Patteggiatrice in erba

Da qualche mese l’Aquilina sta iniziando a sperimentare i ricatti.

Bisogna premettere che non funzionano granchè, anzi. Se provi a ricattarmi, tranquilla che hai appena perso anche la chance che avevi di convincermi a venirti incontro.

Un po’ come quando mi chiede (tipo) di fare qualcosa, io rispondo accordandogliene solo una parte e lei ribatte masticando tra i denti “Tanto io la faccio lo stesso”: ottimo, fai ciao con la manina alla possibilità di fare anche quella parte che ti avevo concesso.

Solo che, tornando ai ricatti, non ha ancora ben chiaro come funzionino (e noi non abbiamo alcuna intenzione di spiegarglielo…), così ultimamente in casa capitano scene surreali tipo queste.

“Mamma, posso accendere la TV?”
“No, è ancora presto. Magari tra una mezz’oretta”
“Allora NON gioco neanche, eh? E NON disegno neanche, eh?”

Tesoro mio, fa tu… consumati d’inedia per mezz’ora, che ti devo dire… 😀

 

 

Annunci

2 pensieri su “Patteggiatrice in erba

  1. Io invece l’ esempio che porti del tentato ricatto lo leggo in questo senso : “So che la mamma vuole che io disegni e/o giochi, quindi cerco di portare alle estreme conseguenze il divieto così perchè io faccia la parte che lei vuole lei fa fare a me quello che voglio io” . Che poi abbia capito lucciole per lanterne non è il caso di spiegarglielo 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...