che ho saputo solo oggi a cena, perché sto venendo a conoscenza dei particolari solo ora, visto che ieri il Consorte è tornato da là tardi e mi ha solo detto le cose principali).

      La chicca è: il nuovo amministratore è riuscito a farsi consegnare almeno il libretto degli assegni del nostro condominio.

      Sorvolando sul fatto che tutti gli assegni non staccati sono già timbrati e intestati a priori allo Studio del Losco Figuro…

      … La causale “CENA” su una delle matrici degli assegni staccati come si potrebbe umanamente e legalmente giustificare?!??
      Ti giuro che ho provato a chiederlo su FB.
      Così, giusto per aggiornare una ragioniera come me, con antico diploma del 1997, su quanto creativa sia diventata la contabilità negli ultimi lustri…

      Mi piace

  2. Eh ma la contailità creativa ormai è talmente depenalizzata, a furia di leggi e leggine ad personam, che…. Che… Che….
    Uhmmm… Lascio perdere, prima che un travaso di bile mi colga e anche perchè potrei scadere nel francesismo più estremo.

    Mi piace

    • Ho capito perfettamente anche quello che non hai scritto… Penso non differisca granché da quello che scappa detto a me a voce (per scritto cerco di contenermi)… 😀 😀

      Mi piace

      • 😀 😀
        E che l’impellente necessità di Preparazione H a VA-GO-NA-TE li colga tutti quanti! A loro e tutti quelli che hanno votato per far passare le leggi sulla depenalizzazione della contabilità creativa.

        Mi piace

        • Su una pagina FB della mia città su cui mi son presa la libertà di un piccolo sfogo (… e 38 “Mi piace” danno una minima idea dell’estensione del danno in città), qualcuno ha suggerito anche l’alternativa di (cito testuale) “…350 giorni all’anno di diarrea con il fischio da pannolone o ceramica fissa….” (ceramica = water). Con quel che costano i pannoloni, non è una cattiva alternativa di investimento nemmeno questa… 😉

          Mi piace

  3. Quasi trentanni fa anche da me avvenne una cosa simile, solo che io son stato l’unico a non rimetterci perchè non avevo pagato le ultime quote e alla minaccia che lui avrebbe agito per vie legali gli consigliai di scegliersi anche il giudice. Fidarsi è bene ma le pezze giustificative vanno almeno visionate una volta all’anno e se qualcosa non funziona durante la gestione si può cavillare che c’è appropriazione indebita e per intanto non pagare, altrimenti si paga due volte.

    Mi piace

    • Sinceramente a controlli del genere non ci si era mai pensato… anche perchè, quando dai incarico a qualcuno di amministrare qualche affare per tuo conto, di norma lo fai perchè c’è un rapporto di fiducia. Invece dovrebbe sempre valere il detto “fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”.
      Ad esempio qualche dubbio dovevamo farcelo venire già anni fa quando non c’era verso di riuscire ad avere una copia dell’assicurazione fabbricati del condominio.
      E quando scrivo che già 6 mesi fa bisognava filarsela, è sempre perchè quando in un’occasione alcuni condomini hanno chiesto di vedere la documentazione relativa al pagamento della luce delle scale (per cui erano arrivate strane lettere di recupero credito) non è stato possibile vedere le movimentazioni di conto relative a quei pagamenti, ma solo le fatture con su un timbro “pagato” (sinceramente: potrei comprare un timbro “Pagato” pure io, darlo in mano all’Aquilina e poi smettere di pagare bollette, tasse e quant’altro… se le cose funzionassero così!). Ai miei vicini era bastato quel timbretto… io ho provato in tutti i modi a far capire che non era sufficiente per stare tranquilli. Ma ovviamente sembravo io la paranoica…
      Tant’è che ti dirò la chicca finale: il nostro condominio non ha cambiato amministratore perchè finalmente è stata presa questa decisione. Il nostro condominio ha cambiato perchè a fine dicembre è arrivata a tutti una lettera del Losco Figuro in cui comunicava la sua decisione di rinunciare all’incarico perchè non era più in grado di seguire il nostro condominio.
      Roba da sotterrarsi per la vergogna: sbattuti fuori. Almeno la dignità di dargli noi per primi il benservito….

      Mi piace

        • Mi piacerebbe farti leggere quello che ha avuto il “coraggio” di dichiarare su una pagina FB della nostra città (sotto al post che ho pubblicato io subito dopo l’assemblea)… “coraggio” virgolettato perchè non l’ha fatto usando il suo account, ma col tramite di qualcun altro che ha riportato la sua dichiarazione “ufficiale” (adducendo la motivazione che gli avvocati lo starebbero per il momento vincolando al silenzio, ma che quando si saprà come stanno le cose…).
          Pare che la colpa sarebbe tutta di dipendenti “disonesti”… e io dico che se anche fosse non ci fai una gran figura, visto che di quello che fanno i dipendenti (e che in questo caso hanno fatto per anni) sei responsabile comunque tu!

          Mi piace

          • Respochecosa ? Ma sei sicura che quella parola esista in italiano ? Secondo me te la sei inventata tu per aver ragione …. (è sarcasmo, sia chiaro. Sono perfettamente concorde con te 🙂 )

            Mi piace

            • E che devo dirti, c’hai ragione… ma diciamo che dipende tutto dalla magagna che combini.
              Se è piccola (tipo ritardi a pagare una bolletta, ti scordi il bollo della macchina…), altro “resporoba”: ti portan via pure le mutande. E se non è abbastanza (per via di tasse, sanzioni, interessi, balzelli) continuano a tartassare pure i tuoi eredi dopo che hai tirato le cuoia.
              Se invece fai un bel botto (incasini una mezza città, fotti qualche milione di italiani) puoi star tranquillo che nessuno ti riesce a fare niente: è sempre colpa di qualcun altro. Se tutto va bene, nel giro di breve c’è caso che diventi pure Presidente del Consiglio.

              Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...