Gotta Catch’em All

C’è chi chiede a gran voce le dimissioni del ministro della salute, dopo l’ideona del Fertility Day (che, tra l’altro, gode anche del record di “sito internet aperto e chiuso nello stesso minuto”. Sì, c’è un sito internet dedicato all’eventone. Potete cercarlo, anche se siete di fretta, perchè visitarlo è cosa rapida: in fondo è composto da un’unica pagina con il logo dell’iniziativa).

Io invece questa ministra la voglio ancora in carica. E voglio che le diano anche più ministeri. Perchè se ampliamo il suo raggio di azione, altro che scrivere un post al mese quando va bene… io torno a rompervi le balle minimo tre volte a settimana, come ai bei tempi. Una miniera d’oro di materiale. In alternativa, potrei assoldare il team che ha studiato la campagna perchè continui a sfornare idee solo per me, ma non so se accetterebbero (al massimo, se le gatte sono d’accordo, potrei pagarli in croccantini)… e poi non saprei dove mettermeli, che siamo già pur sempre in 3 e 2 gatte in 70 metri quadri.

Comunque: presente il trend dell’estate 2016, l’app Pokémon Go? Ecco, io no. No nel senso che il mio smartphonino non è abbastanza smart per giocarci, così so che esiste, l’ho intravista… ma non ho mai potuto cavarmi la soddifazione di acchiappare un Rattata o collezionare Pidgey. Però, grazie all’eventone, adesso colleziono qualcosa anch’io.

Ne ho trovate altre tre! Di cosa? Ma di immaginette!! Adesso ve le presento, eh… (proseguo con la numerazione dal post precedente).fert2

 12. “Prepara una culla per il futuro”. Bastasse una culla. Considerando che manco per un gatto ti basta la cesta con un cuscino, la stanno facendo un po’ troppo facile. Io credo che chi ha messo in piedi tutto l’ambaradan di figli non ne abbia manco uno. O, se li ha, ha anche uno stuolo di babysitter che glieli tirano su. Ho idea che chi ha messo in piedi tutto l’ambaradan non sa cosa significhi arrivare a fine mese in tre (o in quattro, o in cinque) con 1500 € (e non va neanche male!) di entrate mensili complessive e tutti i conti da pagare (altro che biglietti del treno gratis, visite mediche gratuite, spese per occhiali regalate, ecc ecc…). Non ha idea di cosa significhi andare a lavorare per girare l’intero stipendio all’asilo nido e alla babysitter (che copre gli orari in cui l’asilo chiude, ma tu lavori). Ammesso di avercelo, un lavoro. Non ha idea di tante cose. Perchè se ce l’avesse, saprebbe che se le nascite sono in calo la colpa non è della gente che aspetta perchè è pigra/egoista o non ha voglia di preparare una culla o di trombare come ricci. 14141936_10210755439632107_9053702033329587428_n

13. “Un figlio è sempre possibile, anche durante la malattia”. Questa l’ha scritta il Ministero della Salute. L’avesse scritta il Grande Puffo, considerando come si riproducono i puffi (a proposito… come si riproducono i puffi?) e il tasso di malattia presente al villaggio dei funghetti, forse avrei potuto capirla. Ma l’ha scritta il Ministero della Salute. Ora… qualcuno può gentilmente andare a spiegare a questa gente che in gravidanza diventi deficiente anche se ti viene un raffreddore, perchè porcapaletta non puoi assumere praticamente nessun farmaco senza rischi per il bimbo? E, una volta assodato che questi ameni individui hanno assimilato questo primo concetto, qualcuno può cortesemente tentare di inculcargli anche l’idea che con certe malattie (un bel tumore, ad esempio, come suggerisce il turbante rosa dell’esaltata in foto), se la mamma ammalata non si cura, a fine gravidanza non ci arriva viva (e figurarsi se ci arriva il bambino…)? Oppure, se si cura, il bambino è comunque spacciato (se gli va bene ha solo danni permanenti, ma che volete che sia…)?
Fert3

