Macinando pagine

LibriComplici un po’ di casini capitati in un gruppo FB cui tengo molto, l’Aquilina che ha iniziato il suo primo ciclo di cure termali (e i pomeriggi li passiamo così, tra aerosol e politzer; e devo anche dire che è piuttosto brava, l’aerosol addirittura lo fa da sola e nel mentre gioca sul tablet alla Fantafattoria…),  l’ADSL che nelle ultime settimane ha ripreso ad andare a singhiozzo (il che si traduce in pratica nel non riuscire a combinare niente online, dato che nel tempo di “up” in cui tenti di caricare una pagina… la linea va di nuovo “down”…), sta continuando il mio periodo di relativa disintossicazione dal web.

Diciamo che non mi ha stupita trovare tra i miei “ricordi” dello ieri di un anno fa su FB (in pratica: su Feissbook han messo su questa funzione che ti permette di vedere cosa avevi postati i 15 luglio o i 13 agosto, o i 24 settembre degli anni precedenti, ovviamente se avevi postato qualcosa) un mio sfogo sull’ennesima inutile telefonata all’assistenza tecnica di Infostrada. La differenza rispetto all’anno scorso è giusto che ormai mi sono rassegnata (tanto pare che l’andazzo generale sia pagare e poi sperare che il servizio ti venga reso almeno in parte) e manco provo più a chiamarli.

Libri 2Il lato negativo è che sono praticamente fuori dal mondo, il lato positivo che il topo di biblioteca che è in me sta diventando bulimico. Non ci avevo fatto un gran caso finchè non mi è arrivata questa mail automatica da Goodreads

A inizio dell’anno avevo notato su Goodreads questa novità (almeno per me) della “Reading Challenge”: in parole povere, ci si poteva assegnare un traguardo di libri da leggere nel corso dell’anno. Data un’occhiata ai miei due anni precedenti da lettrice (67 libri nel 2013, 61 nel 2014), avevo ottimisticamente fissato per la mia sfida la “prima cifra tonda superiore”, toh, 70 libri. Se ci riesco bene, se non ci riesco amen.

Orpo, a poco più di metà anno sto a quota 50… 🙂

Il mio non è certo un record, spulciando tra gli altri partecipanti alla sfida c’è ad esempio una certa Rochelle che di libri finora se ne è divorati già 71 (e s’è anche data il traguardo a tre cifre di 100!), ma posso dire di essere abbastanza soddisfatta!

L’obiettivo ora è tirar fuori anche il sorcetto di biblioteca che sonnecchia nell’Aquilina. Almeno ci stiamo infilando sulla buona strada: rispetto a un paio d’anni fa, in cui non dimostrava  un gran interesse a sentirsi leggere storie (anzi… se devo dire la verità la mia impressione è che all’epoca prendesse il fatto che io mi mettessi a leggere – pur ad alta voce, interpretando e tutto – come un mio “disinteresse” nei suoi confronti: “Uffaaa… ecco, mamma di nuovo con quel cavolo di libro in mano. Ma io sono quiiiiiii e voglio giocareeeeee!!”…), da un mesetto l’appuntamento con la storia prima della nanna è diventato uno dei suoi preferiti.

E’ iniziato tutto a inizio giugno quando, per qualche sera di fila, ha iniziato a interromperci la canzoncina della buonanotte… ok, ti sei stufata che cantiamo, e ci sta. Anzi, forse c’hai sopportato pure oltre l’umana pazienza. Ma… proprio “Buonanotte/Buonanotte” bacetto e via? Che tristezza… Così la sera dopo ho rispolverato la lucetta da lettura con la clip (ottimisticamente comprata per il mio soggiorno in ospedale in occasione della sua nascita. Seh… tempo per leggere appena dopo partorito [ma pure i mesi successivi… date un occhio ai “ben” 31 libri che ho letto nel 2012 e vi fate un’idea!!]. Più facile trovarci un unicorno, in ospedale)… e iniziato le danze con “200 storie di animali”. Beh, a tre storie per sera (e un’altra quando fa il sonnellino post-pranzo a casa) ormai stiamo verso i 2/3 del libro.

E non vedo l’ora di arrivare – pian piano – agli Harry Potter!! 🙂

Annunci

5 pensieri su “Macinando pagine

  1. che meraviglia!! non vedo l’ora anch’io che arriviate ad Harry Potter. ma anche spero che arrivi a godersi da sola i classici come Piccole Donne, Pattini d’Argento, I tre moschettieri, Pollyanna, ecc. ecc. con relativi seguiti…

    Mi piace

    • Per il momento le ho già messo da parte Heidi, Anna dai Capelli Rossi (questi due glieli ho presi perchè non li avevo mai letti nemmeno io… due piccioni con una fava! 🙂 ) e una bella edizione illustrata e integrale di Alice nel Paese delle Meraviglie (trovata a 2 €… potevo lasciarla lì?!?). Ma ci andremo su dietro… 🙂

      Mi piace

    • Ancora no, ma solo perché volevo prima finire il libro che abbiamo iniziato! Anche se si tratta più che altro di mia pignoleria da ragioniera, dato che son tutti raccontini non legati tra loro… 😜

      Mi piace

  2. Pingback: Propositi e pagine | Gite Mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...