Almanacco del giorno dopo

11210468_10206159523647641_6127909688714163552_nOggi, 6 maggio, il sole sorge alle 5.00 e tramonta alle 19.13. La luna tramonta alle 6.45 e sorge alle 21.31 (in pratica, per un paio d’ore, la titolarità del cielo resta vacante: regolatevi). Il santo del giorno è Santa Shunrei Martire da Faenza, che trascorse gli ultimi 1* anni della sua vita costantemente sottoposta ai supplizi della perforazione acustica dei timpani e della depilazione a strappo con manini prensili. Si dice che sentisse voci, che solevano ripeterle frasi come “Dai Ciccia, non pappare… Mamma ci fa la foto!!”. Patrona dei gatti abbandonati, poi adottati e quindi sognanti un nuovo abbandono.

Proverbio del giorno: “Santa Shunrei da Faenza, dell’Aquilina farebbe volentieri senza”.

Comunque, scherzi a parte, qua l’Aquilina ha l’otite all’orecchio sinistro (manco a dirlo, che la tosse di settimana scorsa non finisse così).

Che ormai non so più neanche se dire “ha di nuovo” (episodio che si reitera) o “ha ancora” (condizione continuativa).

Oppure se andare direttamente all’anagrafe e denunciare l’otite come nuovo membro del nucleo famigliare.

In ogni caso, quella che vedete in foto assieme alla “santa” felina è l’Aquilina con l’otite in corso e manco dopata di Nurofen o che. Scrivo solo che le due volte che ho avuto l’otite io, ero schienata e piegata a mezzo dal male, altro che pensare a farmi i selfie coi gatti.

Buon per lei che non sembra avere gran fastidio per il mal d’orecchi (solo che mi complica alquanto la vita: capire se il catarro le ha per l’ennesima volta infiammato le orecchie è un casino… ogni volta entriamo in studio dalla pediatra, per mio dubbio, con lei che salta come un grillo e io che faccio – inizialmente, perchè poi di solito ho ragione – la figura dell’apprensiva scassamaroni)…

Annunci

8 pensieri su “Almanacco del giorno dopo

  1. Per fortuna che non le fanno male le orecchie! Agne ci si svegliava in piena notte per il dolore…
    Dai, ormai sta arrivando il caldo…e le malattie esantematiche! non so te, ma io sto facendo il count down per l’arrivo della varicella. Aaaargh!
    La Shun è troppo brava: ci sono degli animali che hanno una pazienza che noi umani ce la scordiamo!

    Mi piace

    • Lascia perdere: porto l’Aquilina dalla pediatra per controllar le orecchie, col tempo idiota di questi giorni evidentemente l’avevo coperta un po’ troppo (e dai poi che fuori ci fossero 26 gradi, ma lei è comunque mezza ammaccata con ste orecchie e il catarro… vuoi non metterle una giacchetta, già che tira vento?)… la pupa poi in sala d’attesa non è stata ferma mezzo secondo, quando finalmente entriamo in ambulatorio era un po’ accaldata.
      La pediatra nota che ha le guance rosse… e parte con l’avvertimento che in giro c’è la “quinta malattia” (che prevede sfoghi su guance, torso, braccia…), l’ennesimo virus del piffero per il quale non esiste farmaco (tachipirina se vien febbre, antistaminico se dà prurito… e aspetti che passi per i cazzi suoi) e contagioso da quando te lo becchi fino a quando non esce lo sfogo (in pratica, come molti virus stronzi di questo tipo, esattamente fino a quando non sai di averlo).
      A parte il fatto che l’Aquilina aveva effettiavamente solo caldo… ma diobono, finirà quest’anno di morte, depravazione, malanni e virus?

      Comunque qua, se non fosse stato per le otiti e quella dannatissima micosi, non avrebbe perso un giorno di scuola… m’ha dribblato come niente varicelle, scarlattine, boccamanipiedi e quant’altro.
      Se le terrà per rompere i coglioni gli anni prossimi, suppongo. =__=

      Mi piace

  2. La shunrei graffia? perchè da bambina mia mamma aveva una gatta che ogni volta che mi vedeva mi graffiava e soffiava a prescindere…La teoria dei miei era che mi considerava l’usurpatrice della sua primogenitura e non l’avesse presa troppo bene…..
    Elisa

    Mi piace

    • Guarda, devo riconoscere ad entrambe le gatte una pazienza da Oscar: appena possono si danno alla fuga (anche preventiva, se sono in tempo), al massimo soffiano, mai un morso.
      Le rare volte in cui è volata qualche zampata (ad esempio, ricordo una volta che Leda era stata acchiappata per la coda) l’hanno sempre data tenendo le unghie dentro.
      Direi che ci va di lusso… 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...