14. “Infezioni sessualmente trasmesse? Anche no. Difendi ogni giorno la tua fertilità”. Ho tenuto la migliore per ultima. Purtroppo non sono riuscita in nessun modo a trovare un’immagine più definita di questa (un ritaglio preso da un collage)… e, come accennato sopra, il sito ufficiale è M.I.A. e non è possibile sfogliare la gallery ufficiale lì. Comunque, serve lo stesso allo scopo (ahahah… notate il fine doppio senso). Siamo all’apoteosi. Campagna in favore della fertilità. Foto di profilattici. Sipario. Scherzi a parte, mi stupisce che il Ministero non sia già stato messo a ferro e fuoco dai fondamentalisti cattolici. Un filo per stendere con sette gommini con su dei post it con sette nomi diversi (ohi, complimenti al lui di turno. Già arrivare al weekend senza confondersi e pigliarsi dei papagni in faccia perchè l’hai chiamata Sonia, ma quella che ti stavi bombando era Caterina – “Azz! Giovedì è domani…” – non è da poco. C’è da dire che magari il post it appiccicato sopra serve da promemoria, tipo bigliettino nascosto nell’astuccio durante i compiti in classe). Alla faccia della castità prematrimoniale, del matrimonio per la vita e della condanna degli anticoncezionali. In ogni caso, qui il Ministero ha cannato. Mi spiego: per una volta ha tenuto fede al suo compito, la tutela della salute degli italiani (notevole, niente da dire). Ma se davvero voleva sostenere la fertilità e l’aumento del tasso di natalità, attaccati a quel filo dovevano esserci solo i post it: al ritmo di 30 tizie diverse ingroppate dallo stesso tipo (mi rifaccio al post di ieri: qui “John Holmes” di Elio e le Storie Tese sarebbe la morte sua) ogni mese, vuoi che non ci scappino almeno una decina di pargoli? Ogni bimestre hai una classe del nido già pronta.

Chiudo rifacendomi al post di 2 giorni fa (peraltro frutto anche quello di un’ideona del Ministero della Salute. Tra un po’ mi sa che faccio prima a passare a loro nome utente e password del blog e farli scrivere direttamente qui: ci risparmiamo un passaggio). Iniziative simili, pagate anche con i soldi delle mie (delle nostre) tasse, direi che ti fan proprio venir voglia di boicottare lo Stato… Se dovete sputtanare i soldi che mi prendete in questo modo, forse è il caso che io trovi la maniera di non darveli più (almeno quelli di un pacchetto di paglie, che dal resto non si scappa… volendo anche restare onesti).

Annunci

7 pensieri su “Gotta Catch’em All

  1. Ho ribloggato per sbaglio scusami
    Sono con un cellulare e sono anche cieca come una talpa a imbranata
    Volevo solo commentare che fanno una bella pubblicità al preservativo e che secondo me di sono bevuto il cervello o qualcosa di altro
    Baci
    Elisa

    Mi piace

    • Nessun problema! 🙂
      Io da cellulare divento scema, sicuro che sarebbe capitato anche a me… lo schermino da 3,5″ del mio non aiuta, i comandi me li prende dopo due ore rispetto a quando li ho dati… e la tastiera spesso fa quel che pare a lei.
      Motivo per cui non credo abbandonerò mai il PC… 😀

      Mi piace

    • Comunque confermo (per quanto possibile… purtroppo, come già scritto, non ho scovato altre versioni più definite di quell’immagine), quelli sui post it devono essere nomi di persona.
      All’inizio avevo pensato ai giorni della settimana, ma poi mi sono detta “E perchè scriverli in inglese??” (il primo post it ha un S maiuscola – Sunday – e in italiano non c’è nessun giorno che inizia per S).

      Mi piace

  2. Purtroppo Shunrei devo confermarti che sono i giorni della settimana.
    https://www.google.it/search?q=fertility+day+preservativi&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwju5tD0kL_PAhWBlh4KHbx3DHQQ_AUICCgB&biw=1008&bih=540#imgrc=NnVQKdGRhWszpM%3A

    Perchè scriverli in inglese ? Direi perchè come Renzi anche la Lorenzin (o il di lei grafico ideatore di questa fesseria di campagna) ritiene che l’ inglese sia piu’ figo e faccia piu’ colpo. O piu’ semplicemente e realisticamente perchè avranno taroccato col photoshop qualche analoga campagna estera.
    Che poi … se li stende ad asciugare e ne ha uno per giorno della settimana che vuol dire … che riutilizza sempre gli stessi 7 preservativi ???? Geniale, senza dubbio …

    Mi piace

    • Guarda, non avevo dubbi! 😀 E grazie anche per aver trovato un’immagine migliore di quella pescata da me.
      Basta pensare all’altra chicca uscita in prossimità dell’eventone (avevo avuto in mente di farci su un post, ma poi non volevo esser ripetitiva…), quella che metteva a confronto due “stili di vita diversi” suggerendo di abbandonare le cattive abitudini (e compagnie?).
      Immagini completamente plagiate da altre due campagne, una di una ditta di impianti dentali e l’altra di una campagna di Scientology…
      (https://www.facebook.com/RobertoSavianoFanpage/photos/a.402350881863.180175.17858286863/10153956754926864/?type=3 )
      Comunque, per campagnone di questi livelli, se la ministra vuole posso suggerire un sito dove reperire le immagini gratuitamente (Pixabay), senza neanche iscriversi a Shuttershock (e, si spera, aver pagato l’abbonamento). C’è molta meno scelta, ma sicuramente è già anche troppa, per le geniali creazioni ministeriali…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